Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, in condominio proroghe al 31 dicembre 2025 solo per i lavori trainanti
NORMATIVA Superbonus, in condominio proroghe al 31 dicembre 2025 solo per i lavori trainanti
RISTRUTTURAZIONE

Sconto in fattura e cessione del credito, online il nuovo modello

di Paola Mammarella

Lo schema per comunicare l’opzione è stato adeguato alle novità del Decreto Antifrode

Vedi Aggiornamento del 23/11/2021
Foto: Andriy Popov©123RF.com
15/11/2021 - Cambia il modello per comunicare la scelta dello sconto in fattura e della cessione del credito inerente ai lavori di recupero del patrimonio edilizio, efficientamento energetico, messa in sicurezza dal rischio sismico, recupero e restauro delle facciate, installazione di impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica.
 
Il nuovo modello, approvato dall’Agenzia delle Entrate, recepisce le modifiche del Decreto “Antifrode” (DL 157/2021) e sostituisce il modello dell’8 agosto 2020 e il modello del 12 ottobre 2020, che sono stati utilizzati fino ad ora per comunicare la scelta di una delle due opzioni.
 

Sconto in fattura e cessione del credito, le novità antifrode

In base al nuovo Decreto Antifrode, chi sceglie lo sconto in fattura o la cessione del credito nell'ambito di un intervento agevolato con ecobonus, bonus ristrutturazioni, sismabonus o bonus facciate, o in caso di installazione di un impianto fotovoltaico o di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici, deve acquisire il visto di conformità e l'asseverazione del tecnico sulla congruità delle spese sostenute.
 
Non sono richiesti questi adempimenti a chi usufruisce direttamente della detrazione.
 

Sconto in fattura e cessione del credito, il nuovo modello

Dato che, fino all’entrata in vigore del Decreto “Antifrode” il visto di conformità era chiesto solo in caso di lavori agevolati con il Superbonus, è stato necessario adeguare il modello per lo sconto in fattura e la cessione del credito.
 
Come indicato nelle istruzioni per la compilazione, la comunicazione deve essere inviata entro il 16 marzo dell’anno successivo a quello di sostenimento delle spese per cui viene esercitata l’opzione. La comunicazione della cessione del credito relativa alle rate di detrazione non fruite deve essere inviata entro il 16 marzo dell’anno di scadenza del termine ordinario di presentazione della dichiarazione dei redditi in cui avrebbe dovuto essere indicata la prima rata ceduta non utilizzata in detrazione.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui