Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus facciate, pubblicata la Guida aggiornata
NORMATIVA Bonus facciate, pubblicata la Guida aggiornata
AMBIENTE

Paesaggio e turismo nell’agenda di Governo

di Rossella Calabrese

In arrivo azioni per valorizzare il patrimonio storico-artistico e un Piano Strategico per il turismo

Vedi Aggiornamento del 14/03/2013
Commenti 4235
31/08/2012 - Riorganizzare la pianificazione urbanistica con impatto sul paesaggio, definendo piani paesaggistici compatibili con la tutela di luoghi storici e naturali e con la rigenerazione delle aree urbani degradate; tracciare una strategia di lungo periodo per il turismo.
 
Sono due degli obiettivi del Governo per la valorizzazione del patrimonio storico-artistico e paesaggistico e il rilancio del turismo, inseriti nel documento programmatico approvato il 24 agosto scorso insieme con le misure per le tecnologie verdi e dall’edilizia eco-efficiente (leggi tutto).
 
Secondo il Governo, la valorizzazione del patrimonio storico-artistico, paesaggistico e culturale dell’Italia è un filone strategico indispensabile per la crescita del Paese. Per ottenere questi risultati - spiega il documento - è necessario uscire dalla logica meramente assistenziale della cultura, favorire le partnership pubblico-privato, guardare al patrimonio culturale non solo come una eredità del passato, ma come un asset per il futuro, principale cinghia di trasmissione del motore di sviluppo turistico.
 
Tra le azioni già intraprese, sono citate: la semplificazione delle procedure di ricerca di sponsor per il restauro dei beni culturali (leggi tutto), le agevolazioni fiscali per le donazioni a favore dei beni e delle attività culturali (nel DL Salva Italia) e lo stanziamento di 76 milioni di euro da parte del CIPE a favore di alcune eccellenze del patrimonio culturale e museale italiano.
 
Ma l’obiettivo, ben più ambizioso, è quello di riorganizzare la pianificazione urbanistica con impatto sul paesaggio del territorio nazionale, definendo, insieme con Regioni ed Enti locali, piani paesaggistici compatibili con il rispetto del Codice dei beni culturali e del paesaggio, con la tutela di luoghi storici e naturali, con la rigenerazione dei centri urbani e periferie degradate.
 
L’altro importante pilastro è il turismo, per il quale il Governo sta per presentare un Piano Strategico, che tracci una visione del futuro e una strategia complessiva, numerosi progetti di promozione turistica e una iniziativa innovativa per migliorare la qualità ricettiva delle strutture attraverso un sistema di rating e classificazione.
 
A queste azioni si aggiungono la prosecuzione delle attività di ricostruzione, messa in sicurezza e recupero anche ai fini turistici delle aree colpite dal terremoto del maggio 2012, del centro storico dell’Aquila, specifiche iniziative di attrattività turistica legate ad EXPO 2015, una nuova legge quadro per lo spettacolo e progetti sui grandi attrattori culturali (es. Pompei).

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui