Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Equo compenso, non piacciono le sanzioni per i professionisti che accettano compensi bassi
PROFESSIONE Equo compenso, non piacciono le sanzioni per i professionisti che accettano compensi bassi
LAVORI PUBBLICI

Ance: ‘se la politica non ci risponde, i cantieri del PNRR chiuderanno’

di Rossella Calabrese

L’allarme del presidente dei costruttori Gabriele Buia all’assemblea Legacoop

Foto: ance.it
13/04/2022 - “L’aumento dei costi delle materie prime e dell’energia rischia di bloccare i cantieri e complica la possibilità di onorare i contratti per le imprese”.
 
Dopo gli allarmi lanciati nei giorni scorsi dal presidente dell’Ance Gabriele Buia, a denunciare la situazione è stato il settore costruzioni e impianti di Legacoop Produzione e Servizi, che ha tenuto la sua assemblea nazionale lunedì a Bologna.
 
“Viviamo un momento di estrema difficoltà” - ha detto Buia nel corso del suo intervento -. “I rincari delle materie prime sono ormai insostenibili per tutte le imprese del settore delle costruzioni. Da tempo stiamo interloquendo con il governo e la politica chiedendo una soluzione che non ponga a rischio il proseguimento delle opere previste dal PNRR”.
 
“Dei 220 miliardi di risorse, 108 passano per il mondo delle costruzioni, dalla grande infrastruttura al piccolo intervento. Il nostro settore si sente responsabile di questo grande cambiamento, ma per riuscirci bisogna correre e far funzionare al meglio la macchina. Ci aspettiamo risposte dalla politica in tempi brevi. Altrimenti, il blocco dei cantieri sarà inevitabile”.
 

Secondo Paolo Laguardia, responsabile settore costruzioni e impianti di Legacoop Produzione e Servizi, “senza una risposta forte nel calmierare i prezzi delle forniture e un adeguamento sostanzioso dei contratti, difficilmente si potranno mettere a terra i progetti del PNRR. È urgente un provvedimento che consenta alle stazioni appaltanti e alle imprese di colmare il gap economico e scongiurare la sospensione dei lavori”.
 
Al Settore Costruzioni e Impianti di Legacoop Produzione e Servizi aderiscono 440 cooperative, 3 consorzi nazionali e 44 consorzi artigiani in forma cooperativa. Uno dei temi affrontati nell’assemblea è stato quello del ‘nuovo patto di fiducia tra Stato e imprese’, basato su regole che consentano maggiore efficienza nella realizzazione delle opere.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione