Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

ARGISOL è un sistema  di costruzione, costituito da una gamma completa di casseri isolanti a perdere con i quali si costruiscono pareti portanti in calcestruzzo, ben isolate e finalizzate ad una economica gestione del fabbricato nel rispetto dell'ambiente e per una migliore qualità della vita.
Con il sistema Argisol si realizza in una unica fase:
- la struttura portante;   - la parete di tamponamento;   - l'isolamento termico ed acustico.
Con i casseri Argisol si possono realizzare pareti in c.a. dello spessore di 16,5cm o 21,5cm. Il cassero è composto da una lastra interna dello spessore di 6,2cm e di una esterna a spessore variabile di 7,3-12,3-17,3cm a seconda del grado di isolamento che si preferisce raggiungere.
Lo spessore totale della parete grezza varia da 30 a 40cm per pareti in cls da 16,5cm e da 35 a 45cm per quelle in cls da 21,5cm.
Il sistema Argisol è estremamente valido in quanto:
- si riducono i costi di gestione del cantiere in quanto non servono attrezzature pesanti;
- la leggerezza degli elementi permette di velocizzare la posa e richiede minor tempo rispetto a sistemi tradizionali;
- la qualità del materiale impiegato (Neopor della BASF) ed il suo posizionamento nella parete, permette l'eliminazione totale dei ponti termici e l'insorgere di condense o muffe.
I valori U termici della parete variano da 0,22 a 0,13 W/mqK. 
Abbinando alle pareti Argisol i solai Termosolaio si possono realizzare agevolmente edifici in classe A o "passive house".


Maggiori informazioni del produttore su ARGISOL

Approfondimento

ELEMENTO BASE ARGISOL

1 Isolamento esterno di maggior spessore di quello interno, per ottimizzare le performance igroscopiche ed offrire il maggior benessere abitativo.

2 Intercapedine per la colata di calcestruzzo e la formazione del setto strutturale.

3 Le scanalature interne a coda di rondine danno alle due lastre di isolamento un ancoraggio totale e definitivo al calcestruzzo.

4 I dentelli permettono una modularità d'incastro di 2,5cm.

5 La guarnizione impedisce la fuoriuscita del calcestruzzo più fluido dai giunti orizzontali.

6 Le scanalature esterne indicano e facilitano il taglio dell'elemento. Permettono una miglior presa dell'aggrappante in fase di rasatura.

7 Distanziali in lamiera zincata a sostegno delle lastre in Neopor, opportunamente sagomati per alloggiare i ferri d'armatura.

8 Le lamine distanziatrici sono ancorate in modo fisso nelle due lastre di Neopor.

9 Inserto di separazione o chiusura per l'interruzione del getto (a creazione di porte e finestre).


IL SISTEMA ARGISOL

Con il sistema Argisol si realizzano in un’unica fase:
la struttura portante;
la parete di tamponamento;
l’isolamento termico.


Gli elementi della gamma Argisol sono composti da due lastre in Neopor (by BASF) a sezione differenziata collegate da distanziatori in lamiera zincata che contrastano l'azione di spinta del calcestruzzo in fase di getto e permettono la posa ed il fissaggio del ferro d'armatura grazie ad apposite scanalature e chiavette ricavate sul distanziatore stesso.

La parete realizzata con il sistema di costruzione Argisol garantisce una U termica da 0,22 a 0,16 W/m²K, quindi molto elevata rispetto alle murature tradizionali di pari spessore. Con Argisol, in condizioni di temperatura esterna pari a -10°C e +20°C all’interno, la differenza di temperatura tra la superficie della parete interna e l’ambiente è di circa 1°C contro i 4-5°C di una muratura tradizionale.
Questo significa che all’interno è praticamente nullo l’effetto di conduzione termica, a favore di uno standard di comfort abitativo elevato.


