Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale presenta Digital Forum, il primo Summit Online dedicato all'Industria delle Costruzioni
TECNOLOGIE Edilportale presenta Digital Forum, il primo Summit Online dedicato all'Industria delle Costruzioni
NORMATIVA

IMU sugli immobili strumentali, i chiarimenti del Fisco

di Paola Mammarella

Non si può detrarre dal reddito l’imposta sugli immobili a uso promiscuo né quella versata tardivamente

Commenti 6089
26/05/2014 – Non si può detrarre dal reddito l’Imu versata per un immobile utilizzato ad uso promiscuo dal professionista. Lo chiarisce la Circolare 10/E/2014 dell’Agenzia delle Entrate.
 
Secondo la Legge di Stabilità per il 2014, l’Imu pagata sugli immobili strumentali è deducibile dal reddito di impresa.
 
In base al Tuir, Testo unico delle imposte sui redditi, per immobili strumentali si intendono quelli usati esclusivamente per l’esercizio dell’arte o della professione. Di conseguenza, si legge nella circolare del Fisco, sono esclusi quelli utilizzati sia per le attività professionali che per fini personali o familiari.
 
Il Fisco ha inoltre chiarito che è indeducibile l’Imu versata tardivamente. Questa decisione ha due spiegazioni. Da una parte di tratta di un costo di competenza dell’anno precedente, che non può quindi essere “scaricato” dalle imposte dell’anno successivo.
 
D’altro canto non si vogliono penalizzare i contribuenti che hanno eseguito il pagamento dell’Imu tempestivamente. Agevolare anche i ritardatari significherebbe creare una disparità di trattamento.




 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Partecipa