Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Regolamento 04/12/ 2013 n. 6

Regione Umbria - Norme di attuazione in materia di contributo di costruzione ai sensi dell’articolo 12, comma 1, lett. b) della legge regionale 18 febbraio 2004, n. 1 (Norme per l’attività edilizia)

Legge regionale 22/02/ 2005 n. 11

Regione Umbria - Norme in materia di governo del territorio: pianificazione urbanistica comunale

Regolamento 04/12/2013 n. 5

(Gazzetta regionale 11/12/2013 n. 55)

Regione Umbria - Disciplina sulla obbligatorietà della formazione del piano attuativo e per gli elaborati del Piano regolatore generale e del piano attuativo convenzionato, di cui all’articolo 62, comma 1, lettere e), f) e g) della legge regionale 22 febbraio 2005, n. 11 (Norme in materia di governo del territorio: pianificazione urbanistica comunale) (SO n.1)

La Giunta regionale
ha approvato

La Commissione consiliare competente ha espresso il parere previsto dall’articolo 39, comma 1 dello Statuto regionale

LA PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
EMANA

il seguente regolamento

TITOLO I
NORME GENERALI

Art. 1
(Oggetto e finalità)
1. Il presente regolamento in attuazione dell’articolo 62, commi 1, lettera e) e 1 bis) della legge regionale 22 febbraio 2005, n. 11 (Norme in materia di governo del territorio: pianificazione urbanistica comunale), disciplina:
a) l’obbligatorietà del piano attuativo convenzionato di cui al Titolo III della l.r. 11/2005, quale modalità di attuazione indiretta delle previsioni del Piano regolatore generale (PRG);
b) le modalità per l’attuazione diretta delle previsioni del PRG, anche in riferimento ai casi indicati dalla normativa regionale in materia urbanistica, attraverso il titolo abilitativo di cui alla legge regionale 18 febbraio 2004, n. 1 (Norme per l’attività edilizia), condizionato alla stipula preliminare di apposita convenzione o atto d’obbligo per regolare i rapporti connessi alla realizzazione degli interventi nonché delle opere infrastrutturali e di urbanizzazione.

2. Il presente regolamento, in attuazione dell’articolo 62, comma 1, lettere f) e g) della l.r. 11/2005 disciplina, altresì, gli elaborati del PRG e del piano attuativo, assicurando, nel territorio regionale, comportamenti uniformi nella rappresentazione delle componenti progettuali inerenti gli strumenti urbanistici, anche al fine di favorire il coordinamento e l’integrazione delle informazioni, utilizzando strumenti informatici e telematici, nonché l’acquisizione di dati conoscitivi relativi alle trasformazioni territoriali.

Art. 2
(Ambito di applicazione)
1. Le disposizioni di cui al Titolo II si applicano per l’attuazione degli insediamenti di cui al regolamento regionale 25 marzo 2010, n. 7 (Regolamento regionale sulla disciplina del Piano comunale dei servizi alla popolazione, delle dotazioni territoriali e funzionali minime degli insediamenti e delle situazioni insediative di cui all’articolo 62, comma 1, lettere a), b) e c) della legge regionale 22 febbraio 2005, n. 11 (Norme in materia di governo del territorio: pianificazione urbanistica comunale), previsti dal PRG di cui alla l.r. 11/2005.

2. Le disposizioni di cui al Titolo II si applicano inoltre per l’attuazione delle corrispondenti zone omogenee di cui al decreto del Ministro [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
Fibrotubi
Sismicad 12

NEWS NORMATIVA

25/9 - IVA agevolata al 10%, si applica per la costruzione di edifici ‘Tupini’

Agenzia delle Entrate: per la detrazione dell’imposta le spese vanno ripartite in base alla destinazione di ogni singola unità immobiliare

25/9 - Fondo Infrastrutture, nel Milleproroghe la soluzione allo stop della Consulta

Le intese con le Regioni si potranno sancire a posteriori. Slitta al 31 dicembre 2018 l'adeguamento antisismico e antincendio nelle scuole


Supporto mosaici
Rossato