Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Ordinanza 01/08/ 2012 n. 15

Capo Dipartimento della Protezione Civile - Ulteriori disposizioni urgenti relative agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo nel mese di maggio 2012

Ordinanza 15/06/ 2012 n. 9

Capo Dipartimento della Protezione Civile - Ulteriori disposizioni urgenti di protezione civile conseguenti agli eventi sismici che hanno colpito il territorio delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo nel mese di maggio 2012

Decreto 21/10/ 2003 n. 3685

Capo del Dipartimento della Protezione Civile - Disposizioni attuative dell'articolo 2 commi 2, 3 e 4 dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n.32745 del 20 marzo 2003, recante "Primi elementi in materia di criteri generali per la classificazione sismica del territorio nazionale e di normative tecniche per le costruzioni in zona sismica"

Ordinanza 18/12/2013 n. 30

(Gazzetta regionale 19/12/2013 n. 60)

Regione Toscana - Commissario delegato - OCDPC n. 134 del 26 novembre 2013 “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei giorni 20, 21 e 24 ottobre 2013 nel territorio della regione Toscana”. Approvazione Piano degli interventi

IL COMMISSARIO DELEGATO

Vista la legge 24 febbraio 1992 n. 225 relativa alla istituzione del servizio nazionale della protezione civile ed in particolare l’articolo 5;

Vista la Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 15 novembre 2013 con cui, ai sensi dell’articolo 5 comma 1 e 1 bis della legge 225/1992, è stato dichiarato, fino all’11 marzo 2014, lo stato di emergenza in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei giorni 20, 21 e 24 ottobre nel territorio della regione Toscana;

Vista l’ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 134 del 26 novembre 2013, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 289 del 10-12-2013 recante “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei giorni 20,21 e 24 ottobre 2013 nel territorio della regione Toscana”;

Visto l’articolo 1 di detta ordinanza con cui il Dirigente responsabile del Settore “Sistema Regionale di Protezione Civile” è stato nominato commissario delegato per fronteggiare dell’emergenza derivante dagli eventi sopra richiamati;
Considerato che il Commissario delegato deve predisporre nei limiti delle risorse finanziarie disponibili, entro 20 giorni dall’emanazione della citata ordinanza, un Piano degli interventi contenente quanto riportato nel 3 comma dell’articolo 1 dell’ordinanza medesima;

Visto il piano degli interventi di cui all’Allegato A, contenente la Relazione al piano, gli interventi di soccorso e la gestione degli evacuati di tipo a), le spese di somma urgenza di tipo b) e c) e l’elenco dei comuni danneggiati oltre che l’elenco degli enti attuatori delle somme urgenze, parte integrante e sostanziale del presente atto e predisposto dal Commissario delegato in base all’articolo 1 comma 3 della citata ordinanza n. 134;

Visto che con nota n. prot. RIA/0073051 del 17/12/2013 il Capo del Dipartimento ha approvato il piano degli interventi subordinatamente al recepimento di alcune prescrizioni;

Visto che tale prescrizioni sono state recepite all’interno del piano;
Preso atto della nota prot. 98652 del 29/11/2013 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, con la quale viene comunicata l’apertura della contabilità speciale n. 5786 intestata “COMM.DEL.OCDPC 134-13”, ai sensi dell’art. 3, comma 2 dell’OCPDC n. 134 /2013;
Dato atto che per agli oneri connessi alla realizzazione degli interventi si provvede a valere sulle risorse individuate dal Consiglio dei Ministri nella seduta del 15 novembre 2013 nel limite di Euro 16.500.000,00;
Ritenuto quindi di rinviare a successive ordinanze la determinazione delle modalità di liquidazione e di rendicontazione delle varie tipologie di spesa previste dal piano;


ORDINA

1. di approvare, il piano degli interventi di cui all’allegato A, contenente la Relazione al piano, gli interventi di soccorso e la gestione degli evacuati di tipo a), le spese di somma urgenza di tipo b) e c) e l’elenco dei comuni danneggiati oltre che l’elenco degli enti attuatori delle somme urgenze, parte integrante e sostanziale del presente atto, per il superamento dell’ [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


download
Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Photo Book
Core

NEWS NORMATIVA

16/11 - Sismabonus, gli ingegneri sismici: ‘potenziare le agevolazioni fiscali’

ISI propone tetti di spesa in base ai metri quadri e bonus per diagnosi sismiche anche senza lavori. Su quest’ultimo punto c’è un emendamento del M5S

16/11 - Antisismica, il Governo valuta incentivi per la verifica statica degli immobili

Accolto un ordine del giorno per la mappatura degli immobili residenziali di edilizia privata e pubblica


Software Topografia
Schuco ASE 67 PD