Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

Il WC O.Novo DirectFlush rappresenta una vera e propria rivoluzione nell’ambito dell’igiene: grazie alla brida aperta completamente smaltata germi e batteri non permarranno nel vostro WC rendendo la pulizia più rapida ed efficace allo stesso tempo. 
Ciò che rende ancor più intelligente il funzionamento dei sanitari sospesi Omnia Architectura Design è la funzione AquaReduct, particolare conformazione interna della ceramica che permette di ottenere uno sciacquo ottimale con soli 4,5 litri d’acqua anziché lo standard di 6, risparmiando notevoli quantità d’acqua. 


Approfondimento
I VANTAGGI DEI WC DIRECTFLUSH

Igiene

  • Facilità di pulizia e manutenzione e nessuno sporco residuo grazie alla brida aperta

  • Sciacquo integrale dell’interno del vaso

  • Flusso d'acqua preciso e senza spruzzi



Efficienza

  • Massima capacità di sciacquo grazie a un ideale flusso d'acqua

  • Risparmio d’acqua con uno sciacquo di soli 4,5 litri



Design

  • Design accattivante e intramontabile

  • Facile da integrare in qualsiasi bagno





Optional per un’igiene ancora più completa

È possibile integrare nella gamma di WC DirectFlush alcuni optional per una maggiore pulizia e sicurezza:


CeramicPlus

Una smaltatura superficiale perfetta non solo per le abitazioni ma anche per le strutture alberghiere e sanitarie. Facilita e velocizza la pulizia con un impiego limitato di acqua e detergenti. I residui di sporco e calcare non si attaccano e l’acqua scorre con più facilità.


QuickRelease

La funzione Quick Release permette di sganciare e riagganciare il sedile in modo semplice e veloce, permettendo di pulire la superficie ceramica in modo totale con la massima agilità.


Produttore

Villeroy & Boch

O.NOVO DirectFlush
Wc in ceramica a brida aperta
Linea O.Novo
  • 20121 Milano (MI) Italia
  • Foro Buonaparte, 70
  • Tel: +39 02 63471012
  • Fax: +39 02 6555120
  • vai al sito web
Contatta direttamente Villeroy & Boch
Altri prodotti Villeroy & Boch
x Sondaggi Edilportale
Ristrutturare il patrimonio edilizio, quanto contano le detrazioni fiscali? Partecipa