Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

Codice Prodotto: 18203524

Porotherm BIO PLAN 35-25/24,9 T - 0,12 Blocchi rettificati da tamponamento e portanti i zona 4 per edifici a basso consumo.


Maggiori informazioni del produttore su Porotherm BIO PLAN 35-25/24,9 T - 0,12

Dimensioni
350x250x249 mm
Approfondimento
TIPOLOGIE - Porotherm Bio-Plan 
I laterizi di nuova generazione Porotherm Bio-Plan sono l’evoluzione dei blocchi Porotherm e Porotherm Bio dei quali possiedono le stesse caratteristiche di qualità ed ecologicità.

Spessori da 25 a 45 cm
Ideali per murature esterne

Spessori da 8 a 20 cm
Ideali per tramezze, muri divisori e contropareti

Da oggi Wienerberger propone un nuovo blocco dal disegno innovativo Porotherm Bio Plan 38 T – 0,11 con un’ottima configurazione geometrica.
Grazie a tre zone con diversa percentuale di foratura, l’elevato numero di file dei fori e lo sfasamento dei setti proprio in direzione della trasmissione del calore, viene prolungato il flusso termico.
La zona centrale cede in questo modo più lentamente il calore all’ambiente esterno d’inverno e interno d’estate, minimizzando la conducibilità termica fino ad un valore λequ=0,109 W/mK.
La parete semplicemente intonacata raggiunge così un valore di trasmittanza termica U di 0,271 W/m²K, prestazione addirittura inferiore del 20% a quella richiesta per il 2010 in zona F (secondo il DLgs 311/2006), soddisfacendo inoltre i requisiti per ottenere la detrazione fiscale del 55% prevista dal DM 11 marzo 2008.


PRESTAZIONI 
» Superiore risparmio energetico, + 20 % isolamento termico
Nella muratura Porotherm Bio-Plan, oltre all’elevato isolamento termico assicurato dal laterizio microporizzato, si ha un ulteriore incremento della resistenza termica complessiva della parete grazie all'incidenza praticamente nulla dei ponti termici (giunti orizzontali di solo 1 mm di spessore e assenza di giunti verticali). Lo scarso impiego di malta, inoltre, riduce al minimo la presenza di umidità nella muratura. Per questo la resistenza termica della muratura Porotherm Bio-Plan supera sino al 20 per cento quella delle pareti realizzate con elementi equivalenti ma con normali giunti di malta.

» Elevata inerzia termica per un massimo comfort abitativo
Per quanto riguarda il contenimento dei fabbisogni energetici per la climatizzazione estiva risulta rappresentativo il comportamento in regime termico dinamico attraverso la trasmittanza termica periodica YIE, come prescritto dalla regione Lombardia con la delibera 8745 del 2008, che deve risultare ≤ 0,12 W/m²K, oppure attraverso i parametri di sfasamento S e attenuazione fa come prescritto dalla Regione Emilia-Romagna con la delibera n. 156 del 2008. Questi indici valutano infatti la capacità di sfasare ed attenuare il flusso termico che la attraversa nell’arco delle 24 ore.

» - 50% tempo di posa
I metodi di applicazione (a rullo o per immersione) della malta speciale, la perfetta planarità dei blocchi e il giunto verticale a incastro rendono la posa estremamente semplice e rapida. La riduzione dei tempi di posa è veramente straordinaria: la resa oraria, verificata nel corso di rilevazioni in cantiere (e riscontrata anche in laboratorio nella confezione dei muri di prova), arriva infatti sino a 0,80 m3/h di muratura per persona, oltre il 50 per cento in meno rispetto a quella delle normali murature eseguite con blocchi e malta tradizionali.

» - 90% consumo di malta
La planarità ad alta precisione delle facce di appoggio dei blocchi e la malta speciale consentono di realizzare giunti orizzontali molto sottili: solo 1 mm di spessore contro i circa 10 necessari per i blocchi comuni con malta normale. In più gli elementi Porotherm Bio-Plan sono a incastro, e quindi privi dei giunti verticali. Il consumo di malta si riduce così del 90 per cento, non ci sono sfridi e il cantiere risulta più pulito e sicuro. Inoltre, non dovendosi più preparare malta con sistemi tradizionali, c’è un minore impegno di gru e betoniera e un più basso consumo di acqua ed energia elettrica.

» Biocompatibilità
I blocchi Porotherm Bio sono laterizi a elevata biocompatibilità in quanto prodotti unicamente con impasti di argille naturali e farina di legno totalmente priva di additivi chimici. La farina di legno viene addizionata all’impasto di argilla cruda nelle fasi iniziali della lavorazione per garantire un’uniforme miscelazione. Durante la cottura la farina di legno subisce il processo di combustione totale che lascia all’interno del laterizio cotto un’infinità di microcavità vuote contenenti solo aria.


PARTICOLARI ESECUTIVI 

POSA 
» Semplicità, rapidità e pulizia
La tecnica di posa dei blocchi Porotherm Bio-Plan non si discosta sostanzialmente dai metodi di costruzione tradizionali. Salvo la differenza, dovuta all’impiego della malta Porotherm Bio-Plan (per la cui applicazione non è necessario l’uso della cazzuola ma l’impiego del rullo stendimalta o semplicemente immergendo per pochi millimetri il blocco nella malta), la costruzione della parete procede in modo del tutto equivalente a quello di una normale muratura. Per di più non è necessario
disporre di silos per la malta comune, fatto che semplifica notevolmente l'impostazione del cantiere, che rimane inoltre incredibilmente più pulito e ordinato.

» Malta speciale e biocompatibile
La malta speciale Porotherm Bio-Plan per giunti sottili viene fornita insieme ai blocchi nella quantità necessaria per eseguire l'opera. Confezionata in sacchi, è facilmente mescolabile all'interno di un normale secchio utilizzando semplicemente un trapano munito di mescolatore. Non è quindi necessario disporre di silos per la malta comune, fatto che semplifica notevolmente l'impostazione del cantiere, che rimane inoltre incredibilmente più pulito.
La malta speciale Porotherm Bio-Plan, sottoposta a prova di verifica di compatibilità ambientale secondo il d.m. 04/07/01 del 25/10/99 relativo al contenuto di metalli, ha espresso valori nettamente inferiori ai limiti previsti. Anche per quanto riguarda la cessione di metalli (delibera del C.I. del 27/07/84), il valore di concentrazione rilevato risulta anch’esso abbondantemente sotto i limiti fissati.

» Giunti
Con i blocchi e la malta speciale Porotherm Bio-Plan si eseguono murature con giunti orizzontali molto sottili: solo 1 mm di spessore contro i circa 10 necessari per i normali blocchi posati con malta tradizionale. Le modalità di stesura della malta Porotherm Bio-Plan sono più semplici dei sistemi tradizionali (non va applicata con la cazzuola) e accelerano notevolmente le operazioni di posa.

» Componenti base del metodo costruttivo
• blocchi Porotherm Bio-Plan
• malta speciale Porotherm Bio-Plan
• mescolatore e il rullo stendimalta
• secchio per la mescolazione della malta
• eventualmente, impiegando la tecnica per immersione, una bacinella per intingere i blocchi.

» Accessori
La posa in opera è estremamente veloce, pratica e pulita, e gli strumenti che completano il metodo costruttivo - rullo stendimalta emescolatore - rendono la posa facile e precisa tanto da consentire alle maestranze di prendere immediatamente confidenza con il sistema costruttivo Porotherm Bio-Plan.

