Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

PROTEADUO è una membrana impermeabilizzante con mescola in bitume polimero composito pluristrato la cui armatura è impregnata con bitume-SBS. Anche lo strato inferiore a contatto con il piano di posa è costituito da bitume SBS, mentre lo strato superiore è composto da bitume APP.
Poichè ciascuno dei tipi di bitume polimero ha peculiarità complemetari a quelle dell'altro, la Index S.p.A. si è orientata verso la concezione di membrane in cui sono presenti entrambi i polimeri ma non sono mescolati tra loro, definite "composite". Si tratta di una serie innovativa di membrane definite "composite", perché costituite da più strati di natura diversa ma tra loro sinergici, specializzate, perché progettate per svolgere funzioni specifiche e posizionati in vario modo in funzione di tali funzioni.
La realizzazione avviene attraverso una tecnologia di stratificazione differenziata con sistemi di accoppiamento innovativi a garanzia di un’adesione tra strati ottimale e durevole.
Anche l'armatura è il risultato di una accurata ricerca condotta sui rinforzi delle membrane impermeabilizzanti. Come è noto il «tessuto non tessuto» di poliestere, seppur resistente ed elastico, è più sensibile alla temperatura dell’armatura in fibra minerale e può essere causa di deformazioni delle membrane. Il tradizionale accoppiamento con feltro di vetro risolve il problema della stabilità ma già in fase di applicazione il piegamento della membrana dà luogo a microrotture della fibra di v


Maggiori informazioni del produttore su PROTEADUO

Approfondimento
LE MEMBRANE BITUMINOSE "COMPOSITE" PER L'IMPERMEABILIZZAZIONE
Le membrane bitume polimero sono costituite da un’armatura, generalmente non tessuto di poliestere e/o feltro di vetro, impregnata e rivestita con una miscela fatta di bitume distillato addizionato con polimeri.
In funzione della natura del polimero mescolato con il bitume, si distinguono due grandi famiglie di membrane:
• le membrane in bitume -APP (polipropilene atattico)
• le membrane in bitume -SBS (stirolobutiadiene copolimero a blocchi).
Per le caratteristiche fisiche del polimero usato, le prime sono anche dette membrane bitume polimero plastometriche, le secondevengono definite membrane bitume polimero elastomeriche.
Le membrane bitume APP sono caratterizzate da un’elevata resistenza al calore e possono essere esposte direttamente ai raggi solari, mentre le membrane bitume SBS, notevolmente più elastiche e flessibili anche a bassa temperatura, rammolliscono ad una temperatura inferiore rispetto alle precedenti.
Dato che l'SBS è sensibile ai raggi U.V., per i manti a vista le membrane SBS vengono ricoperte con scagliette di ardesia o granuli minerali.
I campi di applicazione delle due famiglie di membrane si intersecano nella maggior parte dei casi, salvo preferire le membrane in bitume SBS per le zone a clima particolarmente fredde o dove sono richieste elevate doti di elasticità, come per le coperture metalliche su tensostruttura, mentre l'uso del bitume APP si è rivelato indispensabile per le applicazioni in climi caldi o per l'impermeabilizzazione degli impalcati stradali, dove sulla membrana viene steso a caldo l'asfalto stradale o l'asfalto colato, oppure nel rivestimento delle opere idrauliche dove è necessario che la faccia superiore sia liscia, cioè priva di autoprotezione minerale.
Le tecnologie produttive tradizionali permettono la produzione di membrane con massa impermeabilizzante unica, cioè la mescola che impregna l'armatura è la stessa di quella che ricopre sia la faccia superiore che l'inferiore del foglio per cui, a parte le caratteristiche meccaniche, le altre caratteristiche della membrana sono determinate unicamente dal tipo di polimero usato in mescola.
Spesso si è tentato di unire i pregi dell’APP con quelli dell’SBS mescolandoli assieme al bitume, ma i risultati fino ad oggi raggiunti sono stati deludenti perché l'SBS perde notevolmente elasticità una volta che è mescolato con un plastomero.
La linea di ricerca condotta dalla Index S.p.A., si è allora diretta verso la concezione di membrane in cui sono presenti entrambi i polimeri ma non sono mescolati tra loro.
Si sono sviluppate più membrane nel cui spessore è possibile individuare più strati di natura diversa posizionati in vario modo in funzione dei diversi specifici impieghi.
La mescola elastomerica della faccia inferiore è a base di bitume distillato e gomma termoplastica costituita da un copolimero a blocchi stirolo butadiene radiale, è dotata di un allungamento a rottura del 2000%, una flessibilità a freddo fino a –25°C, e un’elevatissima resistenza all’invecchiamento termossidativo.
La mescola elastoplastomerica che costituisce lo strato protettivo della faccia superiore del foglio è a base di bitume distillato, polipropilene atattico, isotattico ed elastomeri poliolefinici resistenti ai raggi UV, è addittivato con stabilizzanti allo shock termico e presenta un punto di rammollimento superiore a 150°C.
Per realizzarle si è anche dovuto progettare e costruire una nuova linea prototipaleche permettesse la stratificazione differenziata e si è dovuto anche mettere a punto dei sistemi di accoppiamento innovativi che garantissero un’adesione tra strati ottimale e durevole.
La Index S.p.A ora è in grado di proporre una serie innovativa di membrane definite "composite", perché costituite da più strati diversi tra loro ma tra loro sinergici, specializzate, perché progettate per svolgere funzioni specifiche.
COMPOSIZIONE DELLA MEMBRANA
PROTEADUO TRIARMATO è rinforzato con uno speciale composito prefabbricato a tre strati dove il feltro di vetro è compresa tra due strati di tessuto non tessuto di poliestere da filo continuo Spunbond e non può lesionare la massa bituminosa. La stabilità è garantita dal feltro di vetro che limita i movimenti della membrana sia ad alta che a bassa temperatura, la mescola è protetta e armata dal «tessuto non tessuto» di poliestere.
Il composito è dotato di una resistenza alla lacerazione al chiodo superiore alle comuni armature, per cui PROTEADUO può essere applicato anche per fissaggio meccanico. Le fibre sono completamente impregnate e rivestite dalla mescola elastomerica con un procedimento esclusivo che garantisce una impermeabilità assoluta, una elevata resistenza alla lacerazione e agli urti e una elasticità ottimale anche alle basse temperature.
PROTEADUO POLIESTERE è dotato di armatura composita in “tessuto non tessuto” di poliestere stabilizzato con fibra di vetro che ne garantisce la stabilità a caldo, mentre a bassa temperatura si comporta come una membrana armata in puro poliestere.
La faccia inferiore di PROTEADUO è rivestita con un film fusibile Flamina che ha un’elevata retrazione a contatto con la fiamma di applicazione.
lo strato elastomerico assicura una ottima adesione sui più comuni materiali da costruzione, sulle membrane bitume polimero e anche sulle spalmature di bitume ossidato e sui vecchi manti bituminosi.
La faccia superiore di PROTEADUO è rivestita con la nuova finitura superficiale plurifunzionale Texflamina che è verniciabile subito dopo la posa e assicura un’ottima aderenza della vernice alluminio SOLARIS, INDECOLOR SV, ed idropittura INDECOLOR ed è compatibile anche con i rivestimenti ALLUMASOL, ELASTOLIQUID ed ELASTOLIQUID PUR.
Per l'elevata resistenza al calore dello strato polimerico superficiale, PROTEADUO può essere ricoperta con conglomerato bituminoso steso caldo.
PROTEADUO può rimanere esposta ai raggi solari senza protezione pesante, tuttavia una verniciatura di colore chiaro è sempre consigliata, specialmente nel caso di posa su isolante, sia per ridurre lo shock termico che come contributo all’isolamento della copertura.
DURABILITÀ
Sia la mescola in bitume-SBS che quella in bitume-APP supera i test di invecchiamento termossidativo previsti dalle «Direttive particolari UEATc per i rivestimenti di impermeabilizzazione del gennaio 1984».
Pur essendo costituito principalmente da bitume-SBS, PROTEADUO resiste all’invecchiamento causato dai raggi U.V (2000h di xenotest) previsto nelle stesse Direttive per le membrane in bitume-APP resiste pure secondo UNI 8629 alla prova di resistenza alle azioni combinate della luce solare e dell’acqua piovana (800h al Q.U.V test), sottoposto a 1500 cicli di shock termico al Thermal Hydra Shock, PROTEADUOnon manifesta alterazioni apprezzabili.
Anche la tenuta delle giunzioni è durevole, sia le giunzioni nuove che quelle sottoposte ad invecchiamento rispondono alla Direttiva UEATc.
CAMPI DI IMPIEGO
PROTEADUO va applicato in monostrato o come strato a finire di un sistema pluristrato.
Le elevate doti di resistenzá meccanica, elasticità, stabilità termica e durabilità di PROTEADUO suggeriscono l'impiego su coperture soggette a notevoli variazioni dimensionali sia in zone climatiche calde che fredde.
La buona saldabilità ottenibile sulla faccia superiore liscia sia per le giunzioni laterali che di testa, garantisce la perfetta tenuta anche nelle zone prive di pendenza e in presenza di ristagni d’acqua. PROTEADUO è quindi impiegabile anche nel settore dei rivestimenti delle opere idrauliche e nel caso di posa direttamente controterra verrà richiesta l'additivazione della mescola con lo specifico agente antiradice Preventol B2 della Bayer.
Date le elevatissime doti di resistenza alla fatica, caratteristiche delle membrane elastomeriche, PROTEADUO, anche se incollata in completa aderenza, resiste alle variazioni dimensionali e alle fessure attive che si generano sulle superfici cementizie, inoltre può essere asfaltato a caldo e l'adesione che si realizza tra membrana e conglomerato è molto più tenace e durevole di quella che si ottiene sulla autoprotezione minerale delle normali membrane in bitume-SBS attualmente usate sui ponti. Pertanto PROTEADUO viene impiegata per l'impermeabilizzazione degli impalcati anche in zone climatiche di montagna.
La buona compatibilità della faccia inferiore della membrana con le superfici bituminose in genere, compreso il bitume ossidato anche se applicato da poco tempo, garantisce l'adesione durevole di PROTEADUO sia nei rifacimenti più difficili che sulle spalmature bituminose nuove.
VANTAGGI
• Resistenza all’invecchiamento - La resistenza all’invecchiamento di PROTEADUO è assicurato dallo strato superiore in bitume-APP.
• Resistenza alla fatica - Lo strato inferiore in bitume-SBS e l’armatura in fibra di poliestere da filo continuo garantiscono l’eccellente resistenza alla fatica di PROTEADUO.
• Resistenza al calore - L’elevato punto di rammollimento della faccia superiore garantisce la resistenza al calore di PROTEADUO sul quale si può stendere direttamente a caldo l’asfalto stradale.
• Compatibilità - Il bitume-SBS della faccia inferiore di PROTEADUO è compatibile anche con le spalmature di bitume ossidato.

Altri vantaggi
• Unisce i vantaggi del bitume APP con quelli del bitume SBS.
• Dura di più, sia delle membrane in bitume APP, sia delle membrane in bitume SBS.
• È subito verniciabile.
• È l’unica membrana in bitume SBS liscia (non ardesiata) che si può asfaltare direttamente.
FINITURE PRODOTTO
FLAMINA SU FACCIA GOFFRATA
La goffratura sulla superficie inferiore della membrana rivestita con film Flamina permette una posa sicura e veloce; diventando liscia, sotto l’effetto della fiamma, segnala la giusta fusione e consente una retrazione più rapida del film. La goffratura permette anche una buona diffusione del vapore; nella posa in semindipendenza e in indipendenza, nei punti dove resta intatta, evita bolle e rigonfiamenti.
TEXFLAMINA
Finitura protettiva superficiale plurifunzionale costituita da un tessuto non tessuto di fibra sintetica fusibile a fiamma, accoppiato sulla faccia superiore della membrana, evita l’incollaggio delle spire nel rotolo, agevola la pedonabilità al momento della posa, favorisce l’adesione di adesivi e pitture e ne prolunga la durata.
AUTOPROTEZIONE MINERALE
Sulla faccia della membrana destinata a rimanere a vista, viene incollata a caldo una protezione formata da scagliette di ardesia di diverso colore. Questo scudo minerale protegge la membrana dall’invecchiamento provocato dei raggi U.V.
CARATTERISTICHE TECNICHE
MODALITÀ D’IMPIEGO E AVVERTENZE
La membrana è solo un elemento, che, collegato in opera ad altri elementi uguali, costituisce uno strato continuo che, da solo o assieme ad altri strati continui, assolve la funzione di tenuta all’acqua. La membrana è inserita in una stratigrafia, spesso complessa, fatta di strati di natura e funzioni diverse, spesso discontinui, che interagiscono tra loro.
La sola considerazione delle qualità di una membrana non è sufficiente per garantire il successo e la durata dei lavori di impermeabilizzazione nel tempo che sono invece funzione di un connubio inscindibile fra la progettazione e la conoscenza del comportamento della stratigrafia che consente l’oculata scelta dei materiali che la compongono ed una corretta ed attenta posa in opera, non disgiunti da una altrettanto meticolosa cura dei dettagli.
Si invita, pertanto, il lettore ad approfondire la tematica dei metodi di posa, la conoscenza del comportamento dei materiali e dei collegamenti fra strati consultando le pubblicazioni edite da Index S.p.A., intitolate: “Impermeabilizzazione”,“Stratigrafia di una copertura”,“Manuale di posa” e “Capitolati Tecnici” su carta stampata o sui cd multimediali “ProjectPlan” per prescrittori e “ProjectFlux” per applicatori con i quali è possibile stendere correttamente i capitolati e avere informazioni sui diversi sistemi di posa. Le pubblicazioni vengono adottate come testi di base anche nei corsi di posa a più livelli che la Index organizza presso il proprio Centro di Formazione e Aggiornamento Tecnico, nei quali è possibile approfondire ulteriormente la tecnica applicativa e la progettazione.
CERTIFICAZIONI
Le membrane PROTEADUO TRIARMATO 4 mm e MINERAL PROTEADUO TRIARMATO 4 mm sono certificate con AGREMENT TECNICO I.T.C. (ex I.C.I.T.E) n. 622/04.
Produttore

INDEX

PROTEADUO
Membrana impermeabilizzante
  • 37060 Castel d'Azzano (VR) Italia
  • Via G. Rossini, 22
  • Tel: +39 045 8546201
  • Fax: +39 045 518390
  • vai al sito web
Contatta direttamente INDEX
Altri prodotti INDEX
x Sondaggi Edilportale
Ristrutturare il patrimonio edilizio, quanto contano le detrazioni fiscali? Partecipa