Airfloor
Carrello 0
gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Parcelle Professionali

mercoledì 6 giugno 2018

Programmare e progettare meglio le opere pubbliche, tra le priorità del neoministro Toninelli

Passaggio di consegne ieri tra Graziano Delrio e il ministro del Governo Lega-M5S

Programmare e progettare meglio le opere pubbliche, tra le priorità del neoministro Toninelli
06/06/2018 - Si è svolto ieri al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il passaggio di consegne tra il ministro uscente Graziano Delrio e il neo-ministro Danilo Toninelli.   Diversi i temi citati da Toninelli: la programmazione oculata delle opere; il potenziamento del project review affidato alla Struttura Tecnica di Missione; l’implementazione del metodo di valutazione costi-benefici; una minore discrezionalità nella scelta delle priorità e una maggiore capacità progettuale per togliere spazio alla corruzione e all’illegalità.   Senza dimenticare l’esigenza di puntare sull’intermodalità e di spostare i fondi sul ferro, aumentando gli investimenti soprattutto sulle tratte regionali e migliorando la manutenzione [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 6 giugno 2018
pubblicato da Paola Mammarella in PROFESSIONE

Equo compenso, una bussola per i progettisti

Il CNI fa il punto della situazione su Decreto Parametri, gare di progettazione e contratti con la Pubblica Amministrazione

Equo compenso, una bussola per i progettisti
06/06/2018 – L’equo compenso per i professionisti è assicurato dall’applicazione del Decreto Parametri (DM 17 giugno 2016). Lo ribadisce il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI), che ha tracciato il punto della situazione sulla normativa da rispettare nell’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura.   Equo compenso Il documento del CNI ricorda che l’equo compenso è stato introdotto dal Decreto Fiscale (L. 172/2017), che ha esteso a tutte le professioni, ordinistiche e non, e alla Pubblica Amministrazione le disposizioni contenute nella Legge 247/2012 sulla professione forense.   A partire da quel momento, le norme sull’equo compenso si applicano quindi a tutti i professionisti. [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 5 giugno 2018
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Regime forfettario, FI: ‘elevare a 50 mila euro il tetto massimo’

Mara Carfagna: 'l’attuale limite di 30 mila euro finisce per intrappolare un esercito di 600mila partite Iva non garantite da contratti o da tutele'

Regime forfettario, FI: ‘elevare a 50 mila euro il tetto massimo’
05/06/2018 - Innalzare il tetto del regime forfettario agevolato al 15% dei professionisti da 30 mila euro annui a 50 mila euro.   A proporlo la deputata di Forza Italia Mara Carfagna che negli scorsi giorni ha depositato un disegno di legge sulla modifica del regime fiscale dei liberi professionisti.   Regime forfettario: cosa prevede il ddl Il ddl si pone l’obiettivo di elevare l’attuale limite del regime forfettario (oggi di 30 mila euro annui per i liberi professionisti) a 50 mila euro annui, prevedendo anche una fascia di uscita graduale sino a 55 mila euro.   Oltre i 50 mila euro il ddl prevede un phasing-out al 24% per i successivi 5 mila euro di fatturato che favorirebbe la crescita dimensionale, scoraggerebbe il sommerso e semplificherebbe gli adempimenti [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Paolo
mercoledì 6 giugno 2018 - 23:16
Singolare che la proposta arrivi proprio da un esponente del governo che nel 2011 abolì il regime forfettario (all'epoca definito "dei minimi"). Singolare anche che venga dall'esponente di un partito che sostiene la "flat tax" che, evidentemente, assorbirebbe ..
[Leggi questo commento]


venerdì 1 giugno 2018

Codice Appalti, legittimi i bandi che scoraggiano il subappalto

Tar Piemonte: premiando chi lo evita, la stazione appaltante vuole limitare i problemi che possano compromettere la qualità dell’esecuzione

Codice Appalti, legittimi i bandi che scoraggiano il subappalto
01/06/2018 – I bandi che mirano a limitare il ricorso al subappalto non sono discriminatori e devono essere considerati legittimi. Lo ha affermato il Tar Piemonte con la sentenza 578/2018.   Limiti al subappalto: ‘non sono anticoncorrenziali’ Il Tar Piemonte ha affermato che le clausole dei bandi di gara che scoraggiano l’utilizzo del subappalto non sono discriminatorie e anticoncorrenziali. Anzi, a detta dei giudici il subappalto andrebbe evitato o quantomeno limitato dal momento che “è un istituto foriero di problematiche”, usato nella prassi come strumento di sfruttamento delle piccole e medie imprese a scapito della qualità delle prestazioni.   “Non stupisce – sostengono i giudici – che una stazione appaltante [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 30 maggio 2018

Direttore dei lavori, in vigore le nuove regole

Via a nuove responsabilità e contabilità digitale. Ance critica sul decreto del Mit: ‘si rischia l’aumento dei contenziosi’

Direttore dei lavori, in vigore le nuove regole
30/05/2018 – Entra in vigore oggi, mercoledì 30 maggio, il DM 49/2018 sulle funzioni del direttore dei lavori e del direttore dell’esecuzione. Il decreto del ministero delle Infrastrutture, attuativo del Codice Appalti (Dlgs 50/2016), punta alla semplificazione delle procedure prediligendo gli strumenti elettronici.   Direttore dei lavori Il direttore dei lavori deve relazionarsi al coordinatore per la sicurezza nella fase dell’esecuzione dei lavori e al responsabile del procedimento (RUP), che svolge una funzione di coordinamento tra le due figure.   Il direttore dei lavori deve inviare al RUP l’attestazione dello stato dei luoghi prima dell’avvio della procedura di gara ed eventualmente anche prima della sottoscrizione del contratto.   Aumentano [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 28 maggio 2018

