Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

Retrostone è un’elegante superficie dall'impressionante effetto di grana grande ispirata a Terrazzo, una tecnica di produzione tradizionale in cui le scaglie di marmo e granito sono agglomerate in cemento. Si tratta di una pietra dalla lunga storia, ampiamente utilizzata dai tagliapietre veneziani nel corso del 16º secolo per dar vita ad un affascinante effetto caleidoscopico, diventata un autentico classico del design.

Nel corso del 2017, Neolith ha osservato un incremento della richiesta di Terrazzo da parte di architetti e progettisti, e comunque una tendenza anche verso altri modelli di pietra vintage. Questa pietra così gioiosa e colorata, il cui diffusissimo utilizzo a suo tempo andava dalle pavimentazioni di banche fino alle applicazioni fai da te, sta vivendo una nuova stagione come rivestimento elegante sia per la casa, sia per altri ambiti. Caratterizzata da motivi decisi e sofisticazione cosmopolita, Terrazzo risorge a una nuova popolarità dovuta in gran parte alle sue qualità ecologiche e alla bassa manutenzione.

Retrostone evoca quell'estetica da mosaico che rese Terrazzo una scelta così popolare da parte dei designer di interni negli anni '50 e '60, quando questo modello fu messo alla portata di un pubblico contemporaneo.

Retrostone è disponibile nella finitura Silk in spessori da 6 mm e 12 mm e nei formati da 3.200 mm x 1.600 mm e 3.200 x 1.500 mm. Neolith Retrostone è ideale per applicazioni quali ripiani da cucina (12 mm), pavimentazioni e rivestimenti da parete (6 mm).


Maggiori informazioni del produttore su NEOLITH RETROSTONE

Dimensioni
6mm thickness, 3,200mm x 1,500mm
12mm thickness, 3,200mm x 1,600mm
Produttore

NEOLITH

NEOLITH RETROSTONE
Rivestimento per mobili in Neolith® effetto granito
vai al sito web
Contatta direttamente NEOLITH
Altri prodotti NEOLITH

Conferma la tua posizione

per scoprire le offerte valide nella tua zona

CAP
OK
Usa la mia posizione
x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa