Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Dalla Pubblica Amministrazione nuovo concorso per 2.022 tecnici
PROFESSIONE Dalla Pubblica Amministrazione nuovo concorso per 2.022 tecnici
RISTRUTTURAZIONE

Detrazioni fiscali sui lavori in casa, quando è richiesta l’asseverazione?

di Paola Mammarella

Dall’Agenzia delle Entrate chiarimenti sul bonus ristrutturazioni e cessione del credito

Vedi Aggiornamento del 08/10/2021
  Commenti 24497
Foto: gajus©123RF.com
01/10/2021 - Chi realizza interventi di ristrutturazione edilizia, agevolati con la detrazione Irpef del 50%, non deve richiedere l’asseverazione del tecnico abilitato né il visto di conformità.
 
Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate, rispondendo alla domanda di un contribuente su Fisco Oggi.
 

Bonus ristrutturazioni, è richiesta l’asseverazione?

Il contribuente sta realizzando, su un immobile di sua proprietà, lavori di ristrutturazione edilizia che danno diritto alla detrazione Irpef del 50%.
 
Si è rivolto al Fisco per sapere se deve richiedere l’asseverazione del tecnico o il visto di conformità anche nel caso in cui rinunci alla possibilità di cedere il credito corrispondente alla detrazione.
 


Bonus ristrutturazioni, non è richiesta l’asseverazione

L’Agenzia ha spiegato che, in presenza di lavori che danno diritto al bonus ristrutturazioni, non è previsto l’obbligo di procurarsi l’asseverazione tecnica relativa agli interventi effettuati né il visto di conformità.
 
Questi documenti, si legge nella risposta, sono richiesti, in determinate situazioni, dalla normativa che disciplina le regole per usufruire della detrazione del 110% (Superbonus) e, in particolare, quando si sceglie l’opzione della cessione del credito d’imposta o si richiede lo sconto in fattura.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus e bonus edilizi, come sta andando e cosa prevedi per il futuro? Leggi i risultati