Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la quarta giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la quarta giornata della fiera virtuale dell’edilizia
AMBIENTE

Gli immobili pubblici per il turismo: intesa tra Demanio e Touring Club

I beni inutilizzati saranno destinati al turismo sociale, culturale ed ambientale

Vedi Aggiornamento del 03/03/2020
Commenti 6100
21/06/2016 - Il Direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi, e il Direttore generale del Touring Club Italiano (TCI), Lamberto Mancini, hanno firmato un Protocollo di intesa che avvia concrete iniziative di riuso e valorizzazione dei beni pubblici inutilizzati attraverso attività di turismo sociale, culturale ed ambientale.
 
Molteplici i progetti e le iniziative che già da tempo vedono vicini Agenzia e TCI: il network Valore Paese - Dimore, il Progetto FARI, il progetto di recupero delle Case Cantoniere e lo sviluppo di iniziative “a rete”, come i Cammini, che coinvolgono beni appartenenti allo Stato e ad altri Enti pubblici situati lungo percorsi di tipo storico-culturale, religioso e ciclo-pedonale.
 
Molte altre le proposte da incrementare insieme: il progetto “Bandiere Arancioni”, finalizzato alla selezione dei borghi eccellenti dell’entroterra o l’iniziativa “Aperti per Voi”, patrocinata dal Mibact, che favorisce l’apertura di luoghi d’arte e di cultura con l’intento di promuovere e diffondere la conoscenza dei luoghi solitamente interdetti al pubblico.
 
“Il Touring Club Italiano, con i suoi 122 anni di storia, contribuisce alla valorizzazione dei territori grazie alla promozione di pratiche turistiche consapevoli e sostenibili. Mission dell’Agenzia è quella di sostenere gli enti pubblici nell’avvio di iniziative idonee allo sviluppo dei propri patrimoni immobiliari - dice Roberto Reggi -. Unire le rispettive forze e le professionalità vuol dire assicurare azioni in grado di innescare reali processi di sviluppo”.
 
“Il turismo - afferma Lamberto Mancini - è tra le prime economie del paese, con un contributo al PIL nazionale del 10,2%, valore che può crescere e distribuirsi meglio sul territorio. Il Touring Club Italiano, come soggetto privato del terzo settore, si impegna affinché il modello di accoglienza nazionale possa valorizzare i propri asset puntando alla qualità del rapporto tra persone e luoghi, per generare occupazione e benessere durevoli anche per la comunità locali”.
 
Fonte: Agenzia del Demanio
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui