Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Criteri ambientali minimi, la Stazione appaltante deve verificare la conformità dei prodotti

Criteri ambientali minimi, la Stazione appaltante deve verificare la conformità dei prodotti

Anac: oltre a inserire i CAM nella documentazione di gara, la SA deve effettuare controlli sulle offerte

Vedi Aggiornamento del 24/05/2024
Foto: Katsiaryna Lenets©123RF.com
Foto: Katsiaryna Lenets©123RF.com
di Paola Mammarella
Vedi Aggiornamento del 24/05/2024
06/10/2022 - Nell’ambito delle gare d’appalto, le Stazioni Appaltanti devono verificare che i prodotti offerti siano conformi ai Criteri ambientali minimi (CAM).
 
Lo ha affermato l’Autorità nazionale Anticurruzione con la delibera 435/2022 che si riferisce ad un appalto per la fornitura di toner, ma esprime un concetto che può essere applicato a tutte le gare.
 

CAM, i controlli spettano alla Stazione appaltante

In base al Codice Appalti, le Stazioni appaltanti devono inserire nella documentazione progettuale e di gara le specifiche tecniche contenute nei CAM di riferimento. I CAM sono tenuti in considerazione per l’applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Questi obblighi si applicano alle gare di qualunque importo.
 
Fissata la regola, l’Anac aggiunge che i controlli sulla conformità dei prodotti offerti spettano alla Stazione appaltante. Se, quindi, la Stazione appaltante ha verificato la conformità dei prodotti, l’aggiudicazione può procedere senza intoppi.

 
Il caso esaminato dall’Anac riguarda proprio la richiesta di parere sollecitata da un’impresa partecipante, secondo la quale i prodotti offerti dalla vincitrice non sarebbero stati conformi ai CAM di riferimento.
 
L’Anac, però, accertando che la Stazione appaltante aveva previsto controlli sulla conformità ai CAM nella fase di esecuzione del contratto, ha confermato l’aggiudicazione.
 

CAM edilizia, novità in vigore da dicembre

Ricordiamo che sono stati approvati nuovi Criteri Ambientali Minimi per le gare di progettazione e lavori per interventi edilizi e per le gare di fornitura, servizio di noleggio e servizio di estensione della vita utile di arredi per interni.
 
I nuovi CAM, contenuti nel DM 256 del 23 giugno 2022 e nel DM 254 del 23 giugno 2022 entreranno in vigore rispettivamente, il 4 e il 6 dicembre 2022.
 
Leggi tutto sui nuovi CAM
 
Le più lette