Lamiere forate
inc

Scheda Normativa

Norme Correlate

Regolamento 16/10/ 2013

Consiglio Nazionale dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati - Regolamento per la formazione professionale continua, in attuazione dell’art. 7 del D.P.R. 7 agosto 2012, n. 137 (Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 23 del 15/12/2013)

Regolamento 05/10/ 2013

Consiglio Nazionale dei Geologi - Regolamento per la formazione professionale continua, in attuazione dell’art. 7 del D.P.R. 7 agosto 2012, n. 137 (Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 22 del 30/11/2013)

Regolamento 15/09/ 2013

Consiglio Nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori - Regolamento per l’aggiornamento sviluppo professionale continuo in attuazione dell’art. 7 del D.P.R. 7 agosto 2012 n. 137 (Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 17 del 15/09/2013)

Regolamento 21/06/ 2013

Consiglio Nazionale Ingegneri - Regolamento per l'aggiornamento della competenza professionale degli iscritti agli albi degli ingegneri ex art. 7, comma 3 DPR n. 137/2012 (Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 13 del 15/07/2013)

Decreto Pres. Repubblica 07/08/ 2012 n. 137

Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali, a norma dell'articolo 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148

News Correlate

09/12/2013
Formazione continua, pubblicate le regole per i Geologi e gli Agronomi

Dal 1° gennaio 2014, obbligatori almeno 50 crediti per i Geologi e 9 per i dottori Agronomi ogni tre anni

Regolamento 23/10/2013

Consiglio dell’Ordine Nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali – Regolamento per la formazione professionale continua, in attuazione dell’art. 7 del D.P.R. 7 agosto 2012, n. 137 (Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 22 del 30/11/2013)

IL CONSIGLIO DELL’ORDINE NAZIONALE DEI DOTTORI
AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI
- Visti gli art. 57, art. 165 e l’art. 166 del trattato dell’unione europea;
- Vista la direttiva 2005/36/ce del parlamento europeo e del consiglio, del 7 settembre 2005, relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali;
- Vista la raccomandazione del parlamento europeo e del consiglio del 23 aprile 2008 sulla costituzione del quadro europeo delle qualifiche per l’apprendimento permanente;
- Vista la decisione n. 2241/2004/ce del parlamento europeo e del consiglio del 15 dicembre 2004 relativa ad un quadro comunitario unico per la trasparenza delle qualifiche e delle competenze (europass);
- Visti gli art. 2229 e segg. del codice civile, esercizio delle professioni intellettuali;
- Visto l’art. 13, comma 1, lett. n, della legge 7 gennaio 1976, n. 3 e succ. mod., che prevede che il Consiglio dell’Ordine curi il “perfezionamento tecnico e culturale degli iscritti”;
- Visto l’art. 21 ter, comma 1, lett. f, della legge 7 gennaio 1976, n. 3 e succ. mod., che prevede che la Federazione regionale degli ordini promuova e coordini sul piano regionale “le attività di aggiornamento e di formazione tra gli iscritti agli ordini”;
- Visto l’art. 26, comma 1, lettera b, della legge 7 gennaio 1976, n. 3 e succ. mod., che prevede che il Consiglio dell’Ordine nazionale coordini e promuova “le attività dei Consigli degli Ordini intese al perfezionamento tecnico e culturale degli iscritti”;
- Visto l’art. 13 del Codice deontologico, approvato dal Consiglio dell’Ordine nazionale il 13 giugno 2013, che dispone che “L’iscritto all’Albo, sia singolo, associato o socio, ha il dovere di aggiornarsi costantemente e per tutto il tempo in cui manterrà il proprio status professionale, al fine di garantire un elevato livello qualitativo alla propria attività”;
- Visto il decreto del ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca 22 ottobre 2004, n. 270 “Modifiche al regolamento recante norme concernenti l’autonomia didattica degli atenei, approvato con decreto del ministro dell’università e della ricerca scientifica e tecnologica 3 novembre 1999, n. 509” e i relativi decreti attuativi;
- Visto il decreto legislativo 6 novembre 2007, n. 206, “Attuazione della direttiva 2005/36/ce relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali, nonché della direttiva 2006/100/ce che adegua determinate direttive sulla libera circolazione delle persone a seguito dell’adesione di Bulgaria e Romania”;
- Visto l’art. 3, comma 5, lett. b, del decreto legge 13 agosto 2011, n. 138 e la legge di conversione 14 settembre 2011, n. 148, che sancisce l’obbligo di stabilire percorsi di formazione continua sulla base di appositi regolamenti emanati dai consigli nazionali;
- Visto l’art. 7 del decreto del Presidente della Repubblica, 7 agosto 2012, n. 137, che detta i principi per l’adempimento dell’obbligo di formazione continua;
- Visto il regolamento di formazione permanente adottato dal Consiglio Nazionale con delibera n. 55 del 2 ottobre 2009 ed entrato in vigore il 1 gennaio 2010;
[ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
CPI win Note
inc
ThermoSafe Hybrid
inc

NEWS NORMATIVA

Bonus facciate ok anche con sola ‘vista mare’

17/9 - Bonus facciate ok anche con sola ‘vista mare’

La visibilità esclusivamente dal mare non è tra le cause che fanno perdere la detrazione

15/9 - Condono edilizio, come funziona nelle aree vincolate

Da due pronunce del Consiglio di Stato emerge una netta differenza tra vincolo paesaggistico e vincolo idrogeologico


Sistemi impermeabili certificati
inc
Lamiere forate
inc