La gamma Argisol è composta da 3 tipologie di casseri, rispettivamente per pareti in c.a. da 14,0cm, 16,5cm e 21,5cm, cosi denominate:

ARGISOL 14.0 per pareti in c.a. da 14 cm
ARGISOL 16.5 per pareti in c.a. da 16.5 cm
ARGISOL 21.5 per pareti in c.a. da 21.5 cm

Per Argisol 14,0 lo spessore della lastra interna è di 4.8cm mentre lo spessore di quella esterna è variabile da 6,2-11,2-16,2cm.
- Lo spessore della parete grezza Argisol 14,0 è: 25 - 30 - 35 cm.

Per Argisol 16,5 e Argisol 21,5 lo spessore della lastra interna è di 6,2cm mentre lo spessore di quella esterna è variabile da 7,3-12,3-17,3cm.
- Lo spessore della parete grezza Argisol 16,5 è: 30 - 35 - 40 cm.
- Lo spessore della parete grezza Argisol 21,5 è: 35 - 40 - 45 cm.


Tabella riassuntiva delle tre tipologie di casseri Argisol


ALTEZZE DELLA PARETE RAGGIUNGIBILI CON I BLOCCHI-CASSERO "ARGISOL" (secondo NTC '08):
- parete Argisol 16,5 --- Hmax = 3,30mt
- parete Argisol 21,5 --- Hmax = 4,30mt

Tabella dimensionale del cassero Argisol per pareti in c.a. da 14,0 cm

Tipo Argisol

sp. cassero interno [mm]

sp. struttura in cls [mm]

sp. cassero esterno[mm]

sp. totale [mm]

Trasmittanza termica (U)[W/m2K]

Argisol 25/14

48

140

62

250

0,27

Argisol 30/14

48

140

112

300

0,19

Argisol 35/14

48

140

162

350

0,15

* Il valore della trasmittanza termica (U) si riferiscono alla parete "al grezzo", esente di finiture. I valori della parete finita varieranno a seconda della tipologia di rivestimento adattata.

Tabella dimensionale del cassero Argisol per pareti in c.a. da 16.5 cm

Tipo Argisol

sp. cassero interno [mm]

sp. struttura in cls [mm]

sp. cassero esterno[mm]

sp. totale [mm]

Trasmittanza termica (U)[W/m2K]

Argisol 30/16.5

62

165

73

300

0,22

Argisol 35/16.5

62

165

123

350

0,16

Argisol 40/16.5

62

165

173

400

0,13

* Il valore della trasmittanza termica (U) si riferiscono alla parete "al grezzo", esente di finiture. I valori della parete finita varieranno a seconda della tipologia di rivestimento adattata.

Tabella dimensionale del cassero Argisol per pareti in c.a. da 21.5 cm

Tipo Argisol

sp. cassero interno [mm]

sp. struttura in cls [mm]

sp. cassero esterno[mm]

sp. totale [mm]

Trasmittanza termica (U)[W/m2K]

Argisol 6.2/21.5/7.3

62

215

73

350

0,22

Argisol 6.2/21.5/12.3

62

215

123

400

0,16

Argisol 6.2/21.5/16.3

62

215

173

450

0,13

* Il valore della trasmittanza termica (U) si riferiscono alla parete "al grezzo", esente di finiture. I valori della parete finita varieranno a seconda della tipologia di rivestimento adattata.

Il sistema di costruzione costituito da Argisol e Termosolaio consente di realizzare edifici pluripiano anche in zona ad elevata sismicità (zona 1)

Abbinando l'uso dei pannelli Termosolaio con Argisol si possono realizzare agevolmente edifici in classe A o "edifici ad energia quasi zero".



