Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Equo compenso, ProfessionItaliane: ‘nei prossimi anni rischio di distorsioni per i professionisti’
PROFESSIONE Equo compenso, ProfessionItaliane: ‘nei prossimi anni rischio di distorsioni per i professionisti’
RISTRUTTURAZIONE

Ristrutturazione e bonus mobili, le date da tenere d’occhio per la detrazione

di Paola Mammarella

L’Agenzia delle Entrate ribadisce le regole per la realizzazione dei lavori e le spese per l’acquisto degli arredi

Vedi Aggiornamento del 17/06/2021
Commenti 46841
Foto: skdesign ©123RF.com
17/05/2021 – Chi acquista un immobile ristrutturato dall’impresa di costruzione o ristrutturazione, e usufruisce della relativa detrazione sul prezzo di acquisto, può anche ottenere il bonus mobili. L’importante è che la data dell’acquisto dell’immobile sia precedente a quella di acquisto dei mobili.
 

Ristrutturazioni e bonus mobili, il dubbio

Un contribuente ha scritto alla posta di Fisco Oggi perché aveva acquistato da un’impresa di costruzione un immobile ristrutturato per il quale avrebbe usufruito del bonus 50%.
 
Il contribuente ha quindi chiesto all’Agenzia delle Entrate se avesse diritto anche al bonus mobili per gli arredi acquistati dopo il rogito.
 

Ristrutturazioni e bonus mobili, occhio alle date di lavori e bonifici

L’Agenzia delle Entrate ha ricordato che il bonus mobili ed elettrodomestici spetta ai contribuenti che hanno realizzato interventi di recupero del patrimonio edilizio sull’immobile da arredare.
 
SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS MOBILI
 
Tra gli interventi che danno diritto al bonus mobili ci sono anche quelli di restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie che entro 18 mesi dal termine dei lavori vendono o assegnano l’immobile.
 

In questo caso, la detrazione del 50% per gli interventi edilizi, calcolata su un importo pari al 25% del prezzo dell’abitazione, spetta all’acquirente o assegnatario delle singole unità immobiliari, cui compete anche la detrazione per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici destinati ad arredare l’immobile ristrutturato.
 
SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS RISTRUTTURAZIONI
 
Per ottenere il bonus, spiega l’Agenzia, è necessario che la data dell’inizio dei lavori di ristrutturazione preceda quella in cui si acquistano i mobili. Nel caso di acquisto dell’immobile da imprese, per data di inizio lavori deve intendersi quella di acquisto o di assegnazione.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui