Network
Pubblica i tuoi prodotti
Pietro Paolo Lateano

Pietro Paolo Lateano Architetto

Pietro Paolo Lateano

Pietro Paolo Lateano

Architetto

Via S. Giovanni - 01037 Ronciglione (VT) 0761624017

Profilo di Pietro Paolo Lateano

Nel 1998 si laurea in architettura, con lode, presso l’università di Roma ‘La Sapienza’, con una tesi in restauro dal titolo “Studio storico e restauro dei Torrioni di Ronciglione”, relatore il prof. Giovanni Carbonara, correlatori i proff. Antonino Gallo Curcio e Giancarlo Palmerio. Nell’anno successivo consegue, con il massimo dei voti, l’abilitazione all’esercizio della professione e si iscrive all’Ordine degli architetti di Viterbo. Dallo stesso anno inizia la propria attività professionale nel restauro dei monumenti e nell’edilizia pubblica, dove cura direttamente tutte le fasi del progetto, della direzione dei lavori e del coordinamento della sicurezza. Nel corso degli anni consegue numerose specializzazioni tecniche, tra le altre, quelle in illuminotecnica sperimentale per i Beni Culturali, in coordinamento per la progettazione bioecologica, in valutazione di interventi sul patrimonio culturale in caso di eventi calamitosi (Dip. Protezione Civile 2009). Dal 1998 inizia anche la sua attività di docente presso l’Accademia di Belle Arti “Lorenzo da Viterbo” dove riveste, per più di dieci anni, il ruolo di coordinatore del dipartimento di restauro e di titolare dei corsi di restauro dei monumenti, storia del restauro, beni culturali, normativa e legislazione per il restauro, illuminotecnica ed allestimento. Dal 2004 collabora costantemente con la Facoltà di Architettura ‘Valle Giulia’ nel sostegno alle esercitazioni progettuali e di tesi di laurea degli studenti afferenti alle cattedre di restauro dei professori Giovanni Carbonara e Giancarlo Palmerio. ; in particolare la collaborazione si è espletata, nell’anno 2006-07, nell’organizzazione di un ‘cantiere scuola’ che la Facoltà ha sottoscritto con imprese preposte al restauro dei monumenti ed in cui l’architetto Lateano ha rivestito il ruolo di tutor. Nel 2007 vince, con borsa di studio, il concorso per il dottorato in storia e restauro dell’architettura, XXII ciclo. Negli anni più recenti la sua attività si rivolge più specificamente all’ambito professionale. Tra i restauri più significativi si possono ricordare: il Sepolcro degli Scipioni sulla via Latina (III sec.), il Ninfeo e la ‘casa di Ledo’ presso le terme Apollinari di Vicarello a Bracciano (I sec.), gli Horrea di Ocriculum ad Otricoli, la Collegiata dei Santi Pietro apostolo e Caterina v. e m. a Ronciglione (XVI sec.), la chiesa normanno bizantina di Santo Omobono a Catanzaro (X sec.), la Chiesa ed il mausoleo romano di Sant’Eusebio sulla via Francigena a Ronciglione (IV-XII sec.), la chiesa di Santa Maria Assunta a Canepina (XV sec.), la Collegiata di S. Maria Assunta (XVI sec.) e la chiesa di San Biagio martire (XVII sec.) ad Anguillara Sabazia, la chiesa della Madonna del ruscello a Vallerano (XV sec.), la chiesa di San Clemente martire a Latera (XVII sec.), il campanile della chiesa di Santa Maria Maddalena a Gradoli (XVII sec.), il campanile della chiesa del S.S. Salvatore a Farnese (XVII sec.), il campanile della chiesa di San Giovanni ev. a Capranica (XVI sec.), il campanile del duomo di Ronciglione detto del Cantù (XVII sec.), la basilica del Santo Sepolcro ad Acquapendente (XIII sec), la basilica concattedrale di Santa Maria Assunta a Sutri (XV sec), la fontana degli unicorni, o del Vignola, a Ronciglione (XVI sec.), la fontana dei Medici a Bolsena (XVI sec.), la fontana del duca a Latera (XVI sec.). I progetti elencati sono recensiti e pubblicati, in testi e riviste del settore, dai seguenti autori: F. Cuteri, a cura di, “La chiesa di S. Omobono a Catanzaro. Nuove proposte di lettura” estratto da : “Studi Calabresi”, anno I n. 2, 2001; F. Cuteri, a cura di, “I Normanni in finibus Calabriae” pag. 110-114, Rubbettino editore, Soveria Mannelli, 2003; E. Donato, a cura di, “Nuovi dati archeologici sulla città di Catanzaro in età postclassica, la chiesa di S. Omobono”, estratto da “archeologia medievale” XXX, pagg. 403-427, 2003; G. Carbonara, a cura di, “la chiesa di S. Omobono in Catanzaro: il restauro”, Trattato di restauro architettonico, UTET, 2004; G. Carbonara, a cura di, “la Fontana degli Unicorni in Ronciglione: il restauro”, Trattato di restauro architettonico, UTET, 2004; D. Esposito, a cura di, “Il medioevo ritrovato: Rocche Castelli e Città murate, ricerche di storia dell’architettura nel territorio laziale”, pagg. 48-52, editrice Manieri del Lazio, 2005; A. Mignosi Tantillo, “i dipinti di Pietro Angeletti ad Anguillara Sabazia: il restauro, estratto da Semestrale di arti e storia n. 23-24 in “Neoclassico” 2004; G. Palmerio, a cura di, “Appunti di Restauro, metodi e tecniche per l’architettura”, scheda di P. Lateano, “I restauri della Fontana degli Unicorni a Ronciglione e della Collegiata di Anguillara Sabazia”, pagg. 105-112, Palombi, 2005; G. Palmerio, a cura di, “Appunti di Restauro, metodi e tecniche per l’architettura”, scheda di P. Lateano, “Il progetto di consolidamento e restauro del Duomo di Ronciglione”, pagg. 112-118, Palombi, 2005. L’architetto Lateano ha anche partecipato, in qualità di relatore, ai seguenti convegni: “Il cantiere di restauro della Basilica superiore di Assisi”, Monterotondo (RM), Museo Comunale, maggio 2006; “Il cantiere di restauro della chiesa di S. Eusebio in Ronciglione”, Sutri (VT), Museo del Patrimonium, maggio 2007; “Il cantiere di restauro della basilica concattedrale di Sutri” Sutri (VT), Museo del Patrimonium, maggio 2007; “Rocca, Turris, Munitio: L’origine dell’architettura fortificata tra residenza e difesa. Il caso del Lazio nel panorama europeo”; Roma, Sala Alinari, maggio 2007: “Materiali e Tecniche. Esperienze di restauro a confronto”, Giornata di Studio, Nepi (VT), novembre 2008

Attività
  • PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA

Team di Pietro Paolo Lateano

Non ci sono prodotti collegati all'utente
x Sondaggi Edilportale
Bonus Casa: li conosci davvero? Scoprilo con il quiz! Partecipa