Carrello 0
AMBIENTE

‘Premio Sterminata Bellezza’ di Legambiente, pubblicato il bando

di Rossella Calabrese

Tema di questa edizione sono le ‘periferie’ delle grandi città e dei piccoli comuni

09/11/2016 - Valorizzare esperienze, idee e persone che guardano al futuro del Paese, capaci di rigenerare e produrre nuova bellezza nelle comunità e nei territori. È questo l’obiettivo del Premio Sterminata Bellezza, ideato e promosso da Legambiente in collaborazione con Comieco, Symbola e il Consiglio Nazionale Architetti.
 
Tema centrale della terza edizione sono le “periferie” delle grandi città e dei piccoli comuni. Lo scopo del bando è quello di raccontare e premiare le migliori esperienze messe in atto sul territorio che hanno dato vita a nuova bellezza nelle periferie italiane.
 

Chi può partecipare

L’iniziativa è rivolta a Pubbliche Amministrazioni, Enti Pubblici (scuole, Camere di Commercio…), Fondazioni, imprese no profit, low profit, profit (imprese sociali, associazioni, comitati, fondazioni, organizzazioni di volontariato, società di persone, società di capitali, società cooperative, società consortili, organizzazioni non governative, associazioni di promozione sociale, Onlus) e cittadini italiani e stranieri, in forma singola o associata (team), che abbiano compiuto i 18 anni di età.
 

La bellezza dei gesti, dei luoghi, degli oggetti

Il bando è articolato in tre sezioni:
1) la bellezza dei gesti che valorizza esperienze ed idee di solidarietà sociale, di impegno civico e di promozione culturale finalizzate al miglioramento della qualità della convivenza, della coesione territoriale e di stili di vita rispettosi dell’ambiente;
2) la bellezza dei luoghi, che mette al centro esperienze ed idee di riqualificazione e riuso dei territori degradati, di custodia e cura dei luoghi, di miglioramento estetico ed ambientale degli spazi urbani ed extraurbani e degli spazi pubblici che hanno particolari finalità sociali;
3) la bellezza degli oggetti, che valorizza le produzioni e le idee legate ad oggetti specifici o servizi innovativi che nascono da una creatività individuale o collettiva e/o dalla capacità di utilizzare saperi tradizionali per rispondere a situazioni problematiche e a bisogni diffusi.
 

La Giuria

La valutazione dei casi e delle idee presentati sarà svolta dal Comitato scientifico del premio composto dai rappresentanti delle organizzazioni promotrici: Rossella Muroni, Presidente Nazionale Legambiente, Giuseppe Cappochin, Presidente dell’Ordine Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, Ermete Realacci, Presidente Fondazione Symbola, Carlo Montalbetti, Direttore Generale Comieco. La valutazione dei casi e delle idee in concorso avverrà in base ai criteri ispirati dalle Linee guida della proposta di legge per la bellezza, formulata da Legambiente.
 

Scadenza e premiazione

La partecipazione è gratuita e i materiali dovranno pervenire entro il 20 dicembre 2016. Per partecipare al bando è necessario compilare e inviare la scheda online. La premiazione dei vincitori per ciascuna sessione è prevista a febbraio 2017. Ai vincitori del premio verrà concesso l’uso del logo del premio e la promozione del loro caso/idea all’interno delle iniziative e attraverso i mezzi di comunicazione dei soggetti promotori del premio.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati