Network
Pubblica i tuoi prodotti
Informazioni

La soluzione ACQUEDOTTI 2018 è costituita da una serie di moduli software realizzati per consentire la progettazione, la verifica e la gestione di una rete di idrica in pressione. Attualmente sono presenti i seguenti moduli:
modello della rete
- solutore in moto permanente
- disegno esecutivo dei profili longitudinali
- verifica statica delle condotte
- importazione da file dxf/dwg
- esportazione in excel.
Il modulo principale è quello che permette la creazione del modello della rete. Attorno ad esso ruotano tutti gli altri che possono essere acquistati ed abilitati indipendentemente l'uno dall'altro.
La nuova versione 1.1 presenta:
- interfaccia migliorata
- salvataggio di base in EPANET incluso direttamente nel modellatore
- nuovi modelli di importazione da file.

VERSIONI DISPONIBILI:

ENTRY: moduli presenti: modellatore e solutore fino a 300 nodi

ENTRY+: moduli presenti: modellatore e solutore fino a 300 nodi, disegno profili longitudinali

STANDARD: moduli presenti: modellatore e solutore fino a 300 nodi, disegno profili longitudinali, verifiche statiche condotte,  importazione da dwg/dxf, esportazione in xls

FULL:
 moduli presenti:modellatore e solutore con numero di nodi illimitato, DTM, disegno profili, verifiche statiche condotte,  importazione da dwg/dxf, esportazione in xls, computo esecutivo,  simulazione integrata con Epanet

INFORMAZIONI PER L'ACQUISTO:
Il prezzo comprende 1 licenza.


Approfondimento
Modello della rete
ACQUEDOTTI  incorpora un potente motore per la modellazione di reti idriche in pressione. Esso consente di modellare i vari elementi tipici di una rete quali:
Condotte
Pozzetti (presa, ispezione, confluenza)
Pompe
Apparecchiature (valvole, sfiati, scarichi)
Blocchi di ancoraggio
Pezzi speciali
Il software è dotato di Archivi in cui per ogni Categoria (Terreno, Tubazioni, Pozzetti, Apparecchiature, etc.) gli elementi sono classificati in  funzione della Tipologia. 
Queste librerie di elementi possono essere legate a particolari listini di produttori oppure create ad hoc per una più facile modellazione e sono sempre integrabili da parte dell’utente.
  
Esistono diverse viste del modello (planimetria, profili) da ognuna delle quali si può agire per effettuare modifiche.
E' possibile gestire file vettoriali in formato .dxf o .dwg o raster da impostare sullo sfondo per definire le coordinate plano-altimetriche della rete.
I tratti della rete possono essere polilinei con gestione dei vertici interni (tracciato con polilinea).
E' possibile verificare a video i limiti di pressione e velocità. Si possono apportare piccole modifiche agli output grafici direttamente dal programma senza dover ricorrere ad un programma grafico e definire esternamente i blocchi rappresentativi (.dwg, .dxf) delle entità grafiche.
 
Calcolo idraulico
ACQUEDOTTI è dotato di un solutore in moto permanente che consente di calcolare le portate, le velocità e le perdite di carico nelle condotte e le quote piezometriche e le  pressioni nei nodi. Il solutore risolve reti a maglie e reti aperte.
 Il software permette di inserire pozzetti di presa multipli (nodi a carico piezometrico fissato), pompe e valvole riduttrici di pressione. 
  
L’estrazione dei dati per il calcolo dal modello è automatica e consiste nell’individuare tratti e nodi con le relative portate erogate e carichi noti. 
E’ previsto un solutore limitato a 300 nodi ed un’estensione dello stesso oltre tale limite.
L'algoritmo di calcolo implementato risolve per via numerica il problema idraulico retto dalle equazioni del moto e di continuità. Il calcolo è effettuato con il metodo del gradiente di Todini.  
Tale metodo applica la tecnica di Newton-Raphson al calcolo dei carichi piezometrici nei nodi e delle portate ed il problema è analiticamente ricondotto alla soluzione iterativa di un sistema di equazioni lineari. 
L’utente può scegliere di utilizzare come formula di resistenza la formula di Darcy-Weisbach-Colebrook, la formula di Gauckler-Strickler, la formula di Hazen-Williams o altre formule monomie. 
 