Link Industries presenta Parafon Step

Soffitti acustici architettonici e creativi

Link Industries presenta Parafon Step
28/05/2018 - La qualità dell'ambiente in-door è un aspetto determinante nella valutazione della salubrità del contesto in cui ciascuno di noi vive, soprattutto considerando che le persone, oggi,  trascorrono sempre più tempo al chiuso. Studi di settore dimostrano lo stretto legame tra rumore ed effetti sulla salute, evidenziando l’importanza di un’attenta analisi dell’acustica degli ambienti interni per il benessere generale di ciascuno. Il rumore, infatti, può danneggiare il nostro udito, interrompere la conversazione creando disagio, mascherare segnali importanti di avvertimento, causare reazioni fisiche e disturbare il sonno. Può anche influenzare la nostra capacità di concentrazione, riducendo così le prestazioni [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 25 maggio 2018
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Pratiche edilizie ed equo compenso: a Roma e Napoli i tecnici collaborano col Comune

Architetti romani impegnati nella sburocratizzazione delle attività edilizie e progettisti napoletani a lavoro con la PA per la certezza dei pagamenti

Pratiche edilizie ed equo compenso: a Roma e Napoli i tecnici collaborano col Comune
25/05/2018 – Instaurare una proficua collaborazione tra professionisti e pubbliche amministrazioni (PA) favorendo il lavoro dei progettisti da una parte e la semplificazione delle pratiche comunali dall’altra.   Questo il comune denominatore di due iniziative che hanno coinvolto i professionisti tecnici di Roma e Napoli e che hanno come fulcro l’attuazione del Jobs Act Autonomi per ciò che concerne il ruolo sussidiario delle professioni e la rivendicazione della dignità professionale.   Pratiche edilizie: la soluzione romana alla sburocratizzazione Per velocizzare l'istruttoria delle pratiche edilizie a Roma, l’Ordine degli architetti di Roma, lo scorso 23 maggio, ha presentato la Commissione CICLOPE (Commissione Integrata Lavoro e [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 15 maggio 2018

Codice Appalti, pronto il bando tipo per le gare di progettazione oltre i 100mila euro

Il testo sarà in consultazione fino al 13 giugno e una volta a regime sarà vincolante per le Stazioni Appaltanti

Codice Appalti, pronto il bando tipo per le gare di progettazione oltre i 100mila euro
15/05/2018 – Passi avanti per l’attuazione del Codice Appalti. L’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) ha messo a punto il bando tipo n.3, sull’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura di importo pari o superiore a 100mila euro con procedura aperta e offerta economicamente più vantaggiosa.   Il testo sarà in consultazione fino al 13 giugno.   Servizi di ingegneria e architettura oltre 100mila euro Il bando tipo è uno strumento pensato per dare omogeneità alle procedure di gara e aiutare le Stazioni Appaltanti nella redazione dei documenti e nell’espletamento delle procedure di appalto.   Nel bando tipo n.3 viene innanzittutto ribadito l'obbligo di determinare i compensi da porre a base [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 10 maggio 2018
pubblicato da Paola Mammarella in PROFESSIONE

Split payment, CTU esclusi dalla scissione dell’Iva

Agenzia delle Entrate: niente multe per gli errori commessi dal 1° gennaio al 7 maggio 2018 che non hanno arrecato danno all’Erario

Split payment, CTU esclusi dalla scissione dell’Iva
10/05/2018 – Consulenti tecnici d’ufficio (CTU) esclusi dallo split payment. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate, che con la circolare 9/E del 7 maggio 2018 ha fornito altre spiegazioni pratiche sul meccanismo di scissione del pagamento dell’Iva.   Un altro dubbio spiegato dal Fisco con la circolare riguarda i pagamenti alle fiduciarie, cui non sempre si applica lo split payment.   Date le modifiche introdotte nella normativa sulla scissione dei pagamenti, le Entrate hanno introdotto una sorta di sanatoria degli eventuali errori commessi fino al 7 maggio, che non saranno sanzionati.   Split payment e pagamenti ai CTU I consulenti tecnici d’ufficio, cioè i tecnici nominati dai tribunali per esprimere un parere su una controversia, [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 10 maggio 2018
pubblicato da Alessandra Marra in PROFESSIONE

Bandi senza equo compenso, Inarsind segnala il Comune di Barge

Il caso: 23 mila euro per la verifica di vulnerabilità sismica di 7 edifici solo per ‘professionisti esperti’

Bandi senza equo compenso, Inarsind segnala il Comune di Barge
10/05/2018 – Nonostante l’equo compenso sia legge, continuano a verificarsi casi di bandi in cui il compenso del professionista sia sottostimato rispetto alla prestazione richiesta.   Inarsind (Associazione sindacale di Ingegneri e Architetti), infatti, ha segnalato il caso del Comune di Barge (in provincia di Cuneo) che ha pubblicato una manifestazione di interesse per la verifica di vulnerabilità sismica di sette edifici comunali per un importo di 23.000 euro (soggetto al massimo ribasso) richiedendo un’esperienza minima di 10 anni.   Bando di Barge: 3.700 euro ad edificio è un ‘equo compenso’? Inarsind, benché si tratti di una manifestazione di interesse senza indizione di procedura di gara, ha evidenziato alcune anomalie; [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news PARCELLE PROFESSIONALI

Speciale PARCELLE PROFESSIONALI sponsored by:

Ondulit
Living Now
King Junior


Airfloor