PLUS DEL SISTEMA

» MODULO MINIMO
Il modulo minimo negli elementi Argisol è di 2,5cm e il cassero si può dimensionare in cantiere in qualsiasi momento tagliandolo a misura utilizzando un semplice seghetto o lama a caldo.
» ELEMENTI ANGOLARI E A “T”
Il sistema è composto da una serie di elementi che permettono la realizzazione di ogni tipologia di angolo con angoli standard a 90° e 45°. Un elemento speciale, a raggio variabile, consente di ottenere pareti di forma curvilinea. Gli elementi a T consentono la rapida esecuzione di incroci di pareti.
» FACILITA' DI POSA
Il sistema di costruzione Argisol è semplice e intuitivo da posare, non necessita di maestranze altamente qualificate.
» RIDUZIONE DELLO SFRIDO
Il modulo minimo di cm 2,5 consente di riutilizzare gran parte degli elementi derivati da un taglio a misura.
» LEGGEREZZA DEGLI ELEMENTI
I casseri Argisol sono estremamente leggeri. La minore fatica richiesta, il ridotto rischio di incidenti sul lavoro incide positivamente sulla resa oraria delle squadre di montaggio.
» FLESSIBILITA'
Il sistema è estremamente flessibile e grazie agli elementi speciali, consente di realizzare pareti di qualsiasi forma e misura secondo le esigenze di ogni progetto.
» ECONOMICITA'
Con il sistema Argisol si realizzano allo stesso momento la struttura portante, le pareti di tamponamento e l'isolamento termico.
La possibilità di gettare il calcestruzzo in una unica soluzione consente di realizzare un piano alla volta abbassando notevolmente i tempi di cantiere.
» VELOCITA' NELLA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI
Le tracce per l'impiantistica vengono facilmente ricavate asportando con una "lama calda" il polistirene superficiale.

» SNELLEZZA DELLA GESTIONE DEL CANTIERE
Un cantiere in Argisol non necessita di attrezzatura pesante inoltre richiede meno ore/uomo per mq di parete realizzata; necessita così un'organizzazione di cantiere meno costosa.
L'attrezzatura necessaria per realizzare le pareti in Argisol è estremamente semplice e si può ridurre ad un segaccio, gli appositi elementi di sostegno e una livella.
» ECONOMIA NELLA GESTIONE DELL’IMMOBILE
L’isolamento termico di U=0,22 W/mqK consente una riduzione delle spese di riscaldamento di circa 30%. Il ridimensionamento dell’impianto termico rispetto allo standard consente un risparmio sui costi dell’abitazione.
» COMFORT ABITATIVO
La disposizione dell’isolante nelle pareti Argisol consente di ottenere una casa sempre calda in inverno ed estremamente fresca in estate. Inoltre la parete Argisol è una parete fondamentalmente asciutta e quindi esente da condense e muffe.
» ISOLAMENTO ACUSTICO
La parete Argisol ha un abbattimento acustico ai rumori aerei di 51 dB, il che consente di lasciare fuori della vostra abitazione i rumori molesti.
» MAGGIORE SUPERFICIE INTERNA
L'edificio in Argisol presenta una superficie media calpestabile, paragonata ad una casa con lo stesso perimetro esterno, maggiore del 5% circa. Questo si deve al fatto che abbiamo una parete completa di 30cm contro i 35-40cm di un muro tradizionale.
» MINORE INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Consumare meno combustibile significa produrre meno CO2 e minor inquinamento ambientale. Il materiale con il quale Argisol è prodotto non emette sostanze nocive, è autoestinguente ed ha un costo energetico (life cycle) molto inferiore a molti materiali da costruzione tradizionali.



PARAMETRI TECNICI

Sezioni rappresentative delle tre tipologie di casseri Argisol


L'IMPORTANZA DELLA MATERIA PRIMA "Neopor"

L'azienda leader nel mondo della chimica BASF ha concesso a Bioisotherm l'utilizzo del suo nuovo Neopor, polistirene espandibile a alto isolamento termico  acustico, nella produzione di Argisol.

Neopor è un nuovo polistirene espandibile (BASF) dal caratteristico colore grigio argentato.
Il miglioramento di isolamento termico offerto è dovuto alle minuscole particelle di grafite inserite in fase di stampaggio dello stesso.



Non solo tecniche e tecnologie avanzate, ma anche materie prime e componenti di assoluta qualità e garanzia.

 



FINITURE

La parete Argisol richiede due diversi trattamenti per il rivestimento a seconda che si tratti della facciata all'esterno o di quella all'interno della costruzione.