Disegno dei Profili
ACQUEDOTTI consente il disegno esecutivo di tutti i profili della rete. Il modello è unico, pertanto qualsiasi modifica agli elementi della rete può essere eseguita sia nella vista planimetrica sia nella vista profilo. Il software genera in automatico il profilo in funzione delle coordinate  planimetriche dei tratti della rete, degli affondamenti delle condotte, delle sezioni di scavo assegnate, etc. Risultati dell’elaborazione sono, ovviamente, il calcolo delle quote di progetto, delle lunghezze e dei dislivelli delle livellette.
 Anche il disegno della piezometrica avviene in automatico, così come la visualizzazione dei pozzetti e delle apparecchiature presenti. Una volta definiti i profili potranno essere calcolati i movimenti di terra ad essi associati. Il cartiglio è predefinito ma l’utente può particolarizzarlo come desidera. In ogni profilo si possono gestire le scale e le fondamentali del terreno e dei carichi piezometrici. 
Il software consente la gestione della sezione di scavo: strati di posa in opera, gestione quote scavi, ripristini, tipo manufatto. 
 L'output grafico può essere visualizzato e stampato  all'interno dell’ambiente grafico del software  oppure esportato in formato dxf/dwg.
 
Verifica statica delle condotte
ACQUEDOTTI  incorpora un modulo per la verifica statica delle condotte. 
Selezionando graficamente sulla planimetria della rete la sezione interessata è possibile effettuare la verifica e salvarla in una lista di sezioni verificate.
 Il software è molto agevole e consente di variare tutti i dati della verifica.
E’ possibile verificare tubazioni rigide e flessibili. Per il calcolo dei carichi ovalizzanti il software segue il metodo di Marston e Spangler. Le verifiche per le condotte rigide sono svolte secondo la normativa francese Ouvrages d’assainissement. Fascicule n°70, redatta dal Ministero di Trasporti francese, quelle per le condotte flessibili seguono la normativa americana ANSI-AWWA C950/88.
  
La verifica statica di condotte interrate rigide prevede il calcolo dei carichi ovalizzanti e la verifica allo stato limite ultimo di resistenza. Qualora non sia noto il carico di rottura a schiacciamento della condotta è possibile eseguire una verifica alle tensioni ammissibili. 
La verifica statica di condotte interrate flessibili riguarda il calcolo dei carichi, della inflessione diametrale, della tensione e deformazione massime di flessione e la verifica all’instabilità all’equilibrio elastico (buckling).  
 
Import/Export
ACQUEDOTTI  può condividere dati con software di terze parti attraverso procedure di importazione ed esportazione.
 Alcune funzionalità sono previste di default come:
importazione di sfondi vettoriali in formato dwg/dxf
importazione di sfondi raster nei formati tiff e bmp
importazione di file da Edilstudio Reti di acquedotti  5.0
esportazione delle visualizzazioni grafiche in formato dxf/dwg
esportazione delle visualizzazioni grafiche come file bitmap
esportazione delle relazioni e dei documenti di testo in formato word e pdf
  
Esiste anche la possibilità di utilizzare procedure specifiche (opzionali) di importazione guidata di seguito illustrate:
importazione guidata da file dwg/dxf
esportazione in formato xls 
Società di servizi

COINTEC

ACQUEDOTTI 2018
Software per la progettazione di reti idriche in pressione
  • 80125 Napoli (NA) Italia
  • viale Kennedy, 5
  • Tel: +39 081 2397764
  • Fax: +39 081 624926
  • vai al sito web
$610.00
$610.00
Attenzione: i campi evidenziati non sono validi!
Questo articolo è venduto in confezioni da cad. Prezzo per confezione
confezioni
Consiglio: ordina il 10% in più per lo sfrido
Totale
610.00
  • Cod.
  • _delivery_warning
  • Spedizione in it:
  • Quantità minima acquistabile
Vuoi un preventivo personalizzato?
Richiedi preventivo
Official Dealer: 100% ORIGINAL!

Edilportale è rivenditore ufficiale di tutti i brand presenti su shop.
Ogni prodotto è certificato dal produttore

trusted shop
Acquisti 100% sicuri
Soddisfatti o rimborsati
Contatta direttamente COINTEC
Altri prodotti COINTEC
x Sondaggi Edilportale
Ristrutturare il patrimonio edilizio, quanto contano le detrazioni fiscali? Partecipa