Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Ordinanza 21/11/ 2012 n. 78

Regione Emilia-Romagna - Rimodulazione del Programma Operativo Scuole per assicurare il normale svolgimento dell’Anno Scolastico 2012-2013

News Correlate

27/07/2012
Emilia, 166,5 milioni di euro per le scuole

Prevista la costruzione di nuovi edifici e palestre temporanei e l’affitto di prefabbricati

Ordinanza 25/07/2012 n. 13

(Gazzetta regionale 26/07/2012 n. 134)

Regione Emilia-Romagna - Interventi per assicurare il normale svolgimento dell'anno scolastico 2012-2013. Approvazione Programma Operativo Scuole. Riparazione edifici scolastici con esito agibilità "A"

IL PRESIDENTE

IN QUALITÀ DI COMMISSARIO DELEGATO

ai sensi dell’art. 1 comma 2 del D.L. n. 74/2012

....

DISPONE

1) di approvareil primo Programma Operativo Scuole costituito dagli interventi di seguito descritti, con la stima dei relativi costi:

a) Contributo agli enti attuatori pubblici per la riparazione immediata degli edifici scolastici che hanno avuto un esito di agibilità “A” per consentire il riutilizzo delle scuole per l’anno scolastico 2012-2013, con un costo stimato in € 2.250.000,00;

b) Contributo a soggetti privati (scuole paritaria) per la riparazione immediata degli edifici scolastici che hanno avuto un esito di agibilità “A” per consentire il riutilizzo delle scuole per l’anno scolastico 2012-2013, con un costo stimato in € 250.000,00;

c) Contributo agli enti attuatori pubblici per la riparazione immediata, con rafforzamento locale, degli edifici scolastici che hanno avuto un esito di agibilità “B” e “C”, secondo quanto disposto dalle Ordinanze del Commissario Delegato n. 2 del 16 giugno e n. 4 del 3 luglio 2012, che consenta il riutilizzo delle scuole per l’anno scolastico 2012-2013, con un costo stimato in € 42.000.000,00;

d) Contributo a soggetti privati (scuole paritaria) per la riparazione immediata, con rafforzamento locale, degli edifici scolastici che hanno avuto un esito di agibilità “B” e “C”, secondo quanto disposto dalle Ordinanze del Commissario Delegato n. 2 del 16 giugno e n. 4 del 3 luglio 2012, che consenta il riutilizzo delle scuole per l’anno scolastico 2012-2013, con un costo stimato in € 4.200.000,00;

e) Contributo agli enti attuatori pubblici per la riparazione immediata, con miglioramento sismico, degli edifici scolastici che hanno avuto un esito di agibilità “E” che consenta il riutilizzo delle scuole per l’anno scolastico 2013-2014, con un costo stimato in € 23.000.000,00;

f) Contributo a soggetti privati (scuole paritaria) per la riparazione immediata, con miglioramento sismico, degli edifici scolastici che hanno avuto un esito di agibilità “E” che consenta il riutilizzo delle scuole per l’anno scolastico 2013-2014, con un costo stimato in € 1.300.000,00;

g) Costruzione di edifici scolastici temporanei (EST) in sostituzione delle scuole che non possono essere riparate e riattivate per l’anno scolastico 2013-2014, con un costo stimato in € 56.420.000,00;

h) Acquisizione in locazione, montaggio e smontaggio di prefabbricati modulari scolastici, compreso le sistemazioni ed urbanizzazioni delle aree, per quelle scuole che verranno riparate, con miglioramento sismico, per l’anno scolastico 2013-2014, con un costo stimato in € 21.500.000,00;

i) Costruzione palestre temporanee in sostituzione di quelle che non possono essere riparate e riattivate per l’anno scolastico 2013-2014, con un costo stimato in € 1.500.000,00;

j) Contributo agli enti attuatori pubblici per la esecuzione delle opere di urbanizzazione necessarie ad assicurare il funzionamento delle scuole, esterne ai lotti in cui saranno realizzati gli edifici scolastici temporanei ed i prefabbricati modulari, per un costo stimato in € 8.000.000,00;

k) Contributo agli enti attuatori pubblici per la demolizione o la messa in sicurezza degli immobili pericolanti che determinano un esito di agibilità “F” per gli edifici scolastici, per un costo stimato in € 1.000.000,00;

l) Contributo a soggetti privati (scuole paritarie) per la demolizione o la messa in sicurezza degli immobili pericolanti che determinano un esito di agibilità “F” per gli edifici scolastici, per un costo stimato in € 100.000,00;

m) Contributo agli enti attuatori pubblici per la diretta esecuzione di soluzioni alternative temporanee alla riparazione e/o ripristino degli edifici esistenti, per un costo stimato in € 5.000.000,00;

2) Di prendere atto che il Programma Operativo Scuole prevede la programmazione ed esecuzione dei primi interventi per la riparazione delle strutture scolastiche e per la realizzazione degli interventi sostitutivi in grado di assicurare il normale svolgimento dell’anno scolastico 2012-2013 quantificando un costo complessivo di € 166.520.000,00;

3) Di prendere atto altresì che il primo Programma Operativo Scuole prevede:

a) interventi eseguiti direttamente dal Commissario Delegato per una somma di € 79.4220.000,00 costituita da:

- Costruzione edifici scolastici temporanei (EST) per l’importo di € 56.420.000,00;

- Acquisizione in locazione prefabbricati modulari scolastici per l’importo di € 21.500.000,00;

- Costruzione e/o acquisizione in locazione palestre temporanee per l’importo di € 1.500.000,00;

b) contributi agli enti attuatori pubblici per una somma di € 81.250.000,00;

c) contributi a soggetti privati (scuole paritarie) per una di € 5.850.000,00;

4) di rinviare a successivo provvedimento l’esatta individuazione dei contributi agli enti attuatori pubblici ed ai soggetti privati (scuole paritarie);

5) Di dare atto che l’importo complessivo di € 166.520.000 del primo Programma Operativo Scuole trova copertura finanziaria nell’ambito della annualità 2012 dello stanziamento previsto dall’articolo 2 del decreto-legge 6 giugno 2012 n° 74, dando atto che tale fondo presenta la necessaria disponibilità, come evidenziato dal Budget predisposto per la finalizzazione delle risorse.

6) I Comuni e le Province in cui sono presenti edifici adibiti ad uso scolastici ed ai servizi della prima infanzia con esito di agibilità “A”, che hanno danni connessi agli even [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


download
Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
FacTus
Living Now

NEWS NORMATIVA

18/10 - Danni durante i lavori, chi è il responsabile?

La Cassazione spiega la differenza tra danni causati da chi effettua i lavori e danni provocati dalla ‘cosa’ su cui si effettuano gli interventi

17/10 - Appalti, Cnappc a Salvini: ‘grave errore alzare la soglia limite per affidamenti diretti’

Presidente Cappochin: ‘i progetti di opere pubbliche siano assegnati con concorsi di progettazione’


M.v.b.
Capannoni Kopron