Esterno
La facciata esterna dopo essere stata liberata da un eventuale strato di materiale ossidato (polverina gialla superficiale) deve essere trattata con un aggrappante e poi coperta da una doppia rasatura di materiale collante adesivo in polvere o in pasta a base di sabbia e cemento miscelato con appositi additivi. Una rete in fibra di vetro apprettata annegata nella rasatura funge da armatura e gli angoli sono protetti da appositi paraspigoli in lamiera zincata o in materiale plastico. Normalmente la finitura è costituita da un rivestimento plastico murale a colori.

La superficie del materiale isolante esterno della parete Argisol presenta delle microscanalature atte a migliorare l'aderenza del collante. 
Il rivestimento sopra descritto, è normalmente eseguito da ditte specializzate nella posa dell'isolamento a cappotto, e i materiali sono appunto quelli usati per i "cappotti " tradizionali.

Le pareti contro terra (interrati, cantine, box, ecc.) realizzate necessitano di una impermeabilizzazione adeguata al tipo di terreno e di umidità presenti. Per impermeabilizzare le pareti in Argisol, si possono usare delle guaine liquide (non a base solventi) che vengono normalmente stese a pennello o cazzuola sullo strato isolante esterno ed eventualmente protette dall’azione del materiale di riempimento sovrapponendo delle lastre di polistirene espanso a bassa densità; possono egualmente essere utilizzate guaine bituminose autoadesive a rotoli comunemente reperibili nel mercato.







Interno
All'interno delle costruzioni le condizioni ambientali consentono invece di lavorare con normali intonaci premiscelati a base calce-gesso previa l'applicazione di un normale aggrappante. Materiali leggeri ed elastici eliminano la possibilità della comparsa di microcavillature.
Una tecnologia molto valida per il rivestimento interno è data dall’applicazione delle lastre di gesso rivestito.
Le lastre possono essere incollate in aderenza alla parete Argisol e quindi i costi dell’applicazione sono equiparabili ai costi di applicazione di un normale intonaco, oppure installate  a ridotto della lastra interna previa interposizione dei profili metallici di supporto (soluzione adottabile per l'eventuale passaggio di canalizzazione idriche o scarichi di impianti).

Il rivestimento interno effettuato con intonaci a base gesso o con lastre di gesso rivestito, assicura alla parete Argisol le caratteristiche necessarie per rispondere adeguatamente a quanto richiesto dalla normativa vigente in tema di sicurezza antincendio. Si ottiene così un ambiente abitativo confortevole ed asciutto a tutto vantaggio della qualità della vita.






FASI DI MONTAGGIO

- TRACCIAMENTO DELLE LINEE GUIDA E POSIZIONAMENTO DEL PRIMO CORSO
È importante verificare, prima del tracciamento delle linee guida, la planarità del piano di posa; successivamente si traccia il profilo interno delle pareti avendo previsto, in fase di realizzazione delle fondazioni, i ferri di ripresa. I primi elementi da posizionare sono gli angoli a 90° nelle parti terminali esterne dell’edificio. Dopo di che, si procede accostando gli elementi base verso il centro, inserendo l’elemento per incroci a “T” quando le pareti si sviluppano anche trasversalmente.

- POSA IN ELEVAZIONE E TAGLIO DEGLI ELEMENTI
Completata la posa della prima fila si procede al montaggio dei corsi superiori semplicemente incastrando a secco gli elementi.
Il taglio degli elementi Argisol può essere effettuato semplicemente usando un seghetto, seguendo le linee premarcate sul blocco.
Al terzo corso è bene verificare la perpendicolarità della parete e in caso di fuori piombo si può correggere l’appoggio del primo corso con dei cunei di legno.

FORI, PORTE, FINESTRE E FALSI TELAI
La creazione dei vani per gli infissi si ottiene tagliando gli elementi a misura. La chiusura delle spallette si realizza con gli appositi inserti
di chiusura. L’inserto di chiusura in legno, opportunamente sagomato a coda di rondine per l’incastro, permette di realizzare in modo economico i falsi telai.