FASI DI POSA 
» Una volta delimitata la posizione della parete, vanno fissate due aste verticali (calandri) alle estremità del muro e fra queste teso un filo parallelo al piano di livello che permetterà l'allineamento dei blocchi. Il piano di appoggio va quindi bagnato e su questo steso uno strato di malta comune dello spessore di circa 2 cm per consentire la posa a livello del primo corso di blocchi. Il filo teso tra i calandri va di volta in volta sollevato all'altezza del corso in esecuzione. È ovviamente consigliabile, per prevenire la risalita di umidità, predisporre al di sotto del primo letto di malta una guaina bituminosa impermeabile.
» Posato il primo corso di blocchi si può iniziare a predisporre la malta speciale Porotherm Bio-Plan. La preparazione può essere eseguita all’interno di un normale secchio aggiungendo acqua nella quantità necessaria a rendere l’impasto sufficientemente plastico (in media dai 9 agli 11 litri d’acqua per sacco di malta da 25 kg). Per la miscelazione si potrà impiegare un normale trapano munito di mescolatore o un mescolatore vero e proprio.
» Una volta ottenuto un impasto omogeneo della malta Porotherm Bio-Plan, si può procedere alla sua stesura, che può essere effettuata sia con il rullo stendimalta che per immersione del blocco. Impiegando il rullo si inizierà col riempimento della vaschetta, versando la malta direttamente dal secchio nel quale è stata mescolata, e poi alla sua stesura sul corso dei blocchi montati. L’impiego del rullo consente di stendere, rapidamente e in modo semplice e pulito, la giusta quantità di malta. Nel caso invece si impieghi la tecnica per immersione, la malta Porotherm Bio-Plan va versata in una bacinella di opportune dimensioni. Immergendo il blocco nella malta (bastano pochi millimetri) essa si aggrapperà alla faccia intinta in modo uniforme e nella quantità sufficiente a garantire un saldo collegamento in opera tra gli elementi. Non è necessario tirare la malta con la cazzuola sulla faccia del blocco.


» Dopo la preparazione del primo corso, la posa dei blocchi successivi procederà in modo semplice e rapido. Il perfetto incastro verticale degli elementi faciliterà ulteriormente le operazioni.
» Per chiudere i fianchi e gli angoli della muratura e per la realizzazione di mazzette di porte e finestre è necessario predisporre dei pezzi speciali. Essi si ricaveranno dai normali blocchi tagliandoli a misura con un flessibile, una sega per murature o, ancora meglio, con una sega a disco. Con quest’ultima attrezzatura, che consente di effettuare un taglio molto preciso, si otterranno pezzi speciali perfettamente sagomati (si consiglia di impiegare un disco del diametro di almeno 60 cm per tagliare il blocco in un’unica soluzione). Impiegando i pezzi speciali così ricavati si riuscirà a mantenere inalterata la perfetta omogeneità della muratura Porotherm Bio-Plan, il che permette di conservare, senza alterazioni, le eccezionali caratteristiche prestazionali della parete.
» Com’è consuetudine per qualsiasi muratura, si consiglia di controllare periodicamente l’orizzontalità dei corsi e la verticalità degli spigoli.

AMBIENTE 
» Biocompatibilità
I blocchi Porotherm Bio-Plan sono prodotti con impasti di argille naturali con microcavità vuote ottenute dalla combustione di farina di legno totalmente priva di additivi chimici. Il processo produttivo non è inquinante.

» Radioattività
Il dpr 246/93 impone che l’opera edilizia non deve compromettere l’igiene o la salute delle persone e non provocare emissioni di radiazioni pericolose. Le prove eseguite sui laterizi Porotherm Bio Plan hanno confermato che l’Indice di radioattività dei blocchi è largamente al di sotto del valore corrispondente alla dose in eccesso considerato nella proposta di norma europea Radiation Protection 112.
Produttore

Wienerberger

Porotherm BIO PLAN 35-25/24,9 T - 0,12
Blocco portante in laterizio per murature armate
  • 40027 Mordano (BO) Italia
  • Via Ringhiera, 1
  • Tel: +39 054256811
  • Fax: +39 054251143
  • vai al sito web
Contatta direttamente Wienerberger
Altri prodotti Wienerberger
x Sondaggi Edilportale
Ristrutturare il patrimonio edilizio, quanto contano le detrazioni fiscali? Partecipa