Carrello 0

Scheda Normativa

Norme Correlate

Relazione 22/09/ 2017

Servizio Studi della Camera e Cresme - Il recupero e la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio: una stima dell’impatto delle misure di incentivazione (Quinta edizione)

Relazione 09/09/ 2016

Servizio Studi della Camera e Cresme - Il recupero e la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio: una stima dell’impatto delle misure di incentivazione

News Correlate

05/02/2014
Ecobonus e incentivi per l’edilizia verso la stabilizzazione

Via libera del Senato ai primi articoli della Delega Fiscale, il Governo adotterà un decreto per la Riforma del Catasto

28/11/2013
Dossier Cresme: dalle detrazioni per la casa, 19 miliardi di investimenti

Realacci e Cnappc: ‘necessario stabilizzare e rendere più efficiente l’ecobonus’

Relazione 26/11/2013

Camera dei Deputati, Cresme - Il recupero e la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio: una stima dell’impatto delle misure di incentivazione

Il presente dossier è stato predisposto in collaborazione con il CRESME (Centro ricerche economiche sociali di mercato per l'edilizia e il territorio), su richiesta dell’VIII Commissione formulata nella riunione dell’Ufficio di presidenza, integrato dai rappresentanti di gruppo, del 1° agosto 2013.
Il documento intende fornire una stima dell’impatto economico delle detrazioni fiscali per il recupero e la ristrutturazione edilizia, nonché la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio.
Le predette agevolazioni dispiegano rispettivamente i propri effetti nel mercato dal 1998 e dal 2007 e la loro applicabilità è stata oggetto di numerose proroghe nel corso degli anni, nonché di modifiche che hanno inciso sulle aliquote, sui limiti massimi di spesa, sulle categorie di interventi agevolabili, come risulta dall’evoluzione normativa che viene sinteticamente descritta nel primo capitolo. La materia è stata, altresì, oggetto di costante attenzione da parte del Parlamento non solamente nel corso dell’esame dei provvedimenti che sono stati via via adottati, ma anche attraverso un’intensa attività di indirizzo nei confronti del Governo volta a sollecitare, tra l’altro, una stabilizzazione delle misure.
Nel secondo capitolo, si riportano alcune stime concernenti la segmentazione del mercato delle costruzioni e il peso della componente del recupero del patrimonio edilizio.
Nel terzo e nel quarto capitolo sono rispettivamente riportate le stime dell’impatto degli incentivi fiscali sul mercato della riqualificazione con riguardo al volume degli investimenti agevolabili e all’occupazione aggiuntiva negli anni dal 1998 al 2011. Nel quinto capitolo si propone una stima del possibile impatto delle detrazioni fiscali nel 2012 e nel 2013 in considerazione anche del mutato quadro normativo, che ha consentito la fruizione di detrazioni e limiti di spese maggiori.
Da ultimo, nel sesto capitolo si riporta un quadro ipotetico di scenario di applicazione delle detrazioni fiscali nel [ . . . ]

TESTO INTEGRALE DISPONIBILE
PER GLI UTENTI REGISTRATI


Consiglia questa pagina ai tuoi amici
 
FacTus
Nurith

NEWS NORMATIVA

26/9 - Abusi edilizi, in attesa del condono sono vietati ulteriori interventi

Tar Campania: se si realizzano altri lavori, anche minori, il Comune deve sospendere l'esame dell'istanza e ordinare la demolizione

26/9 - Indici affidabilità fiscale, Ance: bene ma criticità da correggere

I costruttori: considerare la differenza tra imprese di costruzione e di ristrutturazione e i maggiori oneri del settore


Geosec
Protezioni tubolari per radiatori