Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

L’armadio N.O.W. (Not Only White) è un sistema flessibile, versatile e modulare che si adatta alla personalità del padrone di casa, alle dimensioni degli spazi e alle necessità funzionali. È un armadio colorato in cui le ante tradizionali cedono il posto a fasce di varie dimensioni customizzabili nella misura e nel colore che possono anche interagire con il disegno di pavimenti e superfici. Non si tratta solamente di un sistema componibile, ma di un prodotto che può essere progettato su misura del desiderio di ciascun altezza, larghezza e profondità sono personalizzabili, così come gli accessori e i colori interni.Grazie all’uso innovativo del colore, all’assenza di maniglie e al fianco personalizzabile e mimetizzabile, l’armadio può scomparire e integrarsi perfettamente con l’architettura della casa, nascondendosi tra le pareti, oppure spiccare da protagonista con cromatismi accesi e decisi.Le fasce di vetro possono essere applicate anche sul retro dell’armadio. In questo modo l’armadio N.O.W. è utilizzabile anche come parete divisoria o posizionabile a centro stanza.

Armadio N.O.W. Fusion
Fusion è l’armadio N.O.W. dove tutto si fonde, colori e materiali, vetro e laccato. In quest’armadio si può dare sfogo alla fantasia creando accostamenti o contrasti cromaticie tattili in infinite possibilità compositive.


Maggiori informazioni del produttore su N.O.W. FUSION

Designer

Daniele Lago

Italia

39 years old, youngest of ten sons of a Venetian furniture craftsman, a design course attended at the University of Padua and tons of independent experience. This is Daniele Lago's profile, art director at the eponymous Paduan fur

Produttore

Lago

N.O.W. FUSION
Armadio su misura
Linea N.O.W.
  • 35010 Villa del Conte (PD) Italia
  • Via dell'Artigianato II, 21
  • Tel: +39 049 5994299
  • Fax: +39 049 5994191
  • vai al sito web
Contatta direttamente Lago
Altri prodotti Lago

Conferma la tua posizione

per scoprire le offerte valide nella tua zona

OK
x Sondaggi Edilportale
Come cambia l’edilizia italiana: la professione Partecipa