Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Ibrido, idrogeno e full electric per la climatizzazione domestica del futuro

Ibrido, idrogeno e full electric per la climatizzazione domestica del futuro

La risposta di Cosmogas, Immergas e BSG group per la transizione energetica degli impianti di riscaldamento, raffrescamento e acqua calda sanitaria

Vedi Aggiornamento del 14/05/2024
Ibrido, idrogeno e full electric per la climatizzazione domestica del futuro
di Rossella di Gregorio
23/04/2024 - Ad oggi, esiste una soluzione, unica e perfetta, che riduca il peso dei sistemi per la climatizzazione domestica e la produzione di acqua calda sanitaria e che favorisca la transizione energetica centrando gli obiettivi di decarbonizzazione?
 
La risposta a questa domanda complessa l’abbiamo ricevuta, durante il nostro percorso esplorativo a MCE 2024, da tre grandi e storici player, a livello nazionale e internazionale, della climatizzazione: Cosmogas, Immergas e BSG group.
 
Il loro punto di vista sulla sostenibilità dei sistemi di riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria è fondato su basi solide, costituite da un know how pluridecennale che ha permesso a queste realtà di essere state testimoni e protagoniste dell’evoluzione tecnologica e di avere un posto ai tavoli di discussione e decisionali come quelli di Assotermica, l’Associazione produttori apparecchi e componenti per impianti termici, federata ad Anima Confindustria.
 
Sintetizzandola, la risposta alla domanda iniziale assumerebbe questa forma: “No, non esiste un’unica soluzione. Al contrario bisogna recepire il valore intrinseco della transizione che, come dice la parola stessa, è un momento di trasformazione e non di rottura con il passato. Pertanto, sarà necessario adottare un approccio che dovrà essere necessariamente graduale e multi-tecnologico e multi-energetico”.
 
Cosa si intende per approccio multi-tecnologico?
 
Un approccio si definisce multi-tecnologico quando include una pluralità di tecnologie che siano integrabili nel contesto tipico del parco edilizio italiano. Sono ad esempio multi-tecnologiche le tecnologie green gas ready, come i sistemi ibridi, i generatori predisposti all’utilizzo di vettori rinnovabili, come il biometano e l’idrogeno verde, le caldaie a gas abbinate ai sistemi solari termici, nonché le pompe di calore a gas.
 
Negli stand di Cosmogas, BSG group e Immergas abbiamo potuto osservare, pertanto, un’evoluzione tecnologica che dalle caldaie predisposte per bruciare ad idrogeno va verso il full electric passando per soluzioni ibride.
 
Per il full electric, Cosmogas ha portato in fiera FRYO, la nuova serie di pompe di calore con gas refrigerante ecologico R290, prodotte interamente nei propri stabilimenti. Punto di forza della serie è l’elevato campo di lavoro: con temperature di -20°C di aria esterna raggiungono temperature di mandata di 65°C e con temperature di -10°C di aria esterna fino a 75°C di mandata. Ciò permette il collegamento di FRYO R290 anche in impianti a radiatori.

Ibrido, idrogeno e full electric per la climatizzazione domestica del futuro
Pompa di Calore in R290 FRYO di Cosmogas  

La proposta full electric di Immergas è MAGIS HERCULES MINI HYDROTOP 8, una pompa di calore con soluzione idronica con gas R290. Il prodotto è stato presentato in anteprima durante MCE e verrà assemblato e collaudato completamente in Immergas a partire da fine 2025.

Ibrido, idrogeno e full electric per la climatizzazione domestica del futuro
Pompa di calore idronica in R290 Magis Hercules Mini Hydrotop 8 di Immergas
 
Anche BSG group, per il full electric, ha portato in fiera un prototipo in R290. La scelta aziendale è orientata all’attesa di una definizione più chiara, da un punto di vista normativo, sul refrigerante R290 al fine di avere una maggiore sicurezza sull’installazione, come ci ha spiegato Christian Gelardi, Senior Presales System Engineer.

Ibrido, idrogeno e full electric per la climatizzazione domestica del futuro
Prototipo BSG group pompa di calore in R290

Nelle soluzioni ibride, abbiamo notato invece la centralità dell’elettronica. Ad esempio, EUREKA, il sistema ibrido per riscaldamento, raffrescamento e produzione ACS di Immergas, abbina una caldaia a condensazione ad un sistema ad espansione diretta. Al suo interno è stata inserita un’elettronica che mette in comunicazione i due sistemi e cerca di sfruttare al massimo le potenzialità di uno e dell’altro.

Quando si è lontani dalle condizioni di comfort, il sistema accende gli split che producono calore rapidamente; nel momento in cui l’elettronica percepisce che ci si sta avvicinando alle condizioni di comfort fa uno switch dal sistema a espansione diretta a quella a gas; la caldaia andrà in modulazione, ma il consumo di gas sarà il minimo possibile, solo quello necessario a mantenere le condizioni ambiente.

Ibrido, idrogeno e full electric per la climatizzazione domestica del futuroSistema ibrido Eureka di Immergas 
 
ECOhybrid è invece la soluzione ibrida di Cosmogas, composta da caldaia e pompa di calore. Si tratta di una soluzione smart in quanto l’elettronica al suo interno attiva sempre il generatore di calore più conveniente ed efficiente in base alle condizioni di funzionamento. In generale, la caldaia integra il calore generato dalla pompa di calore, in base alla temperatura esterna e al fabbisogno della famiglia, migliorando l’efficienza energetica in tutte le stagioni. I generatori sono indipendenti garantendo continuità di funzionamento anche in caso di manutenzione o di guasto di uno dei due.

Ibrido, idrogeno e full electric per la climatizzazione domestica del futuro
Sistema ibrido ECOhybrid di Cosmogas 

Anche BSG group, tramite il proprio settore di R&D, ha studiato tutta la gestione delle pompe di calore. Queste logiche di gestione intelligenti sono state trasferite anche nella soluzione ibrida ENERGY TECH HYBRID, un sistema compatto ideale anche per climi rigidi, con kit idraulico integrato, ACS rapida con serpentino, inerziale 80L e classe A+.
 
Ibrido, idrogeno e full electric per la climatizzazione domestica del futuro
​Sistema ibrido Energy Tech di BSG group

Tutti i sistemi ibridi precedentemente descritti possono alimentare qualsiasi impianto esistente anche con radiatori o sistemi di riscaldamento con funzionamento fino a 80°C, rendendo di fatto l’ibrido la soluzione ideale per le ristrutturazioni e le sostituzioni di vecchie caldaie. Inoltre, tutte le caldaie di questi sistemi nascono con già integrato al loro interno il kit per l’utilizzo di idrogeno verde, quando questo sarà disponibile e distribuito dalla rete.
 
Le più lette