Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

Un conglomerato cementizio correttamente proporzionato presenta un ambiente fortemente alcalino (pH13) che inibisce le reazioni di ossidazione delle armature. Il conglomerato è tuttavia permeabile per cui l'anidride carbonica può diffondersi al suo interno reagendo con le sostanze che incontra dando luogo al fenomeno della carbonatazione (ambiente pH9) e a variazioni dimensionali che determinano la fessurazione.  La fessurazione favorisce la penetrazione sia dell'anidride carbonica sia del vapore acqueo che innesca a sua volta il processo di ossidazione delle barre di armatura. La misura della profondità di carbonatazione può essere determinata spruzzando sulla superficie del conglomerato cementizio una soluzione di fenolftaleina all'1% in alcol etilico. La prova può essere effettuata direttamente sull'elemento strutturale (asportando, per esempio, il copriferro in uno spigolo) o su un provino cilindrico estratto mediante carotaggio dall'elemento stesso. 
Riferimento normativo: UNI 9944:1992: Corrosione e protezione dell'armatura del calcestruzzo. Determinazione della profondità di carbonatazione e del profilo di penetrazione degli ioni cloruro nel calcestruzzo.


Maggiori informazioni del produttore su Confezione Fenolftaleina

Produttore

NOVATEST

Confezione Fenolftaleina
Indicatore chimico di carbonatazione del calcestruzzo
  • 60015 Falconara Marittima (AN) Italia
  • Via Guglielmo Marconi, 102
  • Tel: +39 02 67815850
  • Fax: +39 071 9981300
  • vai al sito web
Contatta direttamente NOVATEST
Altri prodotti NOVATEST
x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati
)