Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

L’additivo per la riduzione del ritiro ECLIPSE®è un additivo liquido che riduce drasticamente il ritiro idraulico del calcestruzzo (ed in genere di ogni materiale a base di cemento). ECLIPSE non contiene materiali espansivi, ma agisce chimicamente sul meccanismo primario che genera il ritiro.
Calcestruzzi contenenti ECLIPSE ad un dosaggio del 2% sul peso del cemento presentano una riduzione del ritiro (misurato secondo ASTM C157) pari all’80% a 28 giorni, e del 50% ad un anno ed oltre. E’ stato inoltre dimostrato che, in calcestruzzi contrastati di corretto proporzionamento e confezionati con materiali di qualità, tale diminuzione dei valori di ritiro comporta una eliminazione delle fessurazioni da ritiro idraulico.
ECLIPSE non contiene cloruri.

Principali Applicazioni
L’additivo ECLIPSE può essere utilizzato in ogni tipo di calcestruzzo; i migliori risultati, comunque, vengono ottenuti in strutture ed ambienti ove si hanno severe ripercussioni dovute alla formazione di fessurazioni da ritiro idraulico. Alcuni esempi di tali applicazioni sono: impalcati di viadotti autostradali, parcheggi sotterranei multipiano, strutture in ambiente marino, vasche di contenimento, pavimentazioni industriali di elevata qualità ecc.


Maggiori informazioni del produttore su ECLIPSE®

Approfondimento
Azione Chimica
Il ritiro idraulico, o igrometrico, del calcestruzzo è un fenomeno complesso, notoriamente determinato da molteplici fattori. In ambienti ove l’umidità relativa è superiore al 40%, la causa primaria del ritiro è la tensione superficiale dell’acqua. Non appena i pori capillari di dimensioni pari a 2.5 50 nm (nm = nanometri = un miliardesimo di metro) perdono umidità, si ha la formazione di un menisco curvo e la tensione superficiale dell’acqua esercita una forza sulle pareti dei pori alla quale il calcestruzzo risponde ritirandosi (nei pori di dimensione superiore ai 50 nm, tali forze divengono trascurabili per via delle dimensioni dei pori; per contro, in pori di dimensione inferiore a 2.5 nm non si ha la formazione di un menisco).
L’entità del ritiro è dell’ordine di qualche unità per mille, ma poichè, al contrario del rigonfiamento, esso sottopone le strutture a trazione, la formazione di fessurazioni rende questo fenomeno particolarmente pericoloso, con importanti implicazioni dal punto di vista ingegneristico.
ECLIPSE agisce riducendo la tensione superficiale dell’acqua. Con una tensione superficiale ridotta, si riduce la forza che spinge sulle pareti dei pori capillari e, di conseguenza, viene ridotto il ritiro. A dosaggi di ECLIPSE pari al 2% sul peso del cemento, tale effetto si traduce, alle lunghe stagionature, in una riduzione del ritiro idraulico dell’ordine del 25 50%.
Dosaggi
Al fine di ottenere la massima efficacia, si suggerisce un dosaggio di ECLIPSE pari al 2% sul peso del cemento (o sul totale del sistema legante). In calcestruzzi aventi un dosaggio di cemento di 350 kg/m 3 , ciò equivale a 7 kg/m 3 o 7.5 l/m 3 di ECLIPSE. Tuttavia, per dosaggi compresi tra 1% e 2.5%, si ha una relazione praticamente lineare tra dosaggio e riduzione del ritiro.
Qualsiasi dosaggio all’interno di tale intervallo può essere prescelto per ottenere la riduzione del ritiro desiderata. Dosaggi al di fuori dell’intervallo qui indicato non vengono raccomandati, a meno di essere adeguatamente testati.
Compatibilità con i Cementi
ECLIPSE è compatibile con tutti i cementi previsti dalla Normativa UNIENV 197/1, ed in particolare con i cementi Portland, cementi Portland compositi, cementi pozzolanici e d’altoforno ed i cementi al calcare; ECLIPSE risulta inoltre compatibile con calcestruzzi contenenti ceneri volanti e/o fumo di silice.
Compatibilità con altri Additivi
ECLIPSE è compatibile con tutti gli additivi tradizionali della GRACE Construction Products; in particolare, può essere utilizzato in combinazione agli additivi aeranti, fluidificanti, superfluidificanti, ritardanti, acceleranti, silica fume e l’inibitore di corrosione DCI ® . Evitare accuratamente di miscelare ECLIPSE con altri additivi prima della loro introduzione nel calcestruzzo. Una volta miscelati nel calcestruzzo, invece, tutti gli additivi citati non mostrano alcuna incompatibilità con ECLIPSE.
ECLIPSE ha un leggero effetto ritardante (i tempi di presa del calcestruzzo possono essere allungati fino ad un’ora rispetto a calcestruzzi non additivati). Se utilizzato in combinazione con altri additivi che esibiscono un effetto ritardante, il ritardo finale può essere superiore alla somma dei contributi dei singoli additivi.
Modifiche al Proporzionamento del Calcestruzzo
ECLIPSE non contiene acqua; ad ogni modo, trattandosi di un prodotto caratterizzato da un elevato dosaggio, si dovrà tenere conto della sua presenza all’interno dell’impasto. In calcestruzzi aventi un dosaggio di cemento di 350 kg/m 3 , un dosaggio del 2% sul peso del cemento equivale a 7.5 l/m 3 di ECLIPSE.
Tale volume di liquido contribuisce alla porosità totale del calcestruzzo, come se si fosse in presenza di 7.5 l/m 3 diacqua. Anche l’effetto sulla lavorabilità del calcestruzzo sarà analogo a quello di un volume equivalente di acqua. Di conseguenza, nel proporzionamento di calcestruzzi contenenti ECLIPSE, si suggerisce di ridurre il quantitativo d’acqua d’impasto di un volume pari al quantitativo prescelto di additivo.
Effetto sulle Caratteristiche del Calcestruzzo Fresco
Una volta ridotto il quantitativo d’acqua d’impasto come indicato precedentemente, ECLIPSE ha un effetto trascurabile sullo slump del calcestruzzo. In virtù del suo leggero effetto ritardante, comunque, ECLIPSE contribuisce ad un miglior mantenimento della lavorabilità del calcestruzzo nel tempo.
Anche le caratteristiche di finitura del calcestruzzo vengono migliorate dalla presenza del prodotto. Infine, per ottenere i valori di aria inglobata necessari per conferire durabilità ai cicli di gelo/disgelo, possono rendersi necessari dosaggi di additivi aeranti leggermente superiori alla norma.
Effetto sulle Caratteristiche del Calcestruzzo Indurito
L’effetto primario di ECLIPSE è, come descritto precedentemente, una drastica riduzione del ritiro idraulico. Inoltre, si ha una drastica diminuzione del fenomeno di “curling”, cioè la differenza di complanarità verso i bordi, ad esempio, di pavimentazioni in calcestruzzo.
Altre proprietà del calcestruzzo indurito vengono comunque influenzate. Ad esempio, l’aggiunta di ECLIPSE, diluisce lo sviluppo del calore di idratazione del calcestruzzo, riducendone la temperatura all’interno dello stesso ma riducendone anche le resistenze a compressione. In funzione dei materiali utilizzati ed il loro proporzionamento, tale riduzione delle resistenze può variare da 0 a 15%. Più comunemente, si hanno riduzioni inferiori al 10%. In miscele di qualità progettate ai fini della durabilità del calcestruzzo, tale riduzione delle resistenze a compressione non rappresenta un problema, dato l’esubero di resistenze di norma riscontrabile in tali calcestruzzi.
Qualora invece risulti importante mantenere il valore originale della resistenza a compressione, è possibile compensare tale diminuzione mediante una riduzione del rapporto acqua/cemento, ricorrendo all’uso di additivi superfluidificanti della classe Daracem ® ; tale aggiunta non compromette le caratteristiche di riduzione del ritiro conferite da ECLIPSE. Per ulteriori dettagli consultare il Servizio di Assistenza Tecnica della Grace Construction Products.
Dosatori
La GRACE mette a disposizione una linea completa di dosatori appositamente sviluppati per un corretto utilizzo del prodotto. ECLIPSE può essere introdotto nel calcestruzzo in ogni momento della sequenza di produzione; tuttavia, al fine di minimizzare l’effetto sui valori di aria inglobata, si suggerisce di introdurre il prodotto alla fine della sequenza di carico dei costituenti il calcestruzzo.
Tipi di imballo
• fusti da 210 litri (195 kg netti)
• cisternette a rendere da 1250 litri
• sfuso in autocisterna
Precauzioni per lo Stoccaggio
ECLIPSE è un prodotto potenzialmente combustibile avente un punto di infiammabilità pari a 96°C. Tuttavia, tale valore è sensibilmente superiore al limite di 60°C definito per la classificazione dei materiali infiammabili, o di 93°C per la regolamentazione dei trasporti su strada.
Proteggere il materiale tenendolo lontano da fonti di calore, fiamme vive o scintille. Per maggiori informazioni consultare la relativa Scheda di Sicurezza.
Produttore

GCP Applied Technologies

ECLIPSE®
Additivo per riduzione ritiro e curling
  • 20017 Passirana di Rho (MI) Italia
  • Via Trento 7
  • Tel: +39 0293537291
  • Fax: +39 02 93 537 516
  • vai al sito web
Contatta direttamente GCP Applied Technologies
Altri prodotti GCP Applied Technologies
x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati
)