Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus edilizi, il trasferimento dei crediti nel consolidato fiscale non è una cessione
NORMATIVA Bonus edilizi, il trasferimento dei crediti nel consolidato fiscale non è una cessione
RISPARMIO ENERGETICO

Stufe, caldaie e camini: in Emilia Romagna incentivi fino al 100% per sostituirli

di Paola Mammarella

Misura finanziata con 11,5 milioni di euro, che integreranno i contributi del Conto Termico. Domande fino al 31 dicembre 2023

Foto: Igor Zakharevich ©123RF.com
01/09/2021 - L’Emilia Romagna punta sull’efficienza energetica e la qualità dell’aria e mette in campo incentivi per la sostituzione di vecchi camini, stufe e caldaie con dispositivi di ultima generazione. 
 

Efficienza energetica, il bando dell’Emilia Romagna

Per finanziare l’operazione, la Regione ha stanziato 11,5 milioni di euro: 3 milioni e 450mila euro per il 2021, 3 milioni e 105mila euro per il 2022 e 4 milioni e 945mila euro per il 2023.
 
Le risorse sono destinate alla sostituzione degli impianti alimentati a biomassa legnosa, cioè camini aperti, stufe a legna e pellet, caldaie a legna e pellet, di potenza inferiore o uguale a 35 kW e con classificazione emissiva fino a 4 stelle, con generatori a 5 stelle o pompe di calore.
 
Il bando è rivolto ai cittadini residenti nei Comuni delle zone di pianura, già assegnatari dei contributi del Conto Termico con decorrenza dal 7 gennaio 2021. Il finanziamento regionale integrerà quello riconosciuto dal GSE e consentirà una copertura fino al 100% della spesa ammissibile.
 
Le domande possono essere inviate dalle ore 15 di oggi, 1° settembre 2021, fino alle ore 14 del 31 dicembre 2023 sul sito della Regione.
 
I contributi saranno erogati a sportello, fino ad esaurimento delle risorse.
 
Scarica il bando
 
Scarica la classificazione dei Comuni
 
 

Efficienza energetica, le spese ammesse al finanziamento

Sono ammissibili al contributo gli interventi che prevedono la rottamazione di un generatore di calore a biomassa legnosa e, contestualmente, l’acquisto e l’installazione di un nuovo generatore di calore a 5 Stelle o di una pompa di calore.
 
Sono inoltre incentivabili le spese connesse alla realizzazione dell’intervento, come:
- smontaggio e dismissione dell’impianto di climatizzazione invernale esistente, parziale o totale;
- fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche, dei sistemi di contabilizzazione individuale;
- opere idrauliche e murarie necessarie per la sostituzione a regola d’arte dell’impianto di climatizzazione invernale preesistente;
 -interventi sulla rete di distribuzione, sui sistemi di trattamento dell’acqua, sui dispositivi di controllo e regolazione, sui sistemi di emissione;
- prestazioni professionali connesse alla realizzazione dell’intervento.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione