Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

IS Fuoco è il software per il progetto e la verifica di sezioni in condizioni di incendio. Il software effettua verifiche REI di elementi in C.A., in C.A.P. ed in acciaio in condizioni di incendio secondo le norme UNI o gli Eurocodici. L'analisi termica della sezione soggetta ad un carico di incendio viene effettuata con il metodo degli Elementi Finiti a tre e quattro nodi e richiede l'integrazione su tutto il dominio e nel tempo dell'equazione di Fourier riportata dalla norma UNI 9502:2001. L’introduzione della sezione è semplice ed intuitiva, questa può essere composta da uno o più contorni e può avere fori e cavità interne. La sezione può essere attinta da un ampio database di forme standard o dal profilario di elementi in acciaio o essere importata da .dxf o disegnata tramite il cad interno al programma.


Maggiori informazioni del produttore su IS FUOCO

Approfondimento
PROPRIETÀ DEL SOFTWARE

I contorni introdotti possono essere costituiti da materiali diversi, strutturali e non, in quest’ultimo caso si sceglie tra aria ed isolanti. Le caratteristiche meccaniche e termiche dei materiali più utilizzati sono già presenti di default nel programma, in particolare di calcestruzzo, laterizio, acciaio (per armatura lenta, per armatura da precompressione e per profili) e di alcuni tra i principali isolanti. L’utente può comunque inserire dei nuovi materiali introducendo le rispettive curve temperatura-tempo e sforzi-deformazioni. Le caratteristiche meccaniche dei materiali e le proprietà termiche sono gestite in maniera completamente indipendente in modo da dare all'utente la massima libertà di combinare le caratteristiche desiderate. 

Le caratteristiche di esposizione definiscono le condizioni al contorno per la soluzione dell'equazione della diffusione del calore all'interno della sezione. Le condizioni al contorno vengono imposte tramite i tipi di esposizione, che definiscono i parametri di scambio termico, e le zone di esposizione, che localizzano i flussi sul contorno della sezione.
I diversi tipi di esposizione disponibili, definiti dalla normativa UNI 9502 e dall'EC1 Parte 2-2, contengono la definizione di tutte le proprietà che influenzano lo scambio termico e sono Fuoco Standard, Fuoco da Esterni, Fuoco da Idrocarburi, Vuoti Interni ed Aria 20°.
L’utente può creare dei propri tipi di esposizione. E' pertanto sufficiente selezionare il tipo di esposizione desiderato ed applicarlo ad una porzione di contorno.
La mesh viene creata in maniera completamente automatica.

Se si hanno sezioni complesse, formate da più elementi aventi dimensioni e forme differenti, e si è proceduto a creare mesh diversificate, il programma andrà a creare le connessioni tra i vari livelli di mesh inserendo nuovi elementi.
Una volta introdotte le zone di esposizione e costruita la mesh è possibile generare le mappe termiche ad intervalli di tempo stabiliti.
Durante la generazione delle mappe termiche è possibile visualizzare a schermo la progressione delle temperature all'interno della sezione e la temperatura dei gas a contatto con le pareti.
Le diverse modalità di visualizzazione delle mappe termiche sono completamente personalizzabili tramite caselle di selezione, si può vedere la mappa termica della sezione tramite una scala colorata, le isoterme, le temperature nei nodi, nel centro degli elementi finiti e nei ferri.
Una volta generate le mappe termiche è possibile richiedere il valore della temperatura in qualsiasi punto.

La verifica meccanica della sezione sollecitata avviene in presso-flessione deviata, con la possibilità di introdurre deformazioni impresse; ciò per consentire l'analisi di sezioni composte, o con cavi da precompressione.
E' possibile verificare le sezioni a presso-flessione deviata o a presso-flessione retta calcolando le caratteristiche meccaniche sulla base delle mappe termiche memorizzate.
Le verifiche meccaniche prevedono la ricerca della situazione deformativa e tensionale in funzione di una terna di sollecitazione data.
E' anche possibile ricercare la sollecitazione ultima, ad esempio cercare lo sforzo normale ultimo.
La visualizzazione sullo schermo dei risultati può contenere diverse informazioni selezionabili tra:

- deformazioni: mostra le deformazioni elastiche in forma di mappa colorata;

- tensioni/tensioni massime: mostra la percentuale di utilizzo del materiale tenendo conto del suo danneggiamento. E' utile per evidenziare zone che, pur presentando una tensione molto bassa, sono in realtà completamente sfruttate a causa del loro danneggiamento;

- tensioni: mostra l'andamento delle tensioni all'interno dell'elemento e dei singoli ferri.

Le visualizzazioni in forma di mappa colorata sono corredate da due scale cromatiche, riferite rispettivamente al calcestruzzo e all'acciaio, su cui sono indicati i valori massimi teoricamente raggiungibili dai materiali ed i massimi valori effettivamente raggiunti nella situazione rappresentata. Come per le mappe termiche è possibile leggere il valore puntuale della grandezza visualizzata in un punto qualsiasi della sezione o in un particolare ferro.
IS Fuoco
è in grado di generare una completa relazione sia dell'analisi termica che della verifica meccanica; tale relazione può essere creata in formato .doc, in formato .html ed informato .txt.

Modulo correlato: IS DiagInt è un’applicazione software in grado di ricevere, visualizzare e salvare, in forma di diagramma di interazione, i domini resistenti di una generica sezione strutturale e le sollecitazioni agenti su di essa. Consente, inoltre, l'interrogazione puntuale dei punti di indagine calcolati da IS Fuoco. Il programma è in grado di interfacciarsi a qualunque altro modulo strutturale; allo stato attuale estrapola i risultati di IS Fuoco, ottenuti per diverse temperature, e li rappresenta bidimensionalmente in funzione delle sollecitazioni. In tempo reale è possibile verificare se una determinata terna di sforzi rientra o meno nel diagramma corrispondente al tempo di esposizione al fuoco scelto, distinguibile facilmente grazie alla scala cromatica ed agli indici.
Il programma salva in formato proprietario i diagrammi calcolati e le sollecitazioni e permette l'esportazione delle immagini. Prossimamente IS DiagInt sarà compatibile anche con gli altri moduli strutturali.

Modulo correlato: IS CarInc è un'applicazione software che esegue il calcolo del carico di incendio in accordo con il Decreto 9 Marzo 2007 - Prestazioni di resistenza al fuoco delle costruzioni nelle attività soggette al controllo del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco -. Il presente decreto stabilisce i criteri per determinare le prestazioni di resistenza al fuoco che devono possedere le costruzioni nelle attività soggette al controllo del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, ad esclusione delle attività per le quali le prestazioni di resistenza al fuoco sono espressamente stabilite da specifiche regole tecniche di prevenzione incendi.
Il programma contiene al suo interno un ampio database, modificabile, in cui sono presenti i valori di potere calorifico di numerosi materiali.
IS CarInc tiene in conto, in automatico, di tutti i coefficienti previsti dalla Normativa e ricava la classe di resistenza al fuoco necessaria per garantire il livello di prestazione.

Modulo correlato: IS FuocTab implementa il procedimento analitico per valutare la resistenza al fuoco degli elementi costruttivi di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso dettato dall’EN 1992-1-2, ossia l’Eurocodice 2, che tratta la progettazione strutturale contro l’incendio.
Le tabelle propongono delle condizioni sufficienti per la classificazione di elementi costruttivi resistenti al fuoco; i valori contenuti sono il risultato di campagne sperimentali e di elaborazioni numeriche e si riferiscono alle tipologie costruttive ed ai materiali di maggior impiego.
L’uso delle tabelle è strettamente limitato alla classificazione di elementi costruttivi per i quali è richiesta la resistenza al fuoco nei confronti della curva temperatura - tempo standard e delle altre azioni meccaniche previste in caso di incendio.
Società di servizi

CDM Dolmen

IS FUOCO
Calcolo resistenza al fuoco di elemento strutturale
  • 10138 Torino (TO) Italia
  • Via Bernardino Drovetti, 9/F
  • Tel: +39 011 4470755
  • Fax: +39 011 4348458
  • vai al sito web
Contatta direttamente CDM Dolmen
Altri prodotti CDM Dolmen
)