Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni


I blocchi Alveolater® per muratura armata sono prodotti da alcuni associati al Consorzio Alveolater® nei tradizionali formati di 25x30 cm e 25x25 cm, la cui validità ergonomica ed economica è ormai più che consolidata. Agli elementi base sono associati mezzi blocchi coordinati. Pur variando da produttore a produttore, i blocchi Alveolater® presentano alcune caratteristiche di novità, sia nel disegno della foratura, in genere caratterizzato da fori rettangolari, sia nel profilo esterno, a forma di “C”.
Poiché la norma prevede che i giunti di malta siano continui, i vani che si formano accostando i blocchi dovranno essere riempiti di malta, a tutto vantaggio delle prestazioni acustiche che, come è noto, sono correlate alla massa frontale della parete.
La muratura delle nicchie sottofinestra, di spessore non strutturale, si realizza utilizzando elementi semipieni di produzione corrente e può essere collegata alla muratura portante mediante tralicci piani o con accorgimenti equivalenti.

I blocchi per muratura armata Alveolater® vengono periodicamente controllati presso laboratori ufficiali, secondo il d.m. 20 novembre 1987.
Alla qualità del materiale laterizio, comunque, dev’essere associata anche la qualità della posa, con giunti continui e malte di resistenza certa, nonché la regolarità morfologica e costruttiva dell’edificio, in modo che le azioni vengano contrastate in modo omogeneo: una configurazione regolare, priva di sbalzi esuberanti, e soprattutto simmetrica, resiste certamente meglio al sisma.


Maggiori informazioni del produttore su Blocco per muratura armata

Approfondimento

SPECIFICHE TECNICHE BLOCCHI ALVEOLATER PER MURATURA ARMATA

Classe Alveolater - 45
Foratura % < 45
Massa volumica (1) kg/m³ 850
Classificazione dei blocchi secondo norme UNI 8942/1 BSA 11-31(2)
Classificazione dei blocchi secondo UNI EN 771-1 LD
Resistenza meccanica dei blocchi (3) - resistenza a compressione nella direzione dei carichi verticali (fbk)
- resist. a comp.nella direz. ortogonale a quella dei carichi verticali e nel piano della muratura (f'bk)
N/mm² > 12
> 2
Resistenza meccanica della muratura (3) - resistenza caratteristica a compressione (4) (fk)
- resist. caratteristica a taglio in assenza di carichi verticali (4) (fvk0)
N/mm² > 5,5
> 0,20
Trasmittanza U (valore calcolato secondo norma Uni 10355) blocchi a "C" W/m²K 0,85
Trasmittanza U (valore calcolato secondo norma Uni 10355) blocchi ad "H" W/m²K 0,90
Potere fonoisolante della muratura (5) Rw (indice di valutazione a 500 Hz) blocchi a "C" con i vani previsti per l’alloggiamento delle armature riempiti di malta dB 54
Potere fonoisolante della muratura (5) Rw (indice di valutazione a 500 Hz) blocchi ad "H" con vani riempiti di malta dB 56
Resistenza al fuoco(6) R.E.I. 180


Note:
(1) valutata per una massa volumica indicativa dell'impasto cotto di circa 1450 kg/mc.
(2) Con la sigla BSA 11-31 la norma Uni 8942, ritirata a maggio 2005, indica gli elementi semipieni con giacitura a fori verticali.
(3) Resistenza caratteristica secondo il D.M. 14 gennaio 2008.
(4) Muretti confezionati con malta M10.
(5) Valore di riferimento per una muratura di 30 cm di spessore con intonaco civile di 15 mm su entrambe le facce.
(6) Valore assegnato alla muratura sotto carico di esercizio già a partire dallo spessore di 28 cm più intonaco (Circolare Ministero dlel'Interno 15 Febbraio 2008 n° 1968.

AVVERTENZA: I dati riportati in tabella sono quelli di riferimento fissati dal Consorzio Alveolater; i blocchi prodotti dalle aziende associate possono avere valori diversi da quelli indicati in funzione della materia prima impiegata; tali valori sono rilevabili dai documenti relativi alla marcatura CE, che vengono forniti dal produttore.

Caratteristiche Tecniche

LA MURATURA ARMATA

Le prime indicazioni relative alla muratura armata risalgono al d.m. 19 giugno 1984 Norme tecniche relative alle costruzioni sismiche. In quel decreto, come pure nel successivo del 24 gennaio 1986, la muratura armata era ammessa solo come sistema costruttivo con idoneità tecnica rilasciata dal Consiglio superiore dei lavori pubblici (sistema omologato).
In seguito, con il d.m. 16 gennaio 1996, la muratura armata è diventata “metodo costruttivo” (così come lo sono la muratura semplice, il cemento armato, le strutture in legno e in metallo) senza necessità di omologazione, orientamento confermato anche dalla norma tecnica allegata all’ordinanza 3274 del 20 marzo 2003 della Protezione Civile e dalle Norme tecniche per le costruzioni del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.
La muratura armata è una muratura costituita da elementi resistenti semipieni e collegati mediante giunti continui di malta, nella quale sono inserite armature metalliche verticali concentrate, armature orizzontali concentrate (coincidenti, per interpiani di normale altezza, con le armature dei cordoli di piano) e armature orizzontali diffuse.
Le armature verticali sono previste agli incroci dei muri, in corrispondenza delle aperture ma anche nel corso del muro a un limitato interasse (indicativamente 4 metri) in modo da assorbire sforzi localizzati di trazione o compressione.
L’armatura fa sì che la muratura possa assorbire le sollecitazioni di trazione, sollecitazioni alle quali la muratura semplice non è in grado di resistere, aumentando la duttilità strutturale dell’insieme. Il comportamento è quindi simile a quello delle strutture in calcestruzzo armato.
Con la muratura armata è possibile superare i limiti di altezza ammessi per le costruzioni in muratura ordinaria, fino a un massimo di 25 metri in zona a bassa sismicità o, nel caso di dimensionamento semplificato, ridurre fino a 2 punti la percentuale di muratura richiesta nelle due direzioni principali del fabbricato.
La norma tecnica allegata all’Ordinanza 3274 fissa in 24 cm lo spessore minimo per la muratura armata nelle zone di sismicità 1, 2 e 3 mentre può essere ridotto a 20 cm in zona 4; la snellezza è sempre limitata a 15.


Produttore

CONSORZIO ALVEOLATER

Blocco per muratura armata
Blocco portante in laterizio per murature armate
Contatta direttamente CONSORZIO ALVEOLATER
Altri prodotti CONSORZIO ALVEOLATER
x Sondaggi Edilportale
Ristrutturare il patrimonio edilizio, quanto contano le detrazioni fiscali? Partecipa