Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

Quali sono oggi le esigenze, o le condizioni di partenza, di chi sceglie una cucina? Le risposte possono essere molte. Noi ci siamo concentrati prima sugli spazi: esiste il loft open space, ma anche l’appartamento con superfici più contenute che però deve offrire funzionalità e attenzione ai dettagli, comunque dove sia possibile “ritagliare” angoli e superfici vivibili sfruttate al centimetro.
Callesella, con il progetto Fly, si trasferisce in città, si apre a un mondo urbano, variegato, cosmopolita, in movimento, composto da persone molto diverse tra loro per professione, interessi, richieste, esigenze. Persone che, in ogni caso, vogliono che si veda quello che a loro piace.
Moduli e forme, anche di piccole dimensioni, permettono di posizionare liberamente gli elementi, su pareti esistenti o in assenza di pareti. I mobili freestanding, come la madia o la libreria a giorno, possono diventare divisori che creano ambienti, caratterizzati da funzioni specifiche o essere parte dello stesso living.

Atelier, galleria, casa? Tutto insieme. Soprattutto living. Una parola e un ambiente che definiscono bene il mio modo di vivere e di creare i percorsi senza interruzioni, perché ogni momento può essere quello giusto per trasformare un’idea appena arrivata. La cucina è il centro di questo spazio, anche mentale, fluido, elastico. È quasi un’area “attrezzata” dove i mobili hanno tutti una funzione: la grande madia, la superficie dei fuochi e lavello, il bancone ampio, dove con gli ospiti mi ritrovo spesso a parlare di arte, tendenze, del prossimo vernissage. Possiamo essere in due o in venti, c’è posto per tutti.

Quello che è creativo e innovativo insieme mi attira: lo penso quando guardo la cappa modello “Industrial”: ad isola, in ferro ossidato, versatile perché i tubi orizzontali sono degli inediti porta-mestoli. I mobili sono dei quadri, per me.
Le ante in finitura tortora talcato sono eleganti, la libreria in tinta noce forte. La pietra piasentina fiammata spazzolata di piani top, fianchi e schienali è una cornice perfetta e resistente.

Superfici che arredano ma dove posso disegnare.
Avete mai pensato alla lavagna come anta dei pensili cucina? Fly sì. Rispecchia la mia anima d’artista che mixa originalità e praticità. Se voglio posso cambiare e chiedere la trasparenza del vetro retinato incorniciato da telai in legno in tinta coordinata. L’arte è anche cambiamento.
Esenkay, il mio tavolo da pranzo e da lavoro: è in legno massello, allungabile. Qui in tinta noce.

Quando serve illuminare un’area precisa e circoscritta, Fly si mette in luce. Su richiesta i pensili possono infatti essere dotati di led. Un contenitore grande, quasi una scultura: la credenza in finitura noce ha l’alzata componibile con mensole a vista o moduli chiusi da ante in vetro. A piacere.


Maggiori informazioni del produttore su BERLINO

Produttore

Callesella Arredamenti

BERLINO
Cucina con isola
Linea Fly
  • 31030 Cison di Valmarino (TV) Italia
  • località talpone, 1/2
  • Tel: 0438975445
  • Fax: 043885833
  • vai al sito web
Contatta direttamente Callesella Arredamenti
Altri prodotti Callesella Arredamenti
x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati
)