INSERIMENTO DELL'ARMATURA
Completato il corso si inseriscono le barre d'armatura orizzontali negli opportuni alloggiamenti. Raggiunta l'altezza di piano si inseriscono le barre d'armatura verticali secondo le indicazioni del progetto strutturale. 

ALLINEAMENTO E MESSA DELLA PARETE
L’allineamento e la messa a piombo si effettua accostando alla parete una serie di paletti verticali multifori che possono essere forniti a noleggio o venduti direttamente dall’azienda. Il fissaggio di questi paletti avviene mediante puntelli regolabili inchiodati a terra e tramite dei vitoni “coclee” inserite nel polistirene.

GETTO DELLA PARETE
I ponteggi vengono posizionati generalmente nella parte esterna dell’edifici, anche a ridosso della parete. Raggiunta l’altezza richiesta, dopo aver completato la messa a piombo e l’inserimento dell’armatura, si procede al getto del cls. Il getto si esegue con le stesse attenzioni usate per i getti nei casseri in legno, procedendo lungo il perimetro dell’edificio per strati di spessore non eccessivo.
VOCI DI CAPITOLATO

ARGISOL 4.8-14.0-6.2/11.2/16.2

Serie di elementi cassero modulari nelle varie forme (elemento base, angoli, elementi a T) adatti alla costruzione di casserature per la realizzazione di setti in c.a. di 14cm. L’elemento base è costituito da due lastre di altezza 25cm e lunghezza 100cm di spessore differenziato (sp. esterno 62/112/162mm, sp. interno 48mm) in Neopor della BASF, autoestinguente ad alta densità, distanziate da staffe in lamiera d'acciaio zincato inglobate nel polistirene in fase di stampaggio a contenimento di getti in CLS, per la realizzazione di setti portanti, anche armati, coibentati, dello spessore complessivo di 25/30/35cm, caratterizzati da un valore di U termica minore di 0,27/0,19/0,15 W/mqK (costante nel tempo).

Pareti con casseri ARGISOL 4.8-14.0-6.2/11.2/16.2

Parete in elevazione in calcestruzzo, armato e non, dello spessore totale, al netto delle finiture esterne, di 25/30/35cm, realizzata con un getto in opera di CLS effettuato in un'unica soluzione (generalmente fino all'altezza di 3,0m), dello spessore medio di 14cm in una casseratura autoportante che resterà come elemento isolante della parete stessa conferendole un valore di trasmittanza termica U pari a 0,27/0,19/0,15 W/mqK (costante nel tempo). La casseratura sarà formata da elementi cassero modulari, di altezza 25cm, costituiti da due lastre di spessore differenziato (sp.esterno 62/112/162mm, sp.interno 48mm) in Neopor della BASF, autoestinguente ad alta densità, distanziate da staffe in lamiera d'acciaio zincato inglobate nel polistirene in fase di stampaggio.
I casseri saranno montati a secco fino ad altezza di piano. Contemporaneamente al montaggio dei casseri saranno posati i ferri d’armatura orizzontali eventualmente richiesto dal dimensionamento strutturale. I ferri d’armatura verticali, eventualmente richiesti dal calcolo strutturale saranno posati prima del getto di CLS. In ultima fase si eseguirà il getto del CLS all’interno dei casseri preventivamente puntellati con apposita attrezzatura atta a garantire la verticalità.


ARGISOL 6.2-16.5-7.3/12.3/17.3

Serie di elementi cassero modulari nelle varie forme (elemento base, angoli, elementi a T) adatti alla costruzione di casserature per la realizzazione di setti in c.a. di 16.5cm. L’elemento base è costituito da due lastre di altezza 30cm e lunghezza 120cm di spessore differenziato (sp. esterno 73/123/173mm, sp. interno 62mm) in Neopor della BASF, autoestinguente ad alta densità, distanziate da staffe in lamiera d'acciaio zincato inglobate nel polistirene in fase di stampaggio a contenimento di getti in CLS, per la realizzazione di setti portanti, anche armati, coibentati, dello spessore complessivo di 30/35/40cm, caratterizzati da un valore di U termica minore di 0,22/0,16/0,13 W/mqK (costante nel tempo).

