Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

RETARDER P è un disattivante a base acquosa, pronto all'uso, per il lavaggio del calcestruzzo al positivo. La facilità di posa e il nostro servizio di assistenza tecnica pre e post-vendita consentono anche a imprese non specializzate di ottenere un risultato sicuro ed economico. RETARDER P viene applicato a spruzzo, rullo o pennello. RETARDER P ritarda la maturazione in superficie del calcestruzzo, quindi il risultato finale dipende fortemente dalla temperatura ambientale, tipo di cemento, curva granulometrica, consistenza e qualità del calcestruzzo, additivi, ecc. Si consigliano prove preliminari.


Approfondimento
SCHEDA TECNICA RETARDER P
RETARDER P
Ritardante acquoso per la produzione di calcestruzzo lavato al positivo
 
RETARDER P è pronto all'uso e viene applicato con uno spruzzatore airless, a rullo o a pennello in modo uniforme e coprente sul getto in calcestruzzo fresco, quest’ultimo preferibilmente privo di bleeding. Per evitare un’evaporazione eccessiva causa calore o vento del ritardante, in alcuni casi è necessario coprire il getto con un telo in pvc. Le profondità di lavaggio ottenute con le diverse versioni di RETARDER P dipendono fortemente da tipo e dosaggio del cemento, tipo e quantità dell'inerte, consistenza dell'impasto, tipo di maturazione e temperature d’ambiente. Si consigliano prove preliminari per ogni tipo di produzione e condizione ambientale. Il lavaggio può avvenire di norma dopo 1-3 giorni.
 
Consumo
ca. 200 g/mq. Agitare bene prima dell'uso.
Fornitura ed immagazzinaggio
RETARDER P viene fornito in secchielli da 5 kg, taniche da 25 kg e fusti da 120 kg. Le confezioni usate solo in parte vanno richiuse in modo accurato. Immagazzinare le confezioni in un luogo asciutto e al riparo dal gelo. Scadenza 12 mesi dalla data di fornitura.
 
Avvertenze
Proteggere pelle ed occhi. Consultare la scheda di sicurezza DIN.

Versioni
Consultare tabella nel catalogo
VOCE DI CAPITOLATO
PAVIMENTAZIONE IN CALCESTRUZZO ARCHITETTONICO LAVATO
Fornitura, trasporto e posa in opera di una pavimentazione architettonica lavata eseguita mediante l’impiego di un calcestruzzo:
- eventualmente rinforzato con fibre tipo MULTIFIBRE PP in ragione di 2 kg/mc
- eventualmente additivato con additivo BETOPACT F100 in ragione di 3 litri/mc
- eventualmente colorato con pigmenti colorati liquidi BETONCOLOR in ragione di 8 kg/mc.
RCK ……., ghiaia a vista, gettato in opera, spessore cm....... (minimo consigliato 8/10 cm.).
Previa realizzazione del sottofondo, posizionamento dei giunti di dilatazione e/o di eventuali inserti costituenti il motivo architettonico secondo le prescrizioni della D.L.
Confezionamento del calcestruzzo in autobetoniera o betoniera da cantiere, progettato con caratteristiche di mix-design, natura e colorazione degli inerti che dovranno essere accettati dalla D.L. previa realizzazione di campionature.
Stesura, staggiatura ed eventuale lisciatura a mano dell’impasto, evitando ogni tipo di vibrazione o sollecitazione che potrebbe indurre l’affondamento degli aggregati, applicazione a spruzzo con adeguata pompa a bassa pressione di uno strato uniforme di prodotto disattivante di superficie (tipo COPLAN Retarder P ), in ragione di 200 g./m2.
Il prodotto, oltre ad agire da protettivo anti-evaporante, rallenta la presa superficiale del calcestruzzo della pavimentazione e deve essere applicato prima dell’inizio della stessa, immediatamente dopo le operazioni di getto e staggiatura. Lavaggio della superficie con abbondante acqua fredda a pressione, per portare a vista gli aggregati, da eseguirsi dopo circa 24 ore e, comunque, in funzione delle condizioni di umidità, temperatura, quantità e classe di cemento impiegata. Sono consigliate prove preliminari “in situ” per l’individuazione dei tempi idonei in funzione del calcestruzzo utilizzato.
Ad avvenuta maturazione del calcestruzzo della pavimentazione ghiaia a vista, e ad insindacabile giudizio della D.L., trattamento della superficie con idonei prodotti sigillanti (tipo COPLAN OS Premium o similare) da computarsi a parte.
La D.L. potrà richiedere, a sua discrezione, prove sulla pavimentazione e controllare qualità e dosaggio dei costituenti. Potrà inoltre acquisire dalla Società Fornitrice dei prodotti COPLAN sia la certificazione di qualità ai sensi della ISO 9001:2008, sia una dichiarazione di conformità relativa alla partita di materiale consegnato di volta in volta.; il tutto per dare l’opera finita a perfetta regola d’arte.
Produttore

COPLAN

RETARDER P
Disattivante di superficie per pavimenti architettonici
  • 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) Italia
  • Via Treves, 74
  • Tel: 02 4459 165
  • Fax: 02 4459 115
  • vai al sito web
Contatta direttamente COPLAN
Altri prodotti COPLAN
x Sondaggi Edilportale
Ristrutturare il patrimonio edilizio, quanto contano le detrazioni fiscali? Partecipa