Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

Le metodologie di indagine che si basano sulla sismica passiva possono essere di tipo “a tempo”,  in cui la strumentazione effettua una registrazione costante dei segnali provenienti dal sensore collegato ad esso, oppure di  “ a trigger”.  Il monitoraggio di vibrazioni sismiche cosiddetto “a  trigger”, o a soglia, si inserisce nel panorama delle metodologie di indagine di cui si avvolgono i controlli non distruttivi (CND) ed è maggiormente utilizzato nell’ambito dei monitoraggi strutturali e delle indagini dinamiche sulle strutture. Nelle acquisizioni a trigger vengono impiegati  sismografi di tipo “stand alone”, progettati specificamente per il monitoraggio sismico continuo i quali  essendo costantemente in ascolto sono pronti ad attivare la registrazione non appena si verifichi un evento con caratteristiche che superino la soglia di trigger (tempo 0, inizio della registrazione)  impostata sulla strumentazione al momento della programmazione. I sensori utilizzati sono solitamente di tipo tri-assiale a bassa frequenza 1, 2 Hz . L’utilizzo del monitoraggio di vibrazioni sismiche a trigger consente di :- Valutare le conseguenze di vibrazioni sismiche generate da traffico veicolare o cantieri temporanei sugli edifici allo scopo di valutarne la potenziale dannosità sugli stessi- Pianificare eventuali azioni correttive della circolazione  del traffico, o delle modalità di  svolgimento dei lavori, se in caso di cantieri, al fine di scongiurare danni strutturali irreparabili


Maggiori informazioni del produttore su MONITORAGGIO DI VIBRAZIONI SISMICHE

Produttore

Mae

MONITORAGGIO DI VIBRAZIONI SISMICHE
Strumentazione per indagine geognostica
  • 86095 Frosolone (IS) Italia
  • Z.I. Fresilia
  • Tel: +39 0874.890571
  • Fax: +39 0874.899328
  • vai al sito web
Contatta direttamente Mae
Altri prodotti Mae
x Sondaggi Edilportale
Ristrutturare il patrimonio edilizio, quanto contano le detrazioni fiscali? Partecipa