Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus mobili, niente sconto in fattura e cessione del credito
NORMATIVA Bonus mobili, niente sconto in fattura e cessione del credito
AZIENDE

All’Aeroporto di Napoli l’energia prende il volo con Leca

di Laterlite

Laterlite per il nuovo polo tecnologico energetico di Capodichino

26/04/2021 - Lo scalo di Napoli, Aeroporto di Capodichino, ha un nuovo polo tecnologico energetico. L'opera fa parte di una serie di interventi che la GESAC - la società che gestisce l'aeroporto - ha previsto nel biennio 2019-2020 per adeguare le infrastrutture e rendere il complesso aeroportuale sempre più efficiente, tecnologico e innovativo.
 
Per quanto riguarda il polo tecnologico, obiettivo dell'opera era l'efficientamento energetico degli impianti di produzione termofrigrorifera dell'aeroporto; i vecchi impianti esistenti sono stati sostituiti con un unico polo di produzione di energia termica e frigorifera. Si tratta di un fabbricato di nuova costruzione che ospita al suo interno, tra le altre cose, una centrale di trigenerazione, una centrale termofrigorifera e una cabina elettrica di trasformazione, a servizio del Terminal e degli edifici annessi. Grazie a questo intervento l'Aeroporto di Capodichino raggiunge una parziale autoproduzione di energia elettrica, termica e frigorifera utilizzando gas naturale e abbandonando pertanto la dipendenza esclusiva da energia elettrica.
 
Laterlite ha contribuito alla realizzazione di questo importante progetto con le sue soluzioni a base di argilla espansa Leca, fornite all'impresa costruttrice SEA Costruzioni di Napoli.
 
Per la realizzazione del sistema di muratura tagliafuoco dell'edificio sono stati utilizzati i Lecablocco Tagliafuoco B30 da intonaco. I Lecablocco Tagliafuoco sono elementi modulari studiati per realizzare murature ad elevate prestazioni di resistenza al fuoco, costituiti da calcestruzzo alleggerito con argilla espansa Leca.
 
Clinkerizzato a 1200 °C, Leca e` un inerte incombustibile (Euroclasse A1 di reazione al fuoco) e non contiene sostanze organiche. Le sue caratteristiche conferiscono a questi blocchi le migliori prestazioni di resistenza al fuoco certificate. Lo dimostrano i numerosissimi test di laboratorio in 40 anni di prove al fuoco realizzate presso i più` qualificati laboratori italiani e lo confermano le tabelle del D.M. 16/2/2007 relative ai blocchi in calcestruzzo leggero (i Lecablocco) rispetto a quelli in calcestruzzo pesante, in laterizio, o altre soluzioni (Allegato D del D.M. 16/2/2007).
 
L'affidabilità di resistenza al fuoco dei Lecablocco Tagliafuoco è stata determinante in questo progetto: i blocchi sono stati infatti utilizzati per realizzare le pareti divisorie interne al fabbricato, che separavano le stanze ospitanti i diversi macchinari in funzione. Era fondamentale quindi che le ripartizioni fossero antincendio e garantissero la sicurezza dei macchinari e delle persone.
 
Per il nuovo polo tecnologico sono stati forniti i Lecablocco Tagliafuoco con spessore di 30 cm, nella versione da intonaco, per circa circa 300 m2 di pareti: si tratta di elementi caratterizzati da un calcestruzzo molto leggero che richiedono una intonacatura tradizionale per la finitura delle superfici.
 
Nello stesso cantiere, l'argilla espansa Leca ha trovato applicazione anche nella realizzazione della copertura del fabbricato, dalla superficie di circa 400 m2. L'esigenza dell'impresa costruttrice era quella di riempire uno spessore significativo, senza gravare sulla struttura sottostante. Per questo motivo l'argilla espansa Leca 8/20, sigla che ne identifica la granulometria, è stata pompata sfusa sul tetto del fabbricato, formando uno strato di circa 7 cm, sul quale successivamente è stato applicato un tradizionale massetto di sabbia e cemento di finitura.
 
Nel progetto di potenziamento infrastrutturale dello scalo aereo napoletano, alle qualità di leggerezza, isolamento, robustezza e praticità tipiche dei manufatti a base di argilla espansa Leca si sono aggiunte le importanti proprietà di resistenza al fuoco degli elementi costruttivi della famiglia Lecablocco di ANPEL.
 
L’argilla espansa Leca, leggera, isolante e resistente, risulta un materiale idoneo per la realizzazione di coperture isolanti, leggere e durevoli nel tempo. Grazie all’utilizzo delle soluzioni in argilla espansa Leca è possibile ottenere sistemi tecnici, a elevate prestazioni e con efficaci contributi di isolamento termico, che contribuiscono a una sensibile riduzione dei consumi energetici.
 
Laterlite su Edilportale.com
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Partecipa