 

Pareti con casseri ARGISOL 6.2-16.5-7.3/12.3/17.3

Parete in elevazione in calcestruzzo, armato e non, dello spessore totale, al netto delle finiture esterne, di 30/35/40cm, realizzata con un getto in opera di CLS effettuato in un'unica soluzione (generalmente fino all'altezza di 3,0m), dello spessore medio di 16.5cm in una casseratura autoportante che resterà come elemento isolante della parete stessa conferendole un valore di trasmittanza termica U pari a 0,22/0,16/0,13 W/mqK (costante nel tempo). La casseratura sarà formata da elementi cassero modulari, di altezza 30cm, costituiti da due lastre di spessore differenziato (sp.esterno 73/123/173mm, sp.interno 62mm) in Neopor della BASF, autoestinguente ad alta densità, distanziate da staffe in lamiera d'acciaio zincato inglobate nel polistirene in fase di stampaggio.
I casseri saranno montati a secco fino ad altezza di piano. Contemporaneamente al montaggio dei casseri saranno posati i ferri d’armatura orizzontali eventualmente richiesto dal dimensionamento strutturale. I ferri d’armatura verticali, eventualmente richiesti dal calcolo strutturale saranno posati prima del getto di CLS. In ultima fase si eseguirà il getto del CLS all’interno dei casseri preventivamente puntellati con apposita attrezzatura atta a garantire la verticalità.


ARGISOL 6.2-21.5-7.3/12.3/17.3

Serie di elementi cassero modulari nelle varie forme (elemento base, angoli, elementi a T) adatti alla costruzione di casserature per la realizzazione di setti in c.a. di 21.5cm. L’elemento base è costituito da due lastre di altezza 30cm e lunghezza 120cm di spessore differenziato (sp. esterno 73/123/173mm, sp. interno 62mm) in Neopor della BASF, autoestinguente ad alta densità, distanziate da staffe in lamiera d'acciaio zincato inglobate nel polistirene in fase di stampaggio a contenimento di getti in CLS, per la realizzazione di setti portanti, anche armati, coibentati, dello spessore complessivo di 35/40/45cm, caratterizzati da un valore di U termica minore di 0,22/0,16/0,13 W/mqK (costante nel tempo).

Pareti con casseri ARGISOL 6.2-21.5-7.3/12.3/17.3

Parete in elevazione in calcestruzzo, armato e non, dello spessore totale, al netto delle finiture esterne, di 35/40/45cm, realizzata con un getto in opera di CLS effettuato in un'unica soluzione (generalmente fino all'altezza di 3,0m), dello spessore medio di 21.5cm in una casseratura autoportante che resterà come elemento isolante della parete stessa conferendole un valore di trasmittanza termica U pari a 0,22/0,16/0,13 W/mqK (costante nel tempo). La casseratura sarà formata da elementi cassero modulari, di altezza 30cm, costituiti da due lastre di spessore differenziato (sp.esterno 73/123/173mm, sp.interno 62mm) in Neopor della BASF, autoestinguente ad alta densità, distanziate da staffe in lamiera d'acciaio zincato inglobate nel polistirene in fase di stampaggio.
I casseri saranno montati a secco fino ad altezza di piano. Contemporaneamente al montaggio dei casseri saranno posati i ferri d’armatura orizzontali eventualmente richiesto dal dimensionamento strutturale. I ferri d’armatura verticali, eventualmente richiesti dal calcolo strutturale saranno posati prima del getto di CLS. In ultima fase si eseguirà il getto del CLS all’interno dei casseri preventivamente puntellati con apposita attrezzatura atta a garantire la verticalità.

Produttore

Bioisotherm

ARGISOL
Casseri isolanti a rimanere in Neopor per pareti in c.a.
  • 35129 Padova (PD) Italia
  • Via Longhin, 83
  • Tel: +39 049 8687216
  • Fax: +39 049 8684624
  • vai al sito web
Contatta direttamente Bioisotherm
Altri prodotti Bioisotherm
x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati
)