URSA PAN 4.0
inc

Scheda Normativa

News Correlate

16/09/2009
Abruzzo: definiti i criteri per assegnare le C.A.S.E.

Priorità alle famiglie numerose, destinazione più vicina possibile alla zona di provenienza

Ordinanza 14/09/2009 n. 3806

(Gazzetta ufficiale 17/09/2009 n. 216)

Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri - Ulteriori interventi urgenti diretti a fronteggiare gli eventi sismici verificatisi nella regione Abruzzo il giorno 6 aprile 2009 e altre disposizioni di protezione civile

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l'art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto l'art. 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri adottato
ai sensi dell'art. 3, comma 1, del decreto-legge 4 novembre 2002, n.
245, convertito, con modificazioni, dall'art. 1 della legge 27
dicembre 2002, n. 286 del 6 aprile 2009 recante la dichiarazione
dell'eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari a
causa degli eventi sismici che hanno interessato la provincia
dell'Aquila ed altri comuni della regione Abruzzo il giorno 6 aprile
2009;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6
aprile 2009 recante la dichiarazione dello stato d'emergenza in
ordine agli eventi sismici predetti;
Viste le ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri n.
3753 del 6 aprile 2009, n. 3754 del 9 aprile 2009, n. 3755 del 15
aprile 2009, n. 3757 del 21 aprile 2009, n. 3758 del 28 aprile 2009,
n. 3760 del 30 aprile 2009, n. 3761 del 1° maggio 2009, n. 3763 del 4
maggio 2009, n. 3766 dell'8 maggio 2009, n. 3769 del 15 maggio 2009,
n. 3771 e n. 3772 del 20 maggio 2009 e n. 3778, n. 3779 e n. 3780 del
6 giugno 2009, n. 3781 e n. 3782 del 17 giugno 2009 e n. 3784 del 25
giugno 2009; n. 3789 e n. 3790 del 9 luglio 2009, n. 3797 del 30
luglio 2009, n. 3803 del 15 agosto 2009 e n. 3805 del 3 settembre
2009;
Visto l'art. 1, comma 1, del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39,
convertito, con modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77, con
cui si dispone che i provvedimenti ivi previsti sono adottati con
ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri emanata ai sensi
dell'art. 5, comma 2, della legge 24 febbraio 1992, n. 225, di
concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze per quanto
attiene agli aspetti di carattere fiscale e finanziario;
Visto l'art. 2, comma 1, del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39,
convertito, con modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77, con
cui si dispone che il Commissario delegato, provvede in termini di
somma urgenza alla progettazione e realizzazione di moduli abitativi
destinati ad una durevole utilizzazione, nonche' delle connesse opere
di urbanizzazione e servizi, per consentire la piu' sollecita
sistemazione delle persone le cui abitazioni sono state distrutte o
dichiarate non agibili dai competenti organi tecnici pubblici in
attesa della ricostruzione o riparazione degli stessi;
Visto, in particolare, l'art. 2, comma 11, del sopra citato
decreto-legge, con cui si dispone che l'assegnazione degli alloggi e'
effettuata dal sindaco del comune interessato, secondo criteri
stabiliti con apposite ordinanze del Presidente del Consiglio dei
Ministri;
Vista la delibera del consiglio comunale dell'Aquila n. 81 del 31
luglio 2009;
Considerato che si rende necessario adottare dei criteri per
l'assegnazione dei complessi antisismici sostenibili ed
ecocompatibili C.A.S.E. finalizzati ad assicurare un'immediata
sistemazione alloggiativa di carattere provvisorio alla popolazione
residente o domiciliata stabilmente nel territorio del comune di
L'Aquila, in attesa del rientro nelle abitazioni distrutte o
gravemente danneggiate;
D'intesa con la regione Abruzzo;
Su proposta del capo del Dipartimento della protezione civile della
Presidenza del Consiglio dei Ministri;
Di concerto con il Ministero dell'economia e delle finanze;
Dispone:


Art. 1.


1. Al fine di assicurare un'immediata sistemazione alloggiativa di
carattere provvisorio alla popolazione residente o domiciliata
stabilmente nel territorio del comune di L'Aquila, in attesa del
rientro nelle abitazioni distrutte o gravemente danneggiate con esito
di agibilita' di tipo E o F ovvero ubicate nelle «zone rosse», fatte
salve quelle destinate a soddisfare le esigenze e le finalita' di cui
all'art. 12 dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri
n. 3782 del 17 giugno 2009, il Sindaco del medesimo Comune individua
con proprio decreto i nuclei familiari da collocare nei complessi
antisismici sostenibili ed ecocompatibili (C.A.S.E.), realizzati ai
sensi dell'art. 2, commi 1 e 2, del decreto-legge 28 aprile 2009, n.
39 convertito, con modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77.
L'assegnazione della sistemazione alloggiativa avviene previo
accertamento dei titoli effettivi.
2. Il sindaco adotta il decreto di cui al comma 1 dando prioritaria
sistemazione ai nuclei familiari, o di coabitazione, numerosi, sulla
base dei seguenti criteri generali:
a) nucleo familiare composto da alme [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Live Talks
inc
Pannelli e feltri acustici_Marketplace
inc

NEWS NORMATIVA

Bonus ai professionisti e compensazioni per i materiali, è legge il Sostegni-bis

23/07 - Bonus ai professionisti e compensazioni per i materiali, è legge il Sostegni-bis

Nella legge di conversione approvata dal Senato aiuti a fondo perduto per professionisti e imprese, un Fondo contro il rincaro delle materie prime e bonus per immobili tutelati e alberghi

23/07 - Sconto in fattura e cessione del credito, come compilare il modello

L’Agenzia delle Entrate aggiorna le istruzioni e le specifiche tecniche sulla base delle novità normative


Fibrotubi
inc
URSA PAN 4.0
inc