Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Infissi, ok al superbonus se non vengono ampliati
RISPARMIO ENERGETICO Infissi, ok al superbonus se non vengono ampliati
NORMATIVA

Sismabonus, a che punto siamo con l’attuazione?

di Rossella Calabrese

Il CSLLPP riunisce una commissione ad hoc che si occuperà di facilitare l’applicazione del sismabonus e del superbonus 110%

Vedi Aggiornamento del 19/04/2021
Commenti 9961
10/11/2020 - Si è riunita nei giorni scorsi la Commissione consultiva del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici per il monitoraggio dell’attuazione delle norme relative al sismabonus.
 
Nello specifico, la Commissione esaminerà l’applicazione del DM 58 del 28 febbraio 2017 relativo al sismabonus e alle linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni nonché le modalità per l’attestazione, da parte di professionisti abilitati, e l’efficacia degli interventi effettuati.
 

Sismabonus, a che punto è l’attuazione?

Ne dà notizia il Consiglio Nazionale degli Ingegneri aggiungendo che la Commissione, che è stata integrata con la presenza di rappresentanti delle professioni tecniche, si prefigge il compito di analizzare e dare anche risposte univoche ai numerosi quesiti già pervenuti, oltre che su aspetti riguardanti interventi di messa in sicurezza dei fabbricati, anche su aspetti relativi al contenimento energetico delle costruzioni, alle procedure di applicazione delle misure fiscali, alle ricadute in ambito di protezione civile e, quindi, la pianificazione della mitigazione del rischio sismico e di gestione dello stesso in emergenza.
 
Della Commissione fanno parte i rappresentanti di tutti gli Enti, Ministeri, Centri di ricerca, Associazioni che hanno un ruolo nell’attuazione del superbonus 110%: Mit, Mise, Mef, Giustizia amministrativa, Enea, Agenzia delle Entrate, Corte dei conti, Avvocatura dello Stato, Ance, Ania, Abi, CNI e Cnappc, Università, Cnr, Protezione Civile, esperti con diverse competenze.
 
I professionisti tecnici sono rappresentati dal Presidente CNI Armando Zambrano da Giovanni Cardinale (Vice Presidente CNI), Remo Vaudano (Consigliere CNI) e Fabrizio Pistolesi (CNAPPC).
 

Sismabonus, la proposta di Testo Unico

Nell’aprire i lavori, il Presidente del CSLP Massimo Sessa ha spiegato che lo scopo della Commissione è quello di verificare l’attuazione del decreto, anche attraverso il superamento di dubbi ed incertezze interpretative, e suggerire modifiche legislative idonee a migliorare l’efficacia e la diffusione del provvedimento legislativo.
 
Zambrano ha proposto l’impegno dei professionisti nella scrittura di un testo di legge che sintetizzi tutte le normative richiamate dalla legge e dai collegati decreti del Mit e del Mise. Una sorta di testo unico che guidi ogni atto con trasparenza e chiarezza, perseguendo una reale semplificazione delle procedure.
 
A seguito della riunione della Commissione - conclude la nota del CNI - il lavoro, supportato dalla forza delle competenze e della presenza su tutto il  territorio nazionale degli Ordini territoriali, sarà ancora più intenso e mirato ad agevolare, d’intesa con la RPT e la Filiera delle Costruzioni, il compito  dei professionisti nel sostenere quello che è uno dei migliori provvedimenti legislativi degli ultimi anni, per coniugare prevenzione del rischio sismico ed efficientamento energetico, con il rilancio del settore edilizio nel suo complesso.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui