Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Condominio, cosa far asseverare dal tecnico per ottenere l’ecobonus?
RISPARMIO ENERGETICO Condominio, cosa far asseverare dal tecnico per ottenere l’ecobonus?
LAVORI PUBBLICI

Terremoto, sotto la lente dell’Anac gli appalti sugli edifici pubblici crollati

di Paola Mammarella

Presidente Raffaele Cantone: ‘individuata qualche situazione di scarsa chiarezza’, approfondimenti con la Guardia di Finanza

Vedi Aggiornamento del 23/09/2016
Commenti 5341
01/09/2016 – Dopo il terremoto, mentre si contano i danni causati dalle scosse, è necessario capire se il collasso delle strutture è dipeso da irregolarità da accertare.
 
È l’obiettivo che il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) ha spiegato ai microfoni di Sky Tg24.
 

Terremoto e regolarità delle ristrutturazioni

“Il tema – ha affermato Cantone – è sapere se ci sono state ristrutturazioni e se sono state sono state fatte rispettando le regole”. Al momento c’è una sola certezza: la scuola di Amatrice. L'edificio è stato ristrutturato nel 2012 e bisognerà ora accertare se sono state rispettate tutte le norme e le procedure per l'affidamento dei lavori.
 
Cantone ha spiegato che  è stata aperta una attività di vigilanza come previsto dal Codice Appalti. Gli accertamenti consentiranno di ricevere una serie di risposte sull’oggetto preciso dei lavori e sulla trasparenza delle procedure di gara.
 
“Abbiamo individuato qualche situazione di scarsa chiarezza nella parte degli appalti e stiamo provando con la Guardia di Finanza ad accertare e ad approfondire” ha assicurato Cantone.
 

Terremoto, indagini su tutti gli appalti

Saranno man mano passati in rassegna tutti gli edifici che avrebbero dovuto avere funzione strategica e che invece sono crollati o comunque hanno subito danni rilevanti.
 
“Il nostro intendimento  - ha dichiarato Cantone - è quello di arrivare a capire se tutti gli altri edifici pubblici, che hanno ricevuto particolarmente danni, sono stati oggetto di interventi di ristrutturazione recente”.
 
In caso di risposta affermativa saranno svolte le indagini, insieme alla Guardia di Finanza, sulle procedure per l’affidamento dei lavori.
 

Terremoto, Vasco Errani nominato commissario straordinario

Il Consiglio dei Ministri ha approvato la proposta del Presidente Renzi di nominare Vasco Errani Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione nei territori colpiti dal terremoto. Errani ha già svolto il compito di Commissario delegato per l’attuazione degli interventi sui territori emiliani colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012.

Il Commissario opererà con le Amministrazioni statali, regionali e comunali, nonchè in stretto contatto con l’Autorità nazionale anticorruzione, per definire piani, programmi e risorse necessarie a ricostruire edifici pubblici, privati ed infrastrutture.

 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Fabio

Complimenti!