Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

I pannelli isolanti ROOFMATE SL in schiuma di polistirene espanso estruso sono particolarmente indicati per la realizzazione di tetti piani, tetti a terrazza, per la ristrutturazione di tetti piani esistenti ed in modo specifico per i tetti giardino.
Il sistema del tetto alla rovescia con ROOFMATE SL risolve brillantemente questi problemi e permette di realizzare un pacchetto di copertura molto più semplice e facile da posare. Infatti, oltre all'eccezionale comportamento igrometrico di tutto il sistema, grazie a ROOFMATE SL è favorita la protezione del manto impermeabile nei confronti degli strati sovrastanti.


Maggiori informazioni del produttore su ROOFMATE SL

Approfondimento
ROOFMATE SL - Caratteristiche geometriche
ProprietàUnitàNormaROOFMATE SL-A
Aspetto delle lastre--lisce con pelle di estrusione
Lunghezza x larghezzammEN 8221250 x 600
SpessoremmEN 82330, 40, 50, 60, 80, 100, 120, 1401),
1601), 1801), 2001)
Profili--battentato sui 4 lati
Temperatura max di esercizio°C-+75
1) Spessore su richiesta
ROOFMATE SL - Caratteristiche fisiche
ProprietàUnitàNormaROOFMATE SL-A
Conducibiltà termicaW/mKEN 126670,033-0,036
Reazione al fuocoEuroclasseEN 13501-1E
Tolleranza di spessore-EN 823T1
Resistenza a compressione al 10% di deformazionekPaEN 826≥300
CS(10\Y)300
Resistenza a compressione a lungo terminekPaEN 1606≥130
CC(2/1,5/50)130
Assorbimento d'acqua per immersione% volEN 12087<0,5
WL(T)0,7
Deformazione con carico a compressione e tempertura condizionati-EN1605DLT(2)5
Resistenza alla diffusione del vapore acqueo (µ)-EN 12086200÷10
ROOFMATE SL - Vantaggi
I pannelli ROOFMATE SL offrono un'ottima combinazione di proprietà fisiche e meccaniche:
  • struttura a celle chiuse;
  • assorbimento d'acqua trascurabile sia alle prove di immersione che a quelle di pressione di vapore acqueo;
  • resistenza della struttura cellulare alle azioni di gelo e disgelo;
  • costante ed alto valore di isolamento termico;
  • buona resistenza meccanica;
  • resistenza all'invecchiamento;
  • imputrescibilità;
  • stabilità dimensionale.
ROOFMATE SL - Applicazioni
ROOFMATE SL offre la soluzione ideale per l'isolamento termico di:
  • tetti alla rovescia praticabili;
  • tetti zavorrati con ghiaia;
  • coperture esistenti da ristrutturare;
  • tetti parcheggio;
  • tetti giardino.
Voce di capitolato ROOFMATE SL
Lastre isolanti in polistirene estruso monostrato ROOFMATE SL, prodotte da azienda certificata con sistema di qualità ISO 9002. Le seguenti proprietà dovranno essere certificate secondo la Norma Armonizzata per il Polistirene Espanso Estruso EN13164:
  • resistenza termica:
    0,90 m²·K/W per lo spessore 30 mm
    1,20 m²·K/W per lo spessore 40 mm
    1,50 m²·K/W per lo spessore 50 mm
    1,80 m²·K/W per lo spessore 60 mm
    2,40 m²·K/W per lo spessore 80 mm
    2,95 m²·K/W per lo spessore 100 mm
    3,55 m²·K/W per lo spessore 120 mm
    3,90 m²·K/W per lo spessore 140 mm
    4,45 m²·K/W per lo spessore 160 mm
    5,00 m²·K/W per lo spessore 180 mm
    5,55 m²·K/W per lo spessore 200 mm;
  • reazione al fuoco in Euroclasse E secondo EN13501-1;
  • CS(10\Y)300 ovvero resistenza a compressione 300 kPa (tensione di rottura o tensione corrispondente ad una deformazione max del 10%);
  • CC(2/1,5/50)130 ovvero resistenza a compressione sotto carico continuo 130 kPa (tensione ammissibile per il calcolo strutturale, corrispondente ad una deformazione max del 2%);
  • WL(T)0,7 ovvero assorbimento d’acqua per immersione <0,5 %vol.

Lunghezza delle lastre: 125 cm; larghezza 60 cm; superficie liscia con pelle di estrusione; profili battentati sui 4 lati.

ROOFMATE SL - Posa in opera
Posa in opera del tetto piano alla rovescia

La posa dell'isolante termico ROOFMATE SL nel tetto alla rovescia si effettua dopo aver installato la membrana impermeabile sopra al massetto delle pendenze realizzato sul solaio di copertura.
Nel caso si utilizzino membrane in PVC occorre verificare con il produttore se esistono incompatibilità con il polistirene estruso. In ogni caso sarà sufficiente interporre uno strato di separazione in tessuto non tessuto per evitare un eventuale rilascio di plastificanti contenuti nella membrana stessa.
Anche nel caso in cui per la natura della membrana impermeabile vi sia il rischio che ROOFMATE SL aderisca ad essa, si consiglia di interporre uno strato di tessuto non tessuto da almeno 100 g/m² .
Nelle ristrutturazioni di coperture esistenti occorre ispezionare bene lo stato della membrana impermeabile e nel caso di eventuali danneggiamenti prevederne la riparazione prima di procedere all'applicazione di ROOFMATE SL.

Le lastre di ROOFMATE SL si posano a secco. Poichè ROOFMATE SL può anche essere posato in condizioni climatiche avverse, avendo cura, quando vi è il rischio di galleggiamento per allagamento della copertura durante la messa in opera, di adottare opportuni sistemi provvisori di zavorra.
E' sempre consigliata la messa in opera delle lastre sfalsate (posa a quinconce) per limitarne gli spostamenti prima della posa della zavorra che dovrà essere realizzata entro breve tempo data la leggerezza delle lastre di ROOFMATE SL.
Le lastre ROOFMATE SL possono essere facilmente sagomate in corrispondenza degli scarichi previsti per l'acqua piovana.

Si raccomanda la posa di un tessuto non tessuto, di colore bianco, tra il ROOFMATE SL e la zavorra per evitare la formazione di depositi tra i giunti e sopra la membrana e come strato di protezione da eventuali danni provocati da raggi UV.
Se vengono utilizzati strati di separazione di colore diverso dal bianco, in particolare nei mesi da maggio a luglio, quando la radiazione solare è massima e l'umidità relativa esterna molto elevata, si possono manifestare fenomeni di instabilità dei pannelli. Gli stessi pannelli rimangono invece stabili se non vengono ricoperti o se lo strato utilizzato è un tessuto non tessuto di colore bianco. Il motivo di tale fenomeno è che il forte irraggiamento può indurre un'elevata temperatura sotto strati di colore scuro che combinata con la presenza di umidità ed uno stato di maturazione non ancora perfettamente completato dei pannelli può provocare un fenomeno di 'post-espansione' con conseguente deformazione dei pannelli stessi.
Limitatamente ai mesi più caldi sono da utilizzarsi con molta cautela anche i rotoli accoppiati con membrane bituminose.

Nel caso lo strato di finitura sia costituito da una pavimentazione prefabbricata (autobloccanti, in cemento, ecc.) o sia realizzata in opera questa non dovrà mai essere posata a diretto contatto con il ROOFMATE.
Tra la pavimentazione e ROOFMATE dovrà essere sempre interposto uno strato di diffusione al vapore in pietrischetto di almeno 30 mm di spessore.
Tale strato ha la funzione di evitare che la pellicola d'acqua che si forma tra il pavimento e ROOFMATE SL possa agire come una barriera al vapore.
Produttore

DOW Building Solutions

ROOFMATE SL
Pannello termoisolante per coperture
Linea Roofmate
  • 42015 CORREGGIO (RE) Italia
  • Via Carpi, 29
  • Tel: +39 0522 6451
  • vai al sito web
Contatta direttamente DOW Building Solutions
Altri prodotti DOW Building Solutions
x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati
)