Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

Geometrie perfette che si incontrano, linee nitide e bordi sottili che disegnano un perimetro regolare, piani che si sovrappongono, si
integrano, si accoppiano generando nuove forme all'interno del volume. Infine un segno, una scanalatura, un "graffio" che da il nome alla collezione. I lavabi Graffio definiscono uno stile puro e contemporaneo oltre a conferire al lavabo nuove possibilità di interpretazione. Il bordo molto sottile si allarga sia posteriormente per ospitare il miscelatore, sia lateralmente infatti determinare un piano d'appoggio elegante e funzionale, disponibile nella versione liscia o con scanalature (graffio) che aumentano il grip e facilitano l'appoggio di oggetti e accessori.
Rettangolari, quadrati, simmetrici o asimmetrici, singoli o doppi, con angoli arrotondati o al contrario perfettamente regolari, tutti con una piletta complanare dello stesso materiale. ll
perfetto equilibrio tra le forme amplifica le possibilità compositive di Graffio grazie alle quali personalizzare I’area lavabo.
Perfetti nella soluzione da appoggio, ma anche con i mobili integrati. Oggi la serie Graffio si integra alla perfezione con la collezione Bespoke. Il volume puro del lavabo dialoga alla perfezione con le eleganti finiture e le preziose superfici dei mobili.


Maggiori informazioni del produttore su GRAFFIO | Arredo bagno completo

Designer

Mario Ferrarini

Italia

Mario Ferrarini nasce a Como nel 1978 e studia Industrial Design presso il politecnico di Milano. Dal 2004 iniziano le consulenze con autorevoli studi internazionali di design e architettura per lo sviluppo prodotti, per gli alles

Produttore

Antonio Lupi Design

GRAFFIO | Arredo bagno completo
Mobile lavabo / arredo bagno completo
Linea Graffio
  • 50050 Cerreto Guidi (FI) Italia
  • Via Mazzini, 73/75 - Stabbia
  • Tel: +39 0571 586881_95651
  • Fax: +39 0571 586885
  • vai al sito web
Contatta direttamente Antonio Lupi Design
Altri prodotti Antonio Lupi Design
x Sondaggi Edilportale
Ristrutturare il patrimonio edilizio, quanto contano le detrazioni fiscali? Partecipa