Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

Il sistema robusto ed affidabile per prove di portanza su terreni semplici

DETERMINAZIONE DEL MODULO DI REAZIONE "k" DEI SOTTOFONDI E DELLE FONDAZIONI IN MISTO GRANULARE
La Prova di Carico su Piastra determina il modulo di reazione "k" che misura convenzionalmente la capacità portante dei terreni di sottofondo, dello strato di fondazione e dello strato di base delle pavimentazioni, anche se non è infrequente il suo utilizzo per indagare la capacità portante dei terreni superficiali o per lo stato di compattazione dei materiali granulari e dei manti stradali. 


La prova consiste nel trasmettere al terreno da testare successivi e crescenti incrementi di carico, rilevandone contemporaneamente i cedimenti e consente quindi di determinare direttamente un modulo di deformazione o di compressibilità del terreno. La trasmissione dei carichi avviene tramite l’applicazione di una forza mediante un sistema oleodinamico di spinta, su una piastra circolare. I cedimenti indotti al terreno dalla piastra vengono contemporaneamente rilevati mediante comparatori centesimali o sistemi di acquisizione digitale, solidali con un sistema di riferimento esterno all’area d’influenza del carico applicato. Di fondamentale importanza, in ogni caso, è l’utilizzo del corretto mezzo di contrasto la cui massa è funzione del carico atteso.


Normative di riferiment CNR BU n.146, SN 670317 e 670317a, Metodo CT2 del LCPC.


Maggiori informazioni del produttore su Kit prove di carico su piastra

Approfondimento
DETERMINAZIONE DEL MODULO DI REAZIONE "k" DEI SOTTOFONDI E DELLE FONDAZIONI IN MISTO GRANULARE
La Prova di Carico su Piastra determina il modulo di reazione "k" che misura convenzionalmente la capacità portante dei terreni di sottofondo, dello strato di fondazione e dello strato di base delle pavimentazioni, anche se non è infrequente il suo utilizzo per indagare la capacità portante dei terreni superficiali o per lo stato di compattazione dei materiali granulari e dei manti stradali.
\
La prova consiste nel trasmettere al terreno da testare successivi e crescenti incrementi di carico, rilevandone contemporaneamente i cedimenti e consente quindi di determinare direttamente un modulo di deformazione o di compressibilità del terreno. La trasmissione dei carichi avviene tramite l’applicazione di una forza mediante un sistema oleodinamico di spinta, su una piastra circolare. I cedimenti indotti al terreno dalla piastra vengono contemporaneamente rilevati mediante comparatori centesimali o sistemi di acquisizione digitale, solidali con un sistema di riferimento esterno all’area d’influenza del carico applicato. Di fondamentale importanza, in ogni caso, è l’utilizzo del corretto mezzo di contrasto la cui massa è funzione del carico atteso.
\
Tali prove sono generalmente condotte con piastre metalliche del diametro standard D=300/760 millimetri, potendo essere eseguite a partire dal piano di campagna e dentro pozzetti la cui profondità è limitata dalle dimensioni del solo martinetto e relative prolunghe.\
Normative di riferimento: CNR BU n.146, SN 670317 e 670317a, Metodo CT2 del LCPC.
  
Caratteristiche tecniche del Kit Prove di Carico su Piastra
• n.1 Piastra da 300mm di diametro, spessore 25mm;
[Disponibili su richiesta anche piastre di diversi diametri e spessori. Dimensioni standard: 760mm sp.25mm, 600mm sp.25mm, 450mm sp.25mm]
• n.1 Testa a snodo munita di cerniera sferica per il centramento del carico, bloccabile durante le operazioni d'installazione dell'attrezzatura;
• N.1 Pompa a leva monostadio a bassa erogazione, pressione di lavoro 0-700bar, 1,4 cc/pompata, serbatoio utile 0,5 litri (*);
• Manometro digitale ad alta precisione, range 0-700bar, con indicazione di picco min/max (*);
• n.1 Martinetto idraulico s/effetto, ritorno a molla, capacità 10ton, corsa 50mm (**);
[Possibilità di configurare il sistema con martinetti di capacità e corsa differenti]
• n.2 Prolunghe L=200mm;
• n.1 Prolunga L=100mm;
• n.2 Prolunghe L=50mm (di cui una fissa montata sul martinetto);
• n.3 Comparatori analogici centesimali corsa 30mm;
• n.3 Bracci snodabili portacomparatori (n.3 L=600mm + n.3 L=300mm);
• n.1 Trave di sostegno dei bracci portacomparatori L=3000mm composta da due blocchi scomponibili L=1500mm cad. e munita di due supporti regolabili in altezza per l'appoggio sul terreno.
 
(*) Compatibile per Kit Martinetti Piatti, Kit Pull-Out STD, Kit Pull-Off 500;
(**) Compatibile per Kit Pull-Out STD, Kit Pull-Off 500.
  
Accessori
Il sistema per l'esecuzione di prove di carico su piastra, viene fornito con i seguenti accessori standard:
• n.1 Pompa manuale a leva s/effetto con serbatoio utile da 0,5Lt (*);
• n.1 Manometro digitale ad alta precisione 0-700bar con indicazione di picco min/max (*);
• n.1 Tubo flessibile con innesti rapidi;
• n.1 Martinetto idraulico s/effetto ritorno a molla, capacità 10ton, corsa 50mm (**);
• n.1 Piastra diam. 300mm, 25mm di spessore;
• n.1 Testina con cerniera sferica per il centraggio del carico;
• n.2 Prolunghe da 200mm;
• n.1 Prolunga da 100mm;
• n.2 Prolunghe da 50mm;
• n.3 Comparatori analogici centesimali corsa 30mm;
• n.3 Braccetti snodati portacomparatori;
• n.1 Trave di appoggio L=3m (n.2 blocchi da 1,5m) con supporti regolabili.
 
Accessori opzionali:
• Piastra diam. 760mm, sp.25mm;
• Piastra diam. 600mm, sp.25mm;
• Piastra diam. 450mm, sp.25mm;
• Flight case per protezione e trasporto.
 
(*) compatibile per Kit Martinetti Piatti, Pull-Out, Pull-Off 500
(**) compatibile per Kit Pull-Out e Pull-Off 500
Produttore

NOVATEST

Kit prove di carico su piastra
Prova di portanza su terreni
  • 60015 Falconara Marittima (AN) Italia
  • Via Guglielmo Marconi, 102
  • Tel: +39 02 67815850
  • Fax: +39 071 9981300
  • vai al sito web
Contatta direttamente NOVATEST
Altri prodotti NOVATEST
x Sondaggi Edilportale
Come cambia l’edilizia italiana: la domanda Partecipa