Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Tetti solari obbligatori per i nuovi edifici residenziali dal 2029, il piano REPowerEU
RISPARMIO ENERGETICO Tetti solari obbligatori per i nuovi edifici residenziali dal 2029, il piano REPowerEU
NORMATIVA

Efficienza energetica, l'Italia si sta adeguando alle norme europee

di Paola Mammarella

Le Regioni propongono multe fino a 2500 euro per chi non installa dispositivi di termoregolazione

Vedi Aggiornamento del 04/10/2016
22/07/2015 – L’Italia sta adeguando la normativa nazionale sull’efficienza energetica alle prescrizioni dell’Unione Europea. La bozza di decreto che integrerà il D.lgs. 102/2014, con cui è stata recepita la Direttiva 2012/27/UE,  ha ricevuto il via libera della Conferenza delle Regioni con qualche osservazione.
 

Decreto integrativo sull’efficienza energetica

Come richiesto dall’Unione Europea, il decreto introduce la definizione di aggregatore, cioè un fornitore di servizi su richiesta che accorpa una pluralità di carichi utente di breve durata per venderli o metterli all’asta in mercati organizzati dell’energia, e di audit energetico, ossia la procedura sistematica finalizzata a ottenere un'adeguata conoscenza del profilo di consumo energetico di un edificio o gruppo di edifici, di una attività o impianto industriale o commerciale o di servizi pubblici o privati, a individuare e quantificare le opportunità di risparmio energetico sotto il profilo costi-benefici e a riferire in merito ai risultati.
 
Il testo differenzia anche i contatori di fornitura, vale a dire le apparecchiatura di misura dell’energia consegnata al singolo cliente finale, dai contatori individuali, cioè apparecchiature di misura del consumo di energia poste nella singola unità immobiliare. Viene poi spiegato cos’è il contatore condominiale: un contatore posto in condominio o edificio polifunzionale che misura l'energia termica consumata da una pluralità di unità immobiliari comprendente il riscaldamento e il raffreddamento degli spazi comuni e le perdite del tratto di rete comune.
 

Efficienza energetica, le richieste delle Regioni

La Conferenza delle Regioni ha chiesto delle correzioni con norme di livello nazionale per consentire una precisa contabilizzazione del calore nei condomìni. Secondo le Regioni, non sono definite bene le tipologie di contatori (di fornitura, condominiale, individuale) e c’è confusione sulle competenze. Come si legge nella relazione, in alcuni condomìni dopo l’installazione dei sistemi di termoregolazione e contabilizzazione in applicazione della norma UNI 10200 sono emerse criticità nella ripartizione delle spese per il riscaldamento.
 
Per quanto riguarda le sanzioni per la mancata installazione dei dispositivi di termoregolazione nei condomìni, le Regioni hanno chiesto un sistema in grado di individuare il singolo condomino anziché l’intero condominio. Le multe oscilleranno dai 500 ai 2500 euro.
 

L’Ue sull’efficienza energetica in Italia

Ricordiamo che a marzo la Commissione Europea ha inviato una lettera all’Italia lamentando la mancata definizione di “audit energetico”, che invece era contenuto nel Dlgs 115/2008, poi abrogato dalla norma più recente, l’assenza di sistemi per evitare la doppia contabilizzazione dei risparmi energetici. Bruxelles ha bocciato inoltre le norme sui contatori e sui condomìni, che non consentirebbero di ottenere informazioni precise e dettagliate sui consumi.


 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione