Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Rischio idrogeologico, 15 milioni di euro per progetti di prevenzione

Rischio idrogeologico, 15 milioni di euro per progetti di prevenzione

Assegnate alle Regioni le risorse del Fondo Progettazione per la rimessa in efficienza delle opere idrauliche e il miglioramento dei reticoli idrografici

Fondo Progettazione per la prevenzione del rischio idrogeologico - Foto: pierluigipalazzi 123rf.com
Fondo Progettazione per la prevenzione del rischio idrogeologico - Foto: pierluigipalazzi 123rf.com
di Rossella Calabrese
09/07/2024 - Sta per entrare nella fase operativa la progettazione degli interventi di prevenzione del rischio idrogeologico.
 
Il 4 luglio scorso il capo del Dipartimento Casa Italia ha firmato il decreto di impegno delle risorse a valere sul Fondo Progettazione da 15 milioni di euro (5 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2022 al 2024).
 
Il Fondo Progettazione finanzia, in particolare, la progettazione di interventi che riguardano la rimessa in efficienza delle opere idrauliche ed il recupero e miglioramento della funzionalità idraulica dei reticoli idrografici. È possibile finanziare sia la redazione di nuovi progetti esecutivi che l’aggiornamento di progetti esistenti.
 
Sono finanziabili anche le spese per attività connesse alla progettazione, incluse indagini geologiche, idrogeologiche, idrologiche, idrauliche e geotecniche.
 
Lo scopo è quello di garantire la progettazione e la realizzazione di interventi cruciali per la manutenzione e il miglioramento delle opere idrauliche, al fine di salvaguardare la pubblica incolumità e i beni produttivi in aree particolarmente vulnerabili, promuovendo l’efficienza nella gestione delle risorse idriche e mitigando i rischi idrogeologici.
 

Queste le Regioni destinatarie degli importi più alti:
Lombardia - 1.422.375 euro
Emilia-Romagna - 1.175.280 euro
Toscana - 1.161.705 euro
Sicilia - 1.149.105 euro
Piemonte - 1.140.150 euro
Veneto - 955.050 euro
Lazio - 914.115 euro
Puglia - 913.485 euro
Sardegna - 891.030 euro
 
Le risorse del Fondo Progettazione, disponibili per l’intero triennio, sono state impegnate nel loro complessivo ammontare (15 milioni di euro) e saranno, conseguentemente, erogate in un’unica soluzione alle Regioni e alle Province autonome previa loro richiesta di trasferimento.

Le Regioni e le Province autonome dovranno predisporre un elenco delle progettazioni, suddiviso per annualità, e validarlo tramite la piattaforma ReNDIS-web. Le progettazioni dovranno essere approvate entro 60 giorni dalla data di validazione.

Il Fondo Progettazione da 15 milioni di euro, lo ricordiamo, è stato istituito dalla Legge di Bilancio 2022 e disciplinato dal Dpcm 77 del 28 marzo 2024 entrato in vigore il 26 giugno scorso.
 
Il Dpcm 77/2024 disciplina il funzionamento del Fondo nonché i criteri e le modalità di riparto tra le regioni e le province autonome ivi inclusa la revoca in caso di mancato o parziale utilizzo delle risorse nei termini previsti.
 
Le più lette