Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Piano urbanistico 01/07/ 2008

Regione Toscana - Piano di indirizzo energetico regionale (Pier)

Piano urbanistico 27/07/ 2006

Provincia di Pisa - Piano Territoriale di Coordinamento (P.T.C.)

Piano urbanistico 04/12/2012 n. 66

Provincia di Pisa - Piano Energetico Provinciale

(Documento adottato e non in vigore a settembre 2012)

Il Piano Energetico Provinciale riveste un ruolo di rilevanza strategica nel percorso di pianificazione energetica che, partendo dagli impegni assunti in sede internazionale in occasione della conferenza di Kyoto del Dicembre 1997, si sviluppa attraverso il Piano Energetico Nazionale ed il Piano di Indirizzo Energetico Regionale.

Il PEP si inserisce dunque nel più ampio quadro di promozione dell’uso sostenibile ed efficiente delle risorse energetiche, contenendo gli obiettivi ed i criteri per indirizzare lo sviluppo sociale ed economico verso una maggiore sostenibilità ambientale, condizione indispensabile per una migliore qualità della vita.

A tal fine il PEP, sviluppandosi secondo le direttive definite nel PIER, opportunamente calibrate sul livello locale, e basandosi su un’analisi dettagliata dello stato della situazione energetica provinciale all’anno 2007, delinea le politiche di sviluppo energetico locale, affinché siano perseguiti gli obiettivi di sicurezza nell’approvvigionamento energetico, di utilizzo delle risorse locali e rinnovabili per la produzione di energia, di aumento dell’efficienza energetica e di riduzione delle emissioni di gas climalteranti.

Realizzare questi obiettivi significa migliorare la qualità ambientale del sistema territoriale e dare un contributo locale nella lotta ai cambiamenti climatici, allo stesso tempo riducendo anche la dipendenza dall’impor [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
ARYA indoor
THERMA V

NEWS NORMATIVA

21/01 - Consolidamento strutturale, le linee guida per i compositi fibrorinforzati

Il documento del CSLLPP permette l’identificazione, la qualificazione e il controllo dei FRCM. 12 mesi per adeguarsi

18/01 - Sopraelevazioni senza verifica sismica, la proposta del Governo

Un emendamento al DL Semplificazione elimina l’obbligo per piccoli lavori di ampliamento


P-Learning
Internorm