Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

Il tunnel solare VELUX illumina di luce naturale spazi in cui altrimenti sarebbe necessario ricorrere alla luce artificiale. 
Ambienti bui come corridoi, ripostigli, bagni ciechi o cabine armadio, diventano luminosi e confortevoli.
Anche in una giornata nuvolosa, il tunnel solare fornisce più luce di una lampadina da 60W. È disponibile con diametro da 25 o 35 cm. La resa è ottimale con distanze fino a 10 metri.
Per migliorare la trasmittanza termica del tunnel solare è possibile inserire, anche su tunnel già installati, un kit bassoemissivo. La trasmittanza diventa Uw 1,8.

Nella versione per tetti a falda, il tunnel è dotato di captatore esterno in vetro temprato autopulente che si integra perfettamente nel tetto, utilizzando la stessa raccorderia delle finestre per tetti VELUX.

Nella versione per tetti piani, il tunnel solare è completo di captatore esterno con basamento isolato in PVC estruso ad alta densità e cupolino in acrilico trasparente.

Per tetti a falda
• Disponibili con diametro da 25 cm (10”) o 35 cm (14”).
• Kit base composto da 1,70 m tunnel rigido composto da due curve regolabili (0°- 45°), due elementi rettilinei e barriera vapore. Captatore esterno in vetro temprato autopulente e raccordo integrato. Plafoniera interna con cornice bianca.
• È possibile aggiungere estensioni e curve fino ad una distanza totale di 10 m.
• Il kit base è sufficiente per una stanza di 9 m2.

Codici: 
TWR 2010 Tunnel solare per tetti a falda con copertura sagomata
TLR 2010 Tunnel solare per tetti a falda con copertura piana


Per tetti piani
• Disponibile con diametro da 35 cm (14”).
• Kit base composto da 1,70 m tunnel rigido composto da due curve regolabili (0°- 45°), due elementi rettilinei e barriera vapore. Captatore esterno composto da basamento isolato in PVC estruso ad alta densità e cupolino in acrilico trasparente. Plafoniera interna con cornice bianca.
• È possibile aggiungere estensioni e curve fino ad una distanza totale di 10 m.
• Il kit base è sufficiente per una stanza di 9 m2.

Codice:
TCR 0010 Tunnel solare per tetti piani 


Approfondimento
Tipologie

TWR - Tunnel solare rigido

TWR - Tunnel solare per installazioni da 1,45 a 6 m
Il tunnel solare rigido può essere installato in qualsiasi locale: dai corridoi, ai bagni fino alle camere da letto, nel qual caso deve essere considerato solo come fonte di luce e ventilazione integrativa alle finestre.
Può essere installato su tetti con pendenze da 15° a 60° e con materiali di copertura sagomati.
Sono inoltre disponibili gli accessori aggiuntivi kit luce, kit ventilazione e cornici della plafoniera in diversi colori.

Ventilazione
Il tunnel solare rigido VELUX è provvisto dell'adattatore per la ventilazione, installato in un bagno situato in un appartamento con sottotetto non abitabile.
Il kit di ventilazione consente di collegare un tubo del Ø di 10 cm al captatore esterno senza praticare fori aggiuntivi nella copertura.
Il tubo e l’aspiratore elettrico non sono inclusi nel kit VELUX.


Caratteristiche del sistema TWR
Lunghezza del tubo altamente riflettente 1,95 m di tubo rigido diviso in 3 pezzi: 1 elemento telescopico + 2 curve
Consigliato per installazioni da 1,45 m a 6 m
Elemento da installare sul tetto Captatore esterno in poliuretano di colore nero con raccordo integrato e superficie captante in vetro temperato da 4 mm autopulente
Diametro del tubo per la misura del foro Ø 35 cm/14"
se il kit luce non verrà installato
Diffusore interno realizzato in doppio acrilico opacizzato
Cornice in plastica per plafoniera, colore standard bianco


Accessori
Estensione ulteriore tubo rigido da 90 cm
Cornice in plastica per plafoniera,
altri colori disponibili a richiesta
alluminio, ottone e mogano
Kit luce
(lampadina a fluorescenza max 23 W, non fornita)
installabile (dimensione del foro cm 48x52)
Adattatore per la ventilazione
(tubo Ø 10 cm e aspiratore esclusi)
installabile


CARATTERISTICHE DEL TUNNEL SOLARE VELUX

» Quantità di luce in funzione della nuvolosità

La trasmittanza del Tunnel solare VELUX dipende da diversi fattori come le condizioni metereologiche (nuvoloso, soleggiato), la direzione della luce solare, l'orientamento del Tunnel e la sua lunghezza.
Il grafico mostra il risultato della misurazione della luce trasmessa dal tunnel a mezzogiorno in funzione del tempo metereologico.
(Il lumen è l'unità di misura del flusso luminoso)
Le misurazioni sono state effettuate con un TWR di 1 metro rivolto a sud su un tetto con angolazione di 15°.

Grafico della misurazione della luce trasmessa dal tunnel
a mezzogiorno in funzione del tempo metereologico



» Comparazione tra tunnel solare e fonti di luce artificiale

I lumen trasmessi dal Tunnel solare VELUX possono essere comparati a quelli generati da una normale sorgente luminosa montata su una lampada (ad incandescenza, fluorescenza ecc.)
Ogni lampadina riporta la misura della sua efficenza, indicata come la frazione di luce emessa.
L'efficenza varia in funzione del design della lampadina. Semplificando si può considerare un'efficenza media del 60%.

» Luce e energia

La luce è anche energia.
L'energia solare acquisita dal Tunnel solare VELUX è strettamente connessa alla quantità di luce che passa attraverso il tunnel.
La quantità di energia contenuta nella luce solare è di circa 9W per 1000 lumen. Se, ad esempio, l'emissione di luce del Tunnel solare VELUX è di 2000 lumen, l'energia solare acquisita sarà di 18W.
U-Value pre TWR e TWF
Ut = 2.2 W/m²K
Metodo: NFRC 100 (NFRC = National Fenestration Rating Council - www.nfrc.org)

Grafico di comparazione tra tunnel solare e fonti di luce artificiale

Caratteristiche Tecniche

La luce naturale

La luce naturale svolge un ruolo determinante nella definizione architettonica degli spazi, contribuisce in modo decisivo alla percezione dei volumi e degli arredi ma soprattutto al benessere.
La luce naturale ha infatti effetti positivi sul fisico e al contempo, grazie alla sua variabilità in termini temporali (mattina-sera, cielo coperto-cielo sereno) può suscitare reazioni emozionali ed emotive che influiscono positivamente sullo stato d’animo delle persone.
Generalmente quando si parla di luce ci si riferisce al rapporto tra la superficie delle finestre e quella della stanza.In questo modo viene considerata solo dal punto di vista quantitativo e poco importa se è necessario ricorrere alle tradizionali lampadine.
Mentre la luce naturale garantisce uno spettro luminoso completo, quella artificiale spesso provoca un’alterazione nella percezione dei colori, per questo motivo nella valutazione della qualità luminosa di una stanza viene preso come parametro di riferimento la luce solare. Talvolta diventa difficile ottenere ambienti sufficientemente illuminati e ricchi di colori, chiari-scuri e ombre.
Dal punto di vista architettonico l’unica porzione di edificio colpita dai raggi solari durante tutto l’arco della giornata è il tetto.
Le finestre verticali invece, essendo posizionate in facciata, hanno un orientamento che è subordinato alla forma dell’edificio e alle condizioni ambientali esterne.

Luce dal tetto
Negli ultimi anni sono stati progettati e realizzati i tunnel solari in grado di captare la luce naturale dal tetto e di trasportarla attraverso condotti in stanze sottostanti prive di finestre o scarsamente illuminate.
Nell’edilizia residenziale nuova, le possibili applicazioni di questi prodotti riguardano principalmente ambienti a uso discontinuo che non comunicano direttamente con l’esterno (corridoi, vani scala, ripostigli).
Negli edifici vecchi o nei restauri, invece, l’utilizzo di condotti/tunnel di luce permette di risolvere gravi problemi illuminotecnici non solo nei locali di servizio ma anche in quelli scarsamente illuminati come ad esempio nei bagni “ciechi” o negli ingressi.
Inoltre, nel recupero edilizio, a causa dell’eccessiva profondità o irregolarità dei locali può essere necessario integrare l’apporto di luce anche in ambienti normalmente illuminati dalle finestre.

Tunnel solare: comfort e risparmio
Nel caso di finestre verticali orientate a Nord potrebbe essere necessario integrare la luce nella parte più profonda della stanza.
Se la necessità è quella di integrare i tunnel solari in locali abitati già dotati di finestre, le variabili progettuali da considerare sono molteplici e dipendono da fattori come la geometria degli spazi e la destinazione d’uso dei locali che possono essere adibiti al lavoro, all’utilizzo del computer o alla lettura.
Anche in questo caso quindi non si tratta di quantità ma di qualità. I vantaggi legati al trasporto della luce naturale dal tetto ai piani sottostanti non si limitano esclusivamente al comfort visivo e alla qualità del colore percepita, ma sono anche quantificabili in termini di risparmio energetico in due modi diversi.
In maniera diretta con un maggiore utilizzo della luce naturale riducendo i consumi elettrici grazie alla minore necessità di utilizzo della luce artificiale.
In maniera indiretta quando i condotti di luce limitano l’apporto di calore solare dovuto all’irraggiamento diretto. I tunnel solari hanno il grande pregio di trasportare la luce ma non il calore con un conseguente contenimento dei consumi per il condizionamento estivo.

Produttore

Velux

TWR 2010 / TLR 2010 / TCR 0010
Tubo solare
vai al sito web
Contatta direttamente Velux
Altri prodotti Velux

Conferma la tua posizione

per scoprire le offerte valide nella tua zona

CAP
OK
Usa la mia posizione
x Sondaggi Edilportale
Bonus Casa: li conosci davvero? Scoprilo con il quiz! Partecipa