Network
Pubblica i tuoi prodotti
Emilia, nuove norme sulla certificazione energetica degli edifici

Emilia, nuove norme sulla certificazione energetica degli edifici

Adeguato il sistema di verifica degli impianti e il calcolo energetico delle unità di cogenerazione

Vedi Aggiornamento del 28/10/2014
di Giovanni Carbone
23/07/2013 - La Regione Emilia-Romagna ha modificato la propria disciplina in materia di certificazione energetica degli edifici.
Con la Delibera 832/2013 la regione adegua la propria disciplina all’evoluzione normativa nazionale, in attesa di una revisione generale prevista dal recente DL 63/2013 sul rendimento energetico nell’edilizia, attualmente in fase di conversione (leggi tutto).
 
Le modifiche riguardano i requisiti di rendimento energetico e le procedure di certificazione energetica degli edifici che la regione Emilia-Romagna ha disciplinato sul suo territorio con la Delibera 156/2008.

Con la nuova norma, in particolare, la regione registra le novità normative introdotte dal:
 
- DM 22 novembre 2012 che ha definito il sistema delle verifiche degli impianti (riscaldamento e condizionamento) degli edifici (leggi tutto);

- DM 22 novembre 2012 che ha eliminato la possibilità per i proprietari di edifici energivori di autocertificare la classe energetica G (leggi tutto).
 
Ulteriori modifiche riguardano le caratteristiche di efficienza energetica richieste alle unità di mini e micro-cogenerazione valutate in funzione dell’indice PES (Primary Energy Saving).
 
Questo indice quantifica il risparmio di energia primaria conseguito da una unità rispetto alla produzione separata di energia elettrica e calore.
Le più lette