Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

Patricia Urquiola ha creato ancora una volta un classico. Mirage, la nuova collezione disegnata per GAN, è destinata a diventare un’icona. Colore, geometria e sovrapposizione si fondono in un tappeto di lana neozelandese annodato a mano.
L’instancabile sperimentazione di Patricia Urquiola e la sua capacità di rompere gli schemi l’hanno portata a concepire un tappeto che assomiglia a un quadro. La potenza formale e cromatica, il gioco di prospettive e l’illusione di movimento generata da un intreccio di fasce che sfida i limiti convenzionali del tappeto rimandano all’Op-art e alle avanguardie artistiche del primo Novecento. Nel design di Mirage tutto è interconnesso, senza inizio e né fine, come piace a Urquiola.
Il gradiente dei colori, oltre a definire le fasce, crea un effetto che rompe con la tipica idea di tappeto e permette a Mirage di conquistare le tre dimensioni. Anche i contorni si allontanano dalla tradizione, abbandonando la classica forma rettangolare.

Mirage è un esempio del tempo e dell’impegno che GAN dedica alle sue collezioni, consentendo ai suoi designer di usare la loro sensibilità per creare opere originali a partire dall’artigianato tradizionale. La produzione di Mirage è tecnicamente complessa. Le variazioni cromatiche richiedono l’abilità di tessitori esperti che padroneggiano l’arte dell’annodatura a mano.

La collezione è disponibile in 200 x 310 cm e in tre tonalità: blue, orange e nude.


Dimensioni
200x310 cm
Designer

Patricia Urquiola

Italia

Patricia Urquiola was born in Oviedo (Spain) and now lives and works in Milan. She attended the faculty of architecture of MadridPolytechnic were she graduated in 1989 having done a thesis with Achille Castiglioni. From 1990 to 1

Produttore

GAN

MIRAGE
Tappeto optical in lana
  • 46870 Ontinyent - Valencia Spagna
  • Musico Vert, 4
  • Tel: +34 902 530 302
  • Fax: +34 902 530 304
  • vai al sito web
Contatta direttamente GAN
Altri prodotti GAN
x Sondaggi Edilportale
Ristrutturare il patrimonio edilizio, quanto contano le detrazioni fiscali? Partecipa