Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

I nuovi prodotti Kanka e Kotan sono lastre di gres porcellanato nate dal co-branding tra Laminam S.p.a. e Toto Ltd.
(Le lastre sono ottenute per macinazione ad umido di materie prime argillose, rocce granitiche e metamorfiche, a componente feldspatica e pigmenti ceramici. Compattate da speciale formatura in compatter e sinterizzazione a 1200°, con cottura ibrida).
Le superfici sono trattate con l’innovativo sistema HYDROTECT®, che garantisce alle lastre le proprietà di autopulizia e depurazione dell’aria, sfruttando il processo fotocatalitico del biossido di titanio e l’azione dei raggi Uv.
Kanka - Ispirata a metalli ossidati dai colori cangianti, la serie Kanka è caratterizzata da texture che ricordano le foglie autunnali, sinonimo di vita che si rigenera. Una natura fluttuante trasferita nelle superfici tridimensionali in cui sulla trama si trova traccia di lavorazioni tradizionali degli origami giapponesi che si combinano in un’infinita varietà di modi.

Caratteristiche Tecniche
Colori: Kanka Brown, Kanka Black


Maggiori informazioni del produttore su KANKA

Dimensioni
1000x3000x5,6 mm
Approfondimento
HYDROTECT
Storia della ceramica bioattiva
Il concetto di ceramica bioattiva ha origine in Giappone negli anni Sessanta, dove nei laboratori dell’università di Tokyo si svolse una serie di esperimenti sugli ossidi, volti ad implementare la reazione chimica attraverso la luce e che diedero luogo per la prima volta all’effetto fotocatalitico.
Nel 1967, i ricercatori Akira Fujishima e Kenichi Honda, scoprirono l'effetto pulente attivo del biossido di titanio (TiO2) sottoposto a fotocatalisi. Studiarono il fenomeno, conosciuto oggi con il nome di "Honda-Fujishima-Effect", pubblicando i risultati delle loro ricerche in un articolo dal titolo "The Effect of Photokatalysator TiO2", apparso nel 1972 nella rivista Nature. Nel caso specifico, la reazione che si verifica immergendo in acqua ed esponendo alla luce un cristallo di TiO2 rutilo e un frammento di platino, sviluppa bolle di gas. L’acqua in questo modo, esclusivamente in presenza della luce e senza apporto di energia elettrica, si scompone in ossigeno e idrogeno. L’elevata capacità ossidante del TiO2 si è poi dimostrata in grado di distruggere numerosi composti organici. Su queste basi, a metà degli anni novanta, un team d’ingegneri dello sviluppo del leader giapponese di soluzioni per bagno Toto, ha messo a punto e brevettato l’azione di pulizia passiva legata alla fotocatalisi: HYDROTECT®. La somma dell’azione disgregante del TiO2 e dei vantaggi di una superficie superidrofila che, sotto l’azione dei raggi Uv è in grado di ridurre l’angolo di contatto con l’acqua, ha aperto la strada a una nuova generazione di rivestimenti con proprietà autopulenti, di purificazione dell’aria e antibatteriche.

Il risultato della ricerca
Grazie all’importante accordo di collaborazione stretto con Toto, Laminam è oggi in grado di garantire ai propri clienti l’innovativo trattamento autopulente Hydrotect® sulle sue lastre ceramiche.
Le lastre trattate con Hydrotect® sono un’innovativa tipologia di prodotto eco compatibile in grado di generare reazioni di tipo chimico e biologico, capaci di ricadute positive in termini antibatterici, di abbattimento degli agenti inquinanti, di autopulibilità delle superfici, e capaci di contribuire in maniera determinante all’innalzamento della qualità dell’ambiente in cui vengono utilizzati. I processi avvengono senza la necessità di alimentazione elettrica, energetica o del rinnovo dei composti necessari a sostenere nel tempo la reazione. Le lastre trattate con Hydrotect® inoltre, sono in grado di sommare alle caratteristiche estetiche e prestazionali del rivestimento ceramico, il drastico abbattimento degli interventi di pulizia e manutenzione delle superfici, garantendo un sensibile risparmio in termini economici e il mantenimento delle qualità e dell’aspetto del manufatto architettonico.

Laminam+Hydrotect
® _Rivestimenti esterni
L’esclusiva tecnologia Hydtrotect® applicata ai rivestimenti esterni è in grado di garantire eccellenti prestazioni conferendo alle lastre caratteristiche autopulenti, antibatteriche e di purificazione dell’aria.
Quando la luce dei raggi uva viene a contatto e irradia la superficie del rivestimento esterno, si genera ossigeno attivo che decompone ogni sostanza organica e neutralizza gli ossidi di azoto. In seguito l’acqua piovana si espande e grazie alle caratteristiche di super idrofilia delle lastre trattate genera un sottile strato che deterge ed elimina lo sporco decomposto in precedenza dall’ossigeno attivo.

Laminam+Hydrotect
® _Rivestimenti interni
Le lastre trattate con Hydrotect® possono essere utilizzate anche per gli ambienti interni poiché uniscono alle proprietà del biossido di titanio quelle antibatteriche dei metalli nobili. Nelle applicazioni in interni, infatti, le condizioni d’illuminazione non sarebbero sufficienti per garantire la reazione necessaria all’eliminazione dei batteri ma l’aggiunta del trattamento a base di metalli nobili, rende le lastre antibatteriche e in grado di eliminare i cattivi odori, anche in completa assenza di luce e dell’effetto fotocatalitico derivante dall’azione dei raggi ultravioletti.
Produttore

Laminam

KANKA
Rivestimento fotocatalitico in gres porcellanato
Linea Kanka
  • 41042 Fiorano Modenese (MO) Italia
  • Via Ghiarola Nuova, 258
  • Tel: +39 0536 1844200
  • Fax: +39 0536 1844201
  • vai al sito web
Contatta direttamente Laminam
Altri prodotti Laminam
